Come mantenere i boa arcobaleno come animali domestici

0
14
fab b rainbow boa
fab b rainbow boa

La mia prima vera introduzione ai boa arcobaleno è stata da adolescente, quando ho iniziato ad uscire con una ragazza che ne teneva uno come animale domestico.

Sono stato subito preso dall’incredibile iridescenza mostrata alla luce solare naturale (o alla giusta illuminazione artificiale).

È questo colore in continua evoluzione che ha portato al loro nome comune di “boa arcobaleno”. Sovrapposto su uno sfondo rosso o arancione non si può negare che i boa arcobaleno siano animali assolutamente belli.

foto di boa arcobaleno

Da quel primo incontro i boa arcobaleno sono sempre stati i miei preferiti. Non solo sono meravigliosi serpenti da avere in casa, ma crescono anche di dimensioni rispettabili, possono essere molto più attivi di molti altri serpenti popolari e possono diventare incredibilmente addomesticati con una gestione delicata e continua.

Se c’è un aspetto negativo nel mantenere il boa arcobaleno come animali domestici è che sono leggermente più esigenti con le condizioni di cui hanno bisogno.

Una volta raggiunte queste condizioni di cura, i boa arcobaleno possono vivere una vita lunga e sana, con molti esemplari che presumibilmente vivono fino a 20 anni o più.

In questo foglio di cura del boa arcobaleno esamineremo ciò che rende la cura del boa arcobaleno brasiliano diversa dagli altri serpenti e i modi migliori per raggiungere queste insolite condizioni in casa.

Habitat naturale

I boa dell’arcobaleno brasiliano hanno il nome latino Epicrate Cenchria. Piuttosto che una singola specie ci sono in realtà un numero di boa arcobaleno riconosciuti diversi. Fortunatamente la cura di tutte le specie tende ad essere molto simile.

Il più popolare di tutti è il brasiliano Boa arcobaleno. Mentre questa specie si trova in Brasile, può anche essere ampiamente diffusa in gran parte dell’America centrale e meridionale, tra cui Costa Rica, Perù e Venezuela.

Crescendo in media tra i 5 ei 7 piedi di lunghezza totale – con le femmine che in genere si allungano leggermente mentre i maschi sono più muscolari – questi sono tipicamente serpenti notturni. I boa arcobaleno sono ugualmente felici sul terreno e sono noti per essere molto più attivi di molti altri serpenti da compagnia.

Come ci si potrebbe aspettare da un animale trovato dentro e intorno alle foreste pluviali del Centro e del Nord America, apprezzano un alto livello di umidità, un argomento cruciale che tratteremo più avanti in questo foglio di cura.

Ingabbiamento e recinzioni

foto boa

La chiave per mantenere con successo i boa arcobaleno in cattività è ottenere le condizioni ambientali giuste. Questi requisiti sono piuttosto speciali, quindi è necessario un considerevole pensiero per selezionare il vivarium più adatto.

Una gabbia di boa arcobaleno adatta dovrebbe incorporare i seguenti elementi:

Taglia

Come regola generale, il tuo serpente dovrebbe essere in grado di allungarsi completamente nella sua gabbia. Per i cuccioli, ciò significa che un piccolo serbatoio da 10 galloni o una scatola di plastica possono funzionare bene. Tuttavia gli adulti richiederanno molto più spazio. Si consiglia una custodia di 48 “/ 4 piedi / 120 cm di lunghezza, con una profondità di circa 24” / 2 piedi / 60 cm.

Dimensioni

I boa arcobaleno brasiliani sono serpenti abbastanza attivi e talvolta si arrampicano quando viene data l’opportunità. Mentre lo spazio sul pavimento è già stato discusso, si consiglia anche di consentire un’altezza verticale con rami su cui arrampicarsi.

Per questo motivo molte persone eliminano i serbatoi molto bassi e mirano invece a offrire un’altezza verticale di 24 ”/ 2 piedi / 60 cm o più. Ciò sembra avvantaggiare in particolare i serpenti più grandi e più maturi.

Umidità

Come discuteremo più avanti, una parte cruciale della cura del boa arcobaleno brasiliano di successo comporta la fornitura di alti livelli di umidità. Ciò significa che le gabbie che offrono troppa ventilazione spesso non sono ideali. Ad esempio, se scegli di utilizzare una vasca per pesci in vetro con un coperchio a rete standard resistente ai rettili, ti consigliamo di bloccare parte della rete per trattenere l’umidità.

Questo è uno dei motivi per cui i vivari “chiusi” come quelli fatti di plastica possono avere particolarmente successo. Se scegli di acquistare o acquistare un vivaio per rettili in legno melaminico, assicurati di aggiungere sigillante siliconico alle giunzioni del tuo serbatoio di boa arcobaleno. Ciò impedisce all’umidità di penetrare nel legname, riducendo la durata della gabbia.

Flusso d’aria

Mentre vogliamo mantenere un ambiente umido, un certo flusso d’aria è ancora importante per prevenire l’accumulo di muffe. Le gabbie che ti danno l’opportunità di variare la loro ventilazione possono funzionare particolarmente bene con i boa arcobaleno brasiliani.

Riscaldamento

Se vivi in ​​una parte temperata del mondo, è probabile che dovrai fornire un riscaldamento supplementare, almeno nei mesi invernali. Pensa a come raggiungerai questo obiettivo nei confini di qualsiasi vivaio che stai prendendo in considerazione. Ulteriori informazioni su temperatura e riscaldatori sono fornite più avanti in questa guida alla cura.

Le migliori gabbie / vivari per i boa arcobaleno brasiliani

Ora abbiamo tutto il necessario per dare un’occhiata più da vicino ad alcuni vivari specifici che dovrebbero essere adatti al tuo boa arcobaleno.

Scatole di scarpe di plastica

Molti piccoli contenitori di plastica possono essere trasformati in una gabbia adatta per i baby boa arcobaleno. Personalmente uso scatole davvero utili nel Regno Unito, poiché mi piace il modo in cui il coperchio si aggancia per maggiore sicurezza.

L’unica cosa che devi fare è aggiungere alcuni fori di ventilazione per il tuo boa arcobaleno. O ritaglia una sezione e sostituiscila con una garza / maglia fine, oppure usa un trapano elettrico (la mia preferenza) per praticare solo un numero di fori.

Potrebbe essere necessario sperimentare la ventilazione nel tempo, tenendo d’occhio l’umidità all’interno del contenitore. I piccoli igrometri sono economici da acquistare e facili da installare e consentono di monitorare facilmente l’umidità.

Exo Terras

Uso ampiamente i vivari di vetro Exo Terra nella mia collezione di animali esotici. Hanno un bell’aspetto, sono facili da riscaldare e aggiungono illuminazione e le porte ad apertura frontale rendono la manutenzione ordinaria rapida e semplice. Possono anche essere utili ai possessori di boa arcobaleno – con alcune accuse.

In primo luogo, Exo Terras viene fornito con un coperchio in rete, il che significa che mantenere l’umidità può essere una sfida. Pertanto, se ne hai intenzione di usarne uno, assicurati di bloccare parte di questa mesh. L’opzione più semplice che ho trovato è semplicemente l’acquisto di un po ‘di perspex sottile che posiziono sopra.

Un secondo punto debole è che Exo Terras è disponibile in una gamma limitata di dimensioni diverse. Ciò significa che mentre possono funzionare abbastanza bene per i boa arcobaleno giovanili, potrebbero non essere l’opzione migliore per un boa arcobaleno adulto di dimensioni standard.

Per qualcuno con un bambino che desidera un display affascinante, tuttavia, possono funzionare bene.

Acquari con coperchio a rete

Gli acquari sono disponibili in una gamma molto più ampia di dimensioni diverse e anche gli acquari lunghi 48 pollici / 4 piedi sono abbastanza economici da acquistare. Storicamente il problema è sempre stato come impedire la fuga del serpente; dopo che tutti i serpenti possono superare il più piccolo degli spazi vuoti. Ciò è stato risolto grazie all’utilizzo di coperchi in mesh che si adattano sopra la parte superiore.

Come con Exo Terra, mentre questa rete impedisce la fuga, consente l’evaporazione di troppa umidità. Ancora una volta, quindi, vorrai bloccare parte di questo per mantenere i giusti livelli di umidità nella tua gabbia.

Dovrai anche considerare che è necessario accedere a tali gabbie dall’alto, il che può essere leggermente meno pratico.

Tutto sommato, tuttavia, con alcune piccole modifiche, un acquario di vetro con un coperchio (modificato) può rappresentare un recinto per serpenti economico.

Vivari in legno

Adoro i vivari in legno e li uso per molti dei miei serpenti. Sono economici da acquistare (o economici da costruire) e il legno aiuta a trattenere l’umidità e il calore rendendo una casa confortevole. Sono inoltre disponibili in una vasta gamma di dimensioni, quindi possono essere ideali anche per i grandi adulti.

Se stai pensando di acquistare o costruire un vivaio in legno per il tuo serpente, ci sono alcune considerazioni da tenere a mente. Innanzitutto, assicurarsi di utilizzare un sigillante siliconico per acquari per sigillare tutte le giunzioni in cui i pannelli si incontrano. Ciò eviterà che l’umidità penetri nel legno e causi danni.

In secondo luogo, assicurarsi di selezionare (o realizzare) un vivarium che includa prese d’aria, consentendo un grado di flusso d’aria.

Mentre i vivari in legno rappresentano quindi un’opzione decente per chi ha un budget limitato, l’umidità richiesta dal tuo boa arcobaleno significa che tali recinti potrebbero non durare così come altre opzioni.

Gabbie di plastica

Un numero limitato di vivari in plastica sono disponibili sul mercato, come quelli realizzati da Vision. Sebbene lungi dall’essere a buon mercato, queste sono probabilmente l’opzione più pratica di tutte.

Realizzati in un unico pezzo di plastica stampata, non marciranno in ambienti umidi, sono facili da mantenere puliti e igienici e sono stati testati per anni da seri detentori di rettili.

Se hai un budget decente – e un grande boa arcobaleno – probabilmente questi sono i migliori vivari sul mercato in questo momento.

Riscaldamento e temperatura

Forse piuttosto insolitamente per i rettili da compagnia, i boa arcobaleno non tendono a fare molto bene in recinti troppo caldi. Mentre una temperatura troppo fredda può far sì che il serpente diventi meno attivo o si spenga dal cibo, temperature particolarmente elevate possono portare alla morte. Questo è un aspetto piuttosto singolare della cura del boa arcobaleno, in cui molte specie simili amano un ambiente caldo e gustoso.

Dovrai quindi mantenere la gabbia del tuo boa arcobaleno brasiliano entro un intervallo di temperature molto limitato.

La temperatura migliore per un boa arcobaleno è tra 75 gradi F e 80 gradi F (23-27 gradi C) durante il giorno. Questo può scendere di alcuni gradi durante la notte senza preoccupazioni.

In genere è meglio riscaldare un’estremità del serbatoio, lasciando l’altra estremità più fredda. Questo crea un gradiente di temperatura, permettendo al tuo boa di cercare l’area che meglio si adatta.

Esistono diversi tipi di apparecchiature per il riscaldamento dei rettili che possono aiutarti a raggiungere queste temperature:

Tappetini e cuscinetti termici

Forse la soluzione più economica e semplice è un tappetino riscaldante a bassa potenza. È possibile acquistare un tappetino di dimensioni adeguate per riscaldare solo da ¼ a ⅓ del serbatoio del serpente. Questo dovrebbe essere posizionato sul fondo della gabbia.

Il problema con i tappetini termici quando si tratta di boa arcobaleno è il modo migliore per installarli. Il calore può avere difficoltà a passare attraverso il legno o la plastica più spessa, il che significa che deve essere posizionato direttamente all’interno della gabbia.

Mentre i tappetini termici sono in parte impermeabili, possono lottare in un ambiente umido. Di conseguenza, se si sceglie di utilizzare un tappetino termico, posizionarlo sotto la custodia (se si utilizza un vivaio in vetro) o al suo interno, ma sotto il substrato, in altre gabbie. Assicurati di monitorarlo regolarmente per assicurarti che il riscaldatore non soffra di umidità.

Si noti che a causa del livello di temperatura superiore ragionevolmente modesto è fondamentale utilizzare un termostato con il tappetino riscaldante. La sonda deve essere posizionata nella parte più calda della gabbia per evitare il surriscaldamento. Fai clic qui per ulteriori informazioni sulla scelta del giusto termostato per rettili.

Bulbi in ceramica

Le lampadine in ceramica rappresentano un’ottima alternativa per il tuo boa arcobaleno e sono uno dei miei tipi di riscaldatori preferiti in assoluto. Questi bulbi sono collocati all’interno della gabbia e riflettono il calore verso il basso in un punto crogiolarsi sotto. Non producono alcuna luce visibile, quindi possono essere lasciati attivi 24 ore su 24, 7 giorni su 7 e possono essere utili per riscaldare gabbie per serpenti per adulti più grandi.

È importante notare che i bulbi in ceramica possono diventare molto caldi e produrre temperature elevate all’interno della gabbia del serpente. Ci sono due considerazioni importanti prima di installare una lampadina in ceramica. Innanzitutto assicurati di installare una protezione della lampadina adatta, che impedirà il contatto diretto tra il serpente e la lampadina. In questo modo si eliminano le possibilità di ustioni.

In secondo luogo, come con altri riscaldatori per rettili, assicurarsi di scegliere un termostato adatto. Tieni presente che avrai bisogno di un tipo di termostato molto diverso per una lampadina in ceramica. Se non sei sicuro, leggi la mia guida al termostato qui.

Ho anche una guida per principianti sull’uso dei riscaldatori per rettili in ceramica qui.

Lampade di calore

Non è la mia preferenza, ma alcuni custodi scelgono di utilizzare una lampada di calore che produce luce visibile. Tutte le regole standard – protezioni lampadina e termostati – si applicano anche qui.

Illuminazione

I boa arcobaleno brasiliani, come i loro cugini, sono in genere serpenti notturni. Pertanto l’illuminazione artificiale non è cruciale per un’efficace allevamento di boa arcobaleno. Detto questo, senza tale illuminazione è improbabile che tu veda il tuo arcobaleno nella loro piena gloria.

Di conseguenza, sebbene non sia assolutamente necessario, molti custodi scelgono di installare l’illuminazione artificiale. Se scegli di percorrere questa strada, mira a un bulbo che imita le lunghezze d’onda emesse naturalmente dal sole, così puoi goderti la piena iridescenza del tuo serpente.

Dato che i boa arcobaleno sono notturni, assicurati di lasciare le luci accese solo durante il giorno, consentendo un’oscurità adeguata durante la notte.

Acqua e umidità

foto boa "larghezza =" 1024

Come abbiamo discusso, il tuo boa arcobaleno dovrebbe essere mantenuto ad un’umidità relativa elevata se vuole prosperare in cattività.

Storie abbondano nei forum di discussione sugli esemplari che muoiono quando sono stati tenuti troppo asciutti.

L’acqua e l’umidità sono quindi uno degli elementi più importanti di tutti per mantenere con successo i boa arcobaleno come animali domestici. Ecco cosa devi sapere …

Ciotola d’acqua

Il tuo boa arcobaleno dovrebbe avere accesso a una ciotola di acqua fresca in ogni momento. Questa ciotola d’acqua deve essere pulita quotidianamente a fondo con un detergente per rettili per prevenire l’accumulo di batteri potenzialmente dannosi.

Come molti altri serpenti, i boa arcobaleno brasiliani tentano spesso di immergersi completamente nella loro ciotola d’acqua per un buon ammollo. Questo determina la dimensione della ciotola dell’acqua; dovrebbe essere abbastanza grande da permettere al tuo serpente di rannicchiarsi al suo interno, con un livello dell’acqua abbastanza basso da non fuoriuscire mentre il serpente si bagna. Pertanto, una vasca per acqua bassa e poco profonda tende a funzionare bene.

Dato che i boa arcobaleno brasiliani sono serpenti sorprendentemente forti, la mia preferenza personale è per una ciotola di acqua per gatti o cani in gres pesante (a seconda delle dimensioni del serpente) che non è facilmente rialzabile o spostata nella gabbia.

Nebbia regolare

I boa arcobaleno prosperano quando l’umidità nella loro gabbia si aggira intorno al 75-90%. Per raggiungere questo obiettivo, investi in una pistola a spruzzo per piante d’appartamento di buona qualità e nebulizza abitualmente l’interno del vivarium.

Potrebbe essere necessario farlo quotidianamente per mantenere i corretti livelli di umidità. Assicurati di usare acqua tiepida e cerca di evitare di appannare direttamente il tuo serpente.

Ventilazione controllabile

Solo perché il tuo boa arcobaleno apprezza un ambiente umido non significa che non ci dovrebbe essere ventilazione. Una gabbia calda e soffocante crea l’ambiente perfetto per far crescere microbi e muffe.

Pertanto è necessario selezionare una gabbia che consenta il movimento dell’aria.

Soprattutto le gabbie con ventilazione variabile, quindi puoi sperimentare l’appannamento e la ventilazione per creare l’ambiente ottimale.

Nasconde

Per aiutare a mantenere alti livelli di umidità molti custodi scelgono di fornire una “scatola di muschio” per il loro serpente.

Una gabbia sicura per i serpenti viene aggiunta alla gabbia, sotto la quale viene posizionato il muschio di sfagno umido. Questo muschio stesso può essere inumidito ogni pochi giorni. In questo modo il tuo serpente avrà sempre un posto umido dove sedersi se lo desidera.

Substrato adatto e pulizia regolare

È importante comprendere che un’elevata umidità non può solo far marcire il substrato, ma può anche far crescere la muffa. Nessuno di questi è accettabile per un boa arcobaleno da compagnia.

Pertanto, assicurati di scegliere un substrato che funzioni bene in un serbatoio umido e fai attenzione a rimuovere prontamente cibo non consumato, feci e pelli storte per mantenere la gabbia igienica.

I migliori substrati per Rainbow Boas

La cosa più importante quando si considera quale substrato scegliere per il proprio serbatoio di boa arcobaleno è se può resistere a un ambiente umido. Molti substrati di serpenti popolari marciscono rapidamente e diventano ammuffiti in tali condizioni.

Fortunatamente ci sono ancora diverse opzioni disponibili. Alcuni dei migliori substrati sono:

  • Pacciamatura di cipresso
  • Corteccia di orchidea
  • Substrato della foresta pluviale
  • Granuli di cocco (fibra di cocco)
  • Compost invasivo privo di sostanze chimiche
  • Asciugamani di carta (se questi vengono sostituiti regolarmente)
  • Giornale (non mi piace l’uso del giornale ma molti lo usano con successo)

Anche quando si utilizzano questi substrati, assicurarsi di tenere d’occhio qualsiasi muffa che può apparire e pulirlo a posto se necessario.

I boa arcobaleno brasiliani non tendono a scavare troppo, quindi non è necessario un substrato profondo. Personalmente mi piace usare solo un paio di pollici di substrato. Mi piace annebbiare regolarmente il substrato e il resto del serbatoio, in modo che trattenga e rilasci lentamente umidità.

Vivarium Decor

Abbiamo discusso dell’importanza di una ciotola d’acqua di dimensioni adeguate e di un substrato in grado di far fronte all’umidità elevata. Ora sai come riscaldare e illuminare anche la tua gabbia. Ma cos’altro dovrebbe essere presente in termini di arredamento del recinto?

Ecco alcuni suggerimenti da considerare:

Nasconde

Tutti i serpenti tenuti come animali domestici dovrebbero avere l’opportunità di nascondersi alla vista quando gli si addice. I boa arcobaleno brasiliani non sono davvero diversi.

Sia che tu usi una “grotta” modellata per il tuo serpente, un pezzo di corteccia di sughero cavo o anche solo una scatola di cereali, il tuo serpente dovrebbe essere in grado di nascondersi completamente nella pelle.

Se la gabbia lo consente, mi piacerebbe includere due diverse pelli: una all’estremità calda e una all’estremità più fredda.

Come discusso in precedenza, considera di riempire una di queste pelli con muschio di sfagno umido per aumentare ulteriormente l’umidità disponibile per il tuo serpente.

Rami rampicanti

I boa arcobaleno cattureranno gli uccelli allo stato brado se l’occasione si presenta. Sebbene non completamente arboricoli, molti custodi scoprono che il loro serpente si arrampica felicemente attorno a tutti i rami presenti.

Per aggiungere l’arricchimento ambientale per il tuo serpente – oltre a rendere impressionante il tuo vivaio – considera l’aggiunta di alcune viti sabbiate o altri rami per l’arrampicata.

Piante artificiali

Le piante artificiali non sono una necessità assoluta ma possono aggiungere interesse visivo alla tua gabbia di boa, oltre a dare maggiore privacy al tuo serpente. Sono un fan dell’utilizzo di piante di seta artificiale che possono sembrare davvero realistiche in recinti di serpenti. Sono anche semplici da pulire.

Rocce e / o legno

Infine, rocce o altri pezzi di legno possono essere aggiunti alla gabbia. Questi sono spesso usati dai serpenti per aiutare a sfregare la loro vecchia pelle durante la muta. Ti incoraggio vivamente ad acquistarli da un negozio di rettili rispettabile per ridurre le probabilità di introdurre parassiti nella tua gabbia di boa arcobaleno.

Inoltre, assicurati che siano montati in modo sicuro in modo che non possano schiacciare il tuo serpente. Il legno, ad esempio, può essere siliconato o legato in posizione per impedirne lo spostamento o la caduta.

Cibo e alimentazione

Come nella scelta del giusto recinto, una dieta adeguata è un’altra chiave cruciale per la cura del boa arcobaleno brasiliano di successo. Fortunatamente, essendo così diffusi nel loro habitat nativo, i boa arcobaleno brasiliano sono stati ampiamente studiati sia in natura che in laboratorio.

Un’opera affascinante ha riguardato la dissezione di esemplari di museo conservati per esaminare il contenuto del loro stomaco. Gli scienziati hanno osservato che “i mammiferi costituiscono la preda primaria” mentre meno spesso i boa arcobaleno possono “predare gli uccelli in modo più opportunistico”.

Questo si avvicina molto a quello che i detentori di rettili hanno imparato a conoscere da tempo: che roditori di dimensioni adeguate fanno una dieta base perfetta per i boa arcobaleno. Gli esemplari più grandi possono anche accettare il pulcino di un giorno dispari per variare la loro dieta.

I boa arcobaleno brasiliani tendono ad avere un appetito salutare in cattività, essendo molto meno esigenti probabilmente per andare a digiuni prolungati rispetto ai pitoni a sfera. La maggior parte accetterà prontamente topi e ratti pre-uccisi di dimensioni adeguate. Questi sono più facilmente acquistabili congelati.

L’alimentazione in diretta dei roditori non è mai raccomandata se può essere evitata, in quanto ciò non solo mette il serpente in pericolo di morsi o graffi, ma è anche illegale in alcuni paesi (ti sto guardando nel Regno Unito!).

I boa arcobaleno di solito accettano un roditore della stessa dimensione della parte più larga del loro corpo. Prede più piccole possono ancora essere alimentate se questo è tutto ciò che è disponibile per te.

Personalmente mantengo un congelatore pieno di topi e ratti di diverse dimensioni per la mia collezione.

Il giorno dell’alimentazione viene rimosso dal congelatore un adatto roditore congelato, posto in un sacchetto di plastica e sospeso in acqua calda. Questo aiuta ad accelerare il processo di scongelamento e ti assicura anche di alimentare un roditore “caldo” nel tuo boa arcobaleno. Ho scoperto che questo sembra rendere il roditore più attraente per molti serpenti. Accertarsi che il roditore sia “flessibile” e completamente scongelato prima dell’alimentazione.

Fai attenzione durante l’alimentazione, poiché alcuni serpenti possono colpire nella tua direzione, ignari di non essere il roditore. In genere è più semplice e sicuro utilizzare pinze di alimentazione o pinze lunghe per posizionare il roditore nel serbatoio.

Tenendo presente che i boa arcobaleno sono naturalmente notturni, in genere ha senso con il tempo di alimentazione. Considera di nutrire il tuo boa la sera tardi mentre la luce inizia a diminuire.

Ad alcuni guardiani piace nutrire il loro serpente usando le pinze, rimuovendo la preda se il serpente non colpisce. Personalmente, trovo che alcuni boa arcobaleno siano timidi quando si mangia, quindi quando nutro i serpenti mi piace lasciare il cibo nel recinto per alcune ore per dare al serpente la possibilità di mangiare in pace. Se scopri che la preda non viene sfruttata la mattina successiva, rimuovila per evitare di rovinarla.

Assicurati anche di pulire a fondo qualsiasi supporto, se necessario; nell’ambiente umido di una gabbia di boa arcobaleno brasiliana eventuali detriti possono rapidamente diventare spiacevoli.

In termini di frequenza di alimentazione, la maggior parte dei baby boa arcobaleno mangerà ogni 4-5 giorni, mentre gli adulti vengono in genere alimentati ogni 7-10 giorni. Un programma “una volta alla settimana” sia per i bambini che per gli adulti è una buona regola empirica, modificando questa routine in risposta all’appetito del tuo boa.

Più serpenti crescono, più si può essere rilassati sui programmi di alimentazione. Gli adulti possono stare bene per periodi leggermente più lunghi se, ad esempio, si parte per le vacanze.

Tieni presente che, come alcuni altri serpenti domestici, i boa arcobaleno possono diventare obesi in cattività. L’alimentazione moderata e lo spazio adeguato per spostarsi dovrebbero aiutare a limitare questo rischio.

Infine, nota che come altri serpenti, i boa brasiliani dell’arcobaleno possono consumare il cibo per alcune settimane prima che si sfaldino la pelle. Fintanto che i parametri ambientali sono corretti, il tuo animale domestico ha acqua e non sembrano perdere troppo peso, quindi questo non dovrebbe essere nulla di cui preoccuparsi.

manipolazione

Uno dei motivi per cui i boa arcobaleno brasiliano sono diventati così popolari nel corso degli anni è il loro comportamento calmo da adulti.

Raggiungono una dimensione facilmente gestibile in cattività; abbastanza grande da poter essere maneggiato senza il rischio di danneggiare l’animale, ma non così grande da preoccuparsi dei pericoli per la propria salute se le cose vanno a sud.

Ciò non solo li rende piacevoli da gestire, ma ovviamente significa che eseguire controlli sanitari diventa molto più semplice.

I piccoli, al contrario, sono spesso più esuberanti e possono tentare di colpire mentre escono dalla gabbia.

La chiave sta iniziando presto e sta mettendo il tempo necessario per familiarizzare il tuo serpente con la gestione. Abitua il tuo serpente a brevi e tranquilli periodi di manipolazione. Spesso è più sicuro usare un gancio a forma di serpente per rimuovere delicatamente il boa arcobaleno dal loro recinto. Una volta fuori, la maggior parte degli esemplari si calma notevolmente.

Studi scientifici hanno dimostrato che le femmine – che tendono a crescere leggermente più a lungo – tendono ad adattarsi più rapidamente alla manipolazione.

Gestire i boa arcobaleno può essere particolarmente gratificante in quanto si tratta di serpenti così attivi.

A differenza di un pitone palla che può semplicemente rimanere immobile nella tua mano, i boa arcobaleno tendono a rappresentare un’esperienza molto più coinvolgente. D’altra parte, a causa del livello di attività intensificato assicurati di tenere saldamente il serpente, assicurando che la gabbia rimanga aperta in modo che possa essere facilmente sostituita.

Punta idealmente a maneggiare il tuo serpente su un oggetto basso e morbido come un materasso, in modo che se dovesse fare una pausa per la libertà, non subirà danni in autunno.

Qualche suggerimento o domanda dopo aver letto il nostro foglio di cura del boa arcobaleno brasiliano? Si prega di lasciare le vostre opinioni e idee nella sezione commenti qui sotto …