Come mantenere i serpenti come animali domestici

0
9
dd b bullsnake
dd b bullsnake

Non commettere errori: i serpenti sono rettili impressionanti.

Di grandi dimensioni, ingombranti, meravigliosamente modellati e con una varietà di strategie per scongiurare potenziali predatori, questi serpenti possono fare un vero spettacolo quando si sentono minacciati.

In effetti, la mia prima esperienza in assoluto di questa specie è stata un grande esemplare adulto, in un negozio di animali dove lavoravo da adolescente.

Ogni volta che la gabbia doveva essere aperta, espelleva rapidamente l’aria dai suoi polmoni, emettendo un suono simile a un freno ad aria e scuoteva l’estremità della coda proprio come un serpente a sonagli. Se mai c’è stato un serpente che mi ha spaventato è stata questa bestia!

foto di bullsnake

Naturalmente, questa era solo l’opinione di un custode di rettili adolescente inesperto. A quanto pare, non solo quell’esempio aggressivo si è calmato piacevolmente con attenzione regolare, ma la maggior parte dei serpenti può diventare incredibilmente calma e accettare il loro custode e può essere gestita senza incidenza.

In breve, se stai cercando un serpente che mostri proporzioni, colorazione e comportamento impressionanti, i serpenti possono essere l’animale perfetto per te.

In questo foglio di cura del bullsnake discuteremo le ultime conoscenze sulla loro cura in cattività, permettendoti di mantenere correttamente il tuo serpente in cattività.

Habitat naturale

I Bullsnakes hanno il nome latino di Pituophis catenifer sayi. Sono incredibilmente ampiamente distribuiti in tutto il Nord America, essendo stati trovati fino al sud del Messico e fino al nord dell’Alberta.

Questa è una buona cosa; i serpenti che possono prosperare in una vasta gamma di habitat diversi in genere si adattano bene alla cattività e perdonano abbastanza le condizioni in cattività.

Strettamente legati ai serpenti gopher e ai serpenti di pino, possono essere incontrati in quasi tutti gli habitat, anche se la loro preferenza sembra essere per praterie secche e sabbiose dove cacciano i roditori per mangiare. Ciò significa che un habitat in cattività a secco (con accesso costante all’acqua potabile) può essere una strategia molto efficace.

Recinzioni e Vivarium

foto di bullsnake

Abbiamo già visto che un habitat secco desertico / prateria tende a funzionare bene per questi serpenti.

Tuttavia, c’è una seconda considerazione importante prima di scegliere il tuo vivaio.

La realtà è che questi possono essere grande serpenti rispetto alla maggior parte delle specie di serpenti nordamericane.

I piccoli sono generalmente lunghi circa 30 cm e possono raddoppiare nel primo anno.

Mentre alcuni adulti possono superare una lunghezza di circa quattro piedi (120 cm), una lunghezza più tipica dell’adulto è lunga circa 6-7 piedi (72-84 pollici). Alcuni esemplari sono ancora più grandi. Sono anche serpenti abbastanza voluminosi, con un corpo straordinariamente muscoloso.

Ciò significa quindi che, a differenza dei piccoli serpenti come i boa di sabbia, che possono essere ospitati con successo in recinti molto modesti, il proprietario del serpente avrà bisogno di un grande vivaio – almeno per un serpente adulto.

In genere si consiglia di tenere i serpenti in un recinto in cui la lunghezza aggiunta alla larghezza è equivalente alla lunghezza complessiva del serpente. Ciò significa che un serpente adulto lungo sei piedi avrebbe bisogno di una gabbia di circa 4 piedi x 2 piedi (totale = 6 piedi) per essere in grado di allungarsi correttamente.

Mentre, naturalmente, i cuccioli possono essere tenuti in spazi molto più piccoli, accetta che prima o poi dovrai investire in una grande gabbia per il tuo animale domestico. Se una tale spesa fosse dolorosa per te, suggerirei di mantenere una specie di serpente diversa che raggiunge dimensioni per adulti molto più modeste.

Alcuni esempi di opzioni gabbia efficaci includono:

Exo Terras

I terrari in vetro Exo Terra sono custodie dall’aspetto accattivante che offrono numerosi vantaggi pratici. Le porte ad apertura frontale rendono la pulizia e l’alimentazione facili e facili e queste si chiudono quando non vengono utilizzate.

Se c’è un aspetto negativo di questi Exo Terras è che arrivano solo in una gamma limitata di dimensioni. Un modello più grande può quindi diventare una casa sbalorditiva e pratica per i cuccioli di serpenti, ma gli esemplari più grandi alla fine supereranno i loro alloggi.

Scatole di scarpe di plastica

Questi non sono certamente i più attraenti dei vivari, ma sono economici, facili da pulire e possono essere impilati l’uno sull’altro. Tutto ciò di cui hai bisogno è una fonte di dimensioni adeguate, aggiungere un po ‘di ventilazione (uso un trapano elettrico per aggiungere case di ventilazione) e andare avanti.

Si noti che i riscaldatori in ceramica non sono adatti per custodie in plastica come questa in quanto possono fondere. Per la tua tranquillità, cerca di procurartene uno in cui il coperchio “si aggancia” alla base. Queste maniglie di bloccaggio aiuteranno a mantenere sicuro il contenitore.

Acquari Con Coperchi In Maglia

Una delle opzioni più pratiche, specialmente per esemplari più grandi, è un acquario di vetro. Mentre sono pesanti, i serbatoi di pesce sono economici da acquistare (o addirittura da realizzare), sono disponibili in una gamma di dimensioni diverse e sono abbastanza facili da pulire.

Ti consigliamo inoltre di investire in uno dei coperchi in mesh appositamente realizzati disponibili sul mercato. Questi non solo impediscono al tuo animale domestico di fuggire, ma possono anche rendere un po ‘più facile l’accesso al recinto grazie ai suoi coperchi incernierati.

Vivari in legno di serpente

Sono un grande fan dei vivari in legno con porte scorrevoli in vetro nella parte anteriore. Questi possono essere acquistati in tutti i tipi di dimensioni e forme o possono essere facilmente ed economicamente costruiti a casa.

In effetti, per i serpenti più grandi la flessibilità di progettare un vivarium in legno secondo le vostre specifiche può essere molto divertente. Se ne costruisci o ne acquisti uno, assicurati di aggiungere un blocco a gabbia per evitare che le porte scorrevoli in vetro vengano aperte.

Riscaldamento e temperatura

Una delle chiavi per mantenere con successo i serpenti di toro è fornire la temperatura corretta.

In termini di temperature, è necessario creare un punto di crogiolo o un punto caldo a un’estremità della gabbia. Un intervallo di temperatura di circa 80-85 gradi Fahrenheit (26-30 gradi C) tende a funzionare bene, anche se qualche grado in meno non sarà la fine del mondo.

L’altra estremità del contenitore deve rimanere non riscaldata. Questo crea quindi un gradiente di temperatura, consentendo al serpente di crogiolarsi nell’area calda, quindi regolare la sua temperatura scivolando via verso l’estremità più fredda quando lo sceglie.

Esistono diversi modi per raggiungere queste temperature:

Rilievi di calore

Noto in vari modi come cuscinetti di calore, tappetini, cavi o nastri, sono tutti molto simili nel design. Essenzialmente l’elettricità passa attraverso una sottile striscia di ceramica, riscaldandola delicatamente. Questi tendono ad essere a bassa potenza, il che significa che producono solo un calore modesto. Il lato positivo è che usano anche pochissima elettricità.

Se hai intenzione di utilizzare un termoforo, considera attentamente come installarlo. Ad esempio, posizionando un tappetino riscaldante sotto un vivaio in legno si evita che il calore penetri; ti consigliamo di posizionare effettivamente il riscaldamento dentro il vivarium.

Un problema simile può essere costituito da spessi strati di substrato, dove ancora una volta il calore potrebbe non permeare correttamente. Supponendo un sottile strato di substrato, questi possono essere posizionati sotto terrari di vetro o di plastica, ma dovranno essere all’interno di gabbie di legno.

La loro bassa potenza di uscita li rende perfetti per le persone che vogliono mantenere bassa la bolletta dell’elettricità o che usano una gabbia di plastica che altrimenti potrebbe fondere o allacciarsi con riscaldatori più potenti.

Come nota finale, non mirare ad acquistare un tappetino termico che copra l’intero pavimento della gabbia del serpente. Invece dovrebbe coprire solo da ¼ a ⅓ del pavimento della gabbia, creando quell’importante gradiente termico.

Bulbi in ceramica

I bulbi in ceramica possono essere una fantastica fonte di calore per il tuo serpente. Queste lampadine diventano molto più calde rispetto ai tappetini termici, quindi possono essere un ottimo modo per fornire un bel posto per prendere il sole per il tuo serpente.

Man mano che si surriscaldano, dovrai posizionare una protezione della lampadina sopra il riscaldatore in ceramica per evitare che il serpente entri in contatto con la lampadina e si bruci.

Compra un bulbo di ceramica con un riflettore per “spingere” il calore sul pavimento della gabbia. Queste lampadine possono richiedere qualche sforzo per essere installate in un vivaio di legno e non dovrebbero mai essere utilizzate con gabbie di plastica.

Possono, tuttavia, essere molto veloci e facili da installare in una gabbia con copertura a maglie come una Exo Terra; il riflettore a bulbo può essere semplicemente appoggiato delicatamente sulla parte superiore della maglia della gabbia, con il calore che scende verso il punto di basking sul pavimento della gabbia.

Lampade di calore

Le lampadine a incandescenza che producono sia luce che calore sono preferite da alcuni detentori di rettili. Personalmente non sono un grande fan, in quanto tendono ad avere una breve durata di vita e possono esplodere se vengono a contatto con l’acqua (come se il tuo serpente schizzi la sua ciotola d’acqua). Proprio come con un riscaldatore in ceramica, assicurati di utilizzare un paralume per proteggere il tuo serpente.

Avvertimento: Quando si tratta di riscaldare una gabbia per rettili, è essenziale un termostato di buona qualità. Ci sono molti termostati diversi disponibili e può essere abbastanza intimidatorio scegliere quello giusto, poiché diversi termostati sono progettati per diversi riscaldatori. Leggi la mia guida sulla scelta del miglior termostato per il tuo rettile.

Illuminazione

Nessuna illuminazione artificiale è necessaria per i serpenti, anche se alcuni custodi scelgono di aggiungerne alcuni per rendere il loro recinto più visivamente accattivante. Se decidi di percorrere questa strada, assicurati che la luce non provochi surriscaldamenti e assicurati di lasciarla accesa solo durante le ore diurne. Ciò consentirà quindi un ciclo giorno / notte naturale, senza il quale il serpente potrebbe stressarsi.

Acqua e umidità

I bullsnakes possono favorire un deserto o un habitat di praterie allo stato brado, ma dovrebbero sempre avere accesso all’acqua dolce. A differenza di altri serpenti come i boa arcobaleno raramente si immergono nella loro ciotola e non dimentichiamo che questi sono serpenti voluminosi e forti.

Per questi motivi molti detentori di serpenti forniscono una ciotola d’acqua piccola ma pesante che non può essere facilmente ribaltata su un campione attivo. Una ciotola per gatti in gres può funzionare bene in questo senso. Controlla regolarmente l’acqua e riempila per mantenerla fresca, con l’intera ciotola regolarmente lavata e sterilizzata usando un detergente per rettili.

Il loro habitat selvaggio significa che un ambiente a bassa umidità funziona bene per questa specie.

Substrato

foto di bullsnake

Dopo aver scelto un contenitore adatto, avrai bisogno di un substrato per allineare la base della gabbia. Fortunatamente questo è uno degli aspetti più semplici della cura dei serpenti; poiché prosperano in un ambiente ragionevolmente asciutto, esistono diversi tipi di substrati che possono funzionare bene.

Ad alcuni allevatori piace usare asciugamani di carta o di giornale e sostituirli se necessario, anche se personalmente mi preoccupo che ciò prevenga alcuni comportamenti naturali.

La mia preferenza personale è per un’opzione più profonda e più naturale; prova a fornire un pollice o più di substrato in modo che il tuo bullsnake possa scavarci dentro a piacimento.

Alcune buone opzioni includono lettiere Aspen, sabbia per rettili, granuli di pannocchie di mais o trucioli di faggio.

Assicurati di pulirlo come necessario, rimuovendo eventuali frammenti che diventano umidi dall’acqua versata o sporchi a causa di feci o alimentazione. In questo modo puoi mantenere la gabbia pulita e profumata in ogni momento.

Nasconde

Gli studi condotti in natura suggeriscono che mentre i serpenti possono estendersi su un’area sorprendentemente ampia, generalmente si trovano a meno di un metro da un nascondiglio o rifugio adatto, suggerendo che è importante per loro essere in grado di nascondersi.

Ciò non sorprende quando altri studi sul campo hanno suggerito che i tassi di mortalità in natura possono essere del 40% o più su base annua, almeno in parte a causa della predazione.

Ci sono una serie di opzioni nascoste che ho discusso qui.

Cibo e alimentazione

Il corretto regime alimentare e di alimentazione dovrebbe essere considerato essenziale per la tua routine di cura dei serpenti. Fortunatamente, questi serpenti tendono ad avere appetiti sani in cattività, rendendoli facili da sfamare.

Come carnivori, normalmente mangiano qualsiasi animale che potrebbero entrare in bocca. In cattività gli oggetti da preda più facili e affidabili sono i roditori di dimensioni adeguate. I giovani prenderanno piccoli topi mentre i grandi adulti possono consumare felicemente grandi ratti svezzati.

In generale, un roditore di “dimensioni adeguate” è approssimativamente equivalente in circonferenza alla parte più grassa del tuo serpente.

In termini di tempi di alimentazione, i cuccioli possono essere nutriti ogni 5-7 giorni, mentre un adulto rimarrà in buone condizioni mangiando ogni 7-10 giorni.

Personalmente non mi piace l’idea di nutrire i roditori vivi in ​​cattività. Chiedere al tuo serpente di uccidere un animale vivo non è solo illegale in alcuni paesi, ma rischia di creare confusione nella tua gabbia e potenziali danni al tuo bullsnake.

Fortunatamente i roditori congelati provengono facilmente ed a buon mercato. Possono essere scongelati secondo necessità e dati al tuo serpente. Personalmente mi piace mettere il roditore in un sacchetto di plastica e sospenderlo in acqua calda prima di nutrirlo; questo riscaldamento aiuta a far emergere il profumo e far sentire il roditore come se fosse morto di recente.

Nutro i miei serpenti semplicemente posizionando il roditore scongelato nella gabbia e lasciandoli a fare le loro cose; Non mi siedo e guardo perché questo sembra mettere alcuni serpenti più nervosi fuori dal loro cibo.

Come nota finale, anche i serpenti docili a volte possono scambiare il loro custode con cibo il giorno dell’alimentazione. Fai attenzione quando apri la gabbia del serpente con un roditore. In caso di dubbi acquistare pinze lunghe o pinze per l’alimentazione per evitare di dover mettere le mani nella gabbia.

Rimuovere prontamente eventuali alimenti non consumati dalla gabbia per evitare che marciscano e creino condizioni non igieniche. Se necessario, pulisci qualsiasi substrato che è diventato disordinato dopo l’alimentazione per mantenere un vivarium scrupolosamente pulito per il tuo serpente.

Come altri serpenti, tieni presente che questa specie andrà via dal cibo per alcune settimane prima di perdere la pelle.

Temperamento e gestione

Come mi ha insegnato la mia prima esperienza con i serpenti toro, questi possono essere serpenti abbastanza intimidatori, specialmente se non sono abituati a maneggiarli. Detto questo, gran parte dell’huffing difensivo e dello scuotimento della coda è più bluff di qualsiasi altra cosa e la maggior parte degli esemplari si calmerà bene con dedizione.

Questi rettili certamente dovrebbero essere considerati una specie adatta alla manipolazione, ma la loro grande dimensione adulta e le manifestazioni di aggressività significano che questo è un processo più facilmente iniziato quando sono giovani.

Investi tempo in regolari, brevi periodi di gestione, rimanendo calmo per tutto. Se il tuo bullsnake ti sbuffa quando apri la porta della gabbia, considera di investire in un gancio di serpente di buona qualità per rimuoverli delicatamente dalla gabbia. Nella maggior parte dei casi, una volta usciti dalla gabbia, si calmeranno notevolmente.

Se il tuo serpente non è abituato a maneggiarlo, suggerirei di non spendere più di 5-10 minuti inizialmente con loro, ma di farlo ogni giorno o due. Successivamente cerca di maneggiare il tuo serpente regolarmente per mantenerlo calmo.

Con un piccolo sforzo da parte tua, la maggior parte dei serpenti può diventare un piacere da gestire.

Conclusione

Le dimensioni maggiori dei serpenti toro possono renderli leggermente più difficili da curare in cattività rispetto ai loro cugini più piccoli come serpenti di mais o pitoni palla, ma questo sforzo vale la pena.

Serpenti impressionanti che mostrano comportamenti affascinanti e possono diventare molto docili, i serpenti possono fare prigionieri fantastici. E ora, con un certo numero di allevatori che lavorano duramente per produrre alcuni incredibili morph, c’è più scelta che mai quando si tratta di colori e motivi.

Cosa non è da amare?

Hai domande o osservazioni dopo aver letto questo foglio di cura? Per favore lascia i tuoi pensieri nella sezione commenti qui sotto …