Cura del pesce gatto Otocinclus | Mantenere animali esotici

0
286
aca b Otocinclus
aca b Otocinclus

Popolarmente noto come polloni nani o Otos, l’Otocinclus è una specie ittica popolare che viene spesso tenuta in cattività. Questo è un tipo di pesce gatto appartenente alla famiglia dei Loricariidae e si trova più comunemente in Sud America.

Se stai cercando una nuova aggiunta al tuo acquario con piante, il pesce gatto Otocinclus è una scommessa sicura in quanto è pacifico, aiuta a tenere sotto controllo le alghe ed è facile da curare.

Nonostante abbiano esigenze minime, molti hobbisti finiscono per perdere il loro Otos nel primo mese circa dopo aver acquistato il pesce. Ci sono molte ragioni per questo, e la maggior parte di queste riguarda il tipo di ambiente in cui tieni i tuoi pesci.

Per aiutarti a evitare gli errori comuni che i proprietari di pesci commettono quando portano per la prima volta Otos nei loro acquari, ecco un foglio di cura completo. Ti guiderà attraverso tutte le basi che devi sapere per prenderti cura dei tuoi pesci!

Habitat

Foto di Otocinclus

Mentre l’habitat naturale di Otos è costituito da corsi d’acqua moderati o lenti e fiumi del Sud America che hanno una buona quantità di ossigeno, questo pesce può sopravvivere bene anche in acquari con piante.

Sono divertenti da avere, in quanto molto attivi, in mostra la loro personalità in ogni momento della giornata.

Per renderli felici, dovrai tenere sotto controllo alcuni fattori chiave.

Dimensione del serbatoio

Gli otos sono molto piccoli – circa 1,5 a 2 pollici quando maturano completamente. Ciò significa che non hanno bisogno di un serbatoio molto grande.

Tuttavia, devi tenere presente che gli Otos sono molto socievoli. Ciò significa che almeno sei o più dovrebbero essere tenuti insieme.

Se stai attaccando solo 6 Otos, un serbatoio da 10 galloni può funzionare. Se si desidera ridimensionare fino a 10-15 Otos, si consiglia di investire in un serbatoio da 20 galloni.

È anche più facile mantenere un ecosistema sano nelle vasche più grandi, il che è importante indipendentemente dal tipo di pesce che stai mantenendo.

Temperatura dell’acqua

La temperatura ideale che dovresti puntare è tra 72 ° F e 82 ° F (22-28 ° C). Questa temperatura dovrà essere mantenuta in ogni momento poiché si tratta di pesci tropicali d’acqua dolce che hanno bisogno della giusta temperatura per prosperare.

Non hanno bisogno di alcuna illuminazione speciale nel serbatoio, quindi l’illuminazione del serbatoio della comunità standard dovrebbe funzionare abbastanza bene.

Composizione nell’acqua

Questo è dove le cose diventano un po ‘complicate.

Otos non può sopravvivere in acque sporche, quindi è necessario assicurarsi di avere un filtro maturo di buona qualità.

Questo filtro dovrebbe essere in grado di elaborare l’acqua nell’acquario almeno 3-4 volte ogni ora. Questo è misurato dalla valutazione GPH del filtro.

È importante che il serbatoio non contenga quantità misurabili di ammoniaca o nitrito.

Inoltre, il livello di nitrati dovrebbe essere compreso tra 0 e 20 ppm per un habitat sano.

Prova a cambiare circa il 30% dell’acqua ogni settimana in modo che il sistema venga aggiornato regolarmente.

Il pH dell’acquario deve essere mantenuto a un livello neutro o leggermente acido. Ciò si traduce in un valore di pH compreso tra 6 e 7,5.

Attrezzature e impianti

L’attrezzatura più importante, il filtro dell’acqua, è già stata discussa in precedenza. Inoltre, dovrai installare un sistema di aerazione di buona qualità e un meccanismo per la circolazione dell’acqua.

Qui entrano in gioco una pompa dell’aria e una pompa dell’acqua.

I requisiti di illuminazione standard richiedono un’illuminazione a LED che non influisca negativamente sul pesce o su altri elementi del serbatoio.

Dovrai anche acquistare un iniettore di CO2, che è essenziale per tutti gli acquari con piante, e un mucchio di kit di test per misurare i livelli di ammoniaca, nitriti e nitrati nel serbatoio.

Puoi posizionare pietre arrotondate e lisce, insieme a rami pre-impregnati nell’acquario in modo che gli Otos abbiano abbastanza spazio per pascolare.

Assicurati che non ci siano spigoli vivi in ​​cui il pesce possa farsi male. Tali casi possono portare a un focolaio di malattia all’interno dell’acquario, che è qualcosa che si desidera evitare a tutti i costi.

Esistono diverse varietà di piante che puoi coltivare nel tuo acquario. È importante, tuttavia, che queste siano piante a crescita lenta poiché quelle più veloci consumeranno tutto l’anidride carbonica prima che le alghe abbiano la possibilità di crescere.

Otos pascola sulle alghe, quindi la presenza di questi organismi acquatici è essenziale per la loro crescita.

Alcune buone opzioni per le piante a crescita lenta sono Anubius, felci Java, Cabomba e Cryptocorynes.

Integrazione nel serbatoio

Una volta acquistato il tuo Otos, non puoi semplicemente introdurlo nel tuo acquario. Devono prima essere messi in quarantena. Ciò significa metterli in un serbatoio separato con composizione simile per un periodo di tempo fisso prima di spostarli nel serbatoio principale.

Questo processo può richiedere alcune settimane ma è essenziale per poter valutare se i tuoi pesci sono sani. Altrimenti, hai la possibilità di infettare l’intero acquario introducendo Otos affetto da malattie.

È anche importante consentire la crescita di alcune alghe nel serbatoio prima dell’introduzione di Otos. Ciò contribuirà a garantire che i tuoi pesci abbiano del cibo su cui pascolare quando vengono infine collocati nel serbatoio principale.

Dovrai monitorare attentamente l’attività dei tuoi Otos durante il loro primo mese in acquario. Se riescono a cavarsela bene, è molto probabile che sarai in grado di averli in giro per molto tempo con le dovute cure.

Migliori compagni di carri armati

Foto Rasbora

Non tutti i tipi di pesce funzionano bene insieme. Non puoi semplicemente scegliere il pesce più colorato o attraente e metterli tutti insieme in un grande acquario.

Ci sono una serie di fattori che devono essere considerati.

Innanzitutto, tutti i pesci dovrebbero avere requisiti di composizione idrica simili. Non puoi mettere un pesce che ha bisogno di temperature più alte e un altro che ha bisogno di temperature più basse e aspettarti che sopravvivano insieme.

I pesci relativamente piccoli e tranquilli sono i migliori compagni di vasca quando si tratta del pesce gatto Otocinclus.

Alcuni consigli se stai cercando di aggiungere altri pesci al serbatoio sono Boraras, Gourami nani, Neon Tetras e Rasbora. Questi non competono direttamente con Otos per l’alimentazione o minacciano la loro sicurezza in alcun modo.

Pesce che non funziona bene

foto di pesce oscar

Qualsiasi tipo di pesce grosso o aggressivo può essere considerato pericoloso quando si tratta di piccoli e pacifici Otos. Il pesce gatto Otocinclus può facilmente avere paura dei pesci più grandi o addirittura essere mangiato da loro se non si prende abbastanza pensiero su quale pesce vivrà con gli Otos.

Perfino i pesci che non sono naturalmente predatori, come il pesce rosso, possono finire per mangiare Otos a causa delle loro piccole dimensioni. Altri pesci da evitare includono Ciclidi, Jack Dempsey (in quanto mangiano quasi nulla di più piccolo di loro) e Oscar.

Alimentazione

Un’altra importante considerazione è capire il giusto tipo di cibo per nutrire il pesce gatto Otocinclus. Ecco come appare una dieta ben bilanciata per Otos …

Alghe

Otos lo sono mangiatori di alghe e può essere comunemente confuso con altri tipi di pesce, come i mangiatori di alghe cinesi, la volpe volante siamese e i mangiatori di alghe siamesi.

È importante introdurre Otos in vasche piantate che siano stabili e mature, con molta crescita di alghe. Le alghe verdi morbide che crescono su superfici diverse vengono prontamente consumate da Otos. In alcuni casi, gli Otos sono anche visti mangiare alghe brune o diatomee.

Mentre le alghe possono essere la loro principale fonte di nutrienti, la maggior parte degli acquari non ha una crescita sufficiente delle alghe per sostenere grandi banchi. Questo significa che potresti dover integrare la loro dieta con altri alimenti.

Questo alimento può essere sotto forma di wafer di alghe (carichi di nutrienti essenziali) o pellet di pesce gatto – cibo specializzato sviluppato per dare al pesce gatto la nutrizione necessaria.

Verdure

Oltre alle alghe e agli integratori che vengono comunemente somministrati a Otos, puoi anche utilizzare alcune delle verdure che mangi regolarmente. Alcuni esempi di tali verdure sono spinaci, lattuga romana, cavoletti di Bruxelles e zucchine.

Dovrai sbollentare queste verdure prima che possano essere introdotte nell’acquario. Ciò significa aggiungere le verdure all’acqua bollita, lasciarle riposare per un breve periodo di tempo e quindi spostarle in acqua fredda. Questo interrompe immediatamente la cottura.

Otos non gravita automaticamente su queste verdure, quindi potresti trovarti ad aspettare che scoprano le tue verdure preparate con cura. Assicurati di rimuovere qualsiasi sostanza vegetale non imbevuta per evitare che marcisca e causi problemi con la chimica dell’acqua.

Acquistare il tuo pesce

Molti proprietari di pesci gatto Otocinclus notano che i loro pesci muoiono entro il primo mese o due di possederli. Può essere una situazione confusa, soprattutto se hai preso molta cura e hai mantenuto le condizioni ideali nel serbatoio.

È importante visitare personalmente il tuo negozio di pesce locale e acquistare Otos solo dopo aver esaminato gli esemplari offerti. Poni domande su quanto tempo i pesci sono stati nel negozio – se sono stati lì per un po ‘, hanno maggiori probabilità di durare – o cosa viene loro nutrito. Guarda i pesci e controlla se sembrano sani.

Segni di pesce gatto Oto sano

Ci sono una serie di segni che mostrano se un pesce è sano o no. Questo non è importante solo quando acquisti il ​​pesce. È anche importante che questi segni continuino a mostrare quando i pesci sono stati nel tuo acquario per un po ‘.

  • Il pesce dovrebbe avere un buon colore (nero, bianco o marrone) e non apparire grigiastro.
  • Non dovrebbero esserci segni di sangue sul pesce.
  • Pance arrotondate – non gonfie – che sono un segno di un pesce ben nutrito.
  • Due punte affilate sul bordo delle pinne.

Segni che qualcosa non va

Ci possono essere diversi problemi che sorgono quando ti prendi cura dei tuoi pesci. Ad esempio, se noti che il pesce che sale in superficie aspira aria, potrebbe esserci un problema con la pompa dell’aria e il serbatoio potrebbe non avere ossigeno. È importante ripararlo immediatamente.

Ci sono altri sintomi che sono indicativi di problemi di salute. Alcuni di questi sono elencati di seguito:

  • Respirando affannosamente
  • Riduzione dell’appetito regolare
  • Periodi di inattività prolungati

Se noti uno di questi, i tuoi pesci potrebbero soffrire di una malattia. Alcuni dei problemi più comuni in questa fase sono le infezioni fungine e parassitarie. Si consiglia di consultare un veterinario in tali casi.

Conclusione

Il pesce gatto Otocinclus è un’ottima aggiunta al tuo acquario. Non solo sono attivi e interessanti da guardare, ma sono anche relativamente facili da gestire. Una volta che sarai in grado di superare il mese iniziale o giù di lì, quando si verificherà la maggior parte delle vittime, potrai divertirti a guardare i tuoi succhiatori nani per molto tempo a venire.