Emergenze comuni durante le gravidanze canine

0
162
Emergenze comuni durante le gravidanze canine
Emergenze comuni durante le gravidanze canine

Il periodo di gestazione nei cani è uno dei più critici. Pertanto, è essenziale un'attenzione permanente al loro stato di salute. Durante questi due mesi, Possono verificarsi molte situazioni che mettono a rischio l'integrità del sistema riproduttivo della femmina. Inoltre, possono verificarsi anche casi di emergenza che minacciano la loro vita e i cuccioli. Per tutti questi motivi, riteniamo che sia essenziale informare i lettori sulle frequenti emergenze durante le gravidanze canine. Come si suol dire, una buona prevenzione è il miglior trattamento.

Questo calo di calcio nel sangue ha probabilmente origine nell'accumulo di questo nutriente nel latte, in considerazione dell'allattamento. Tuttavia, per diventare un grave problema nelle gravidanze canine, deve esserci anche un insufficiente apporto di calcio nella dieta dell'animale.

Sintomatologia

La carenza di calcio nelle derivazioni sanguigne comporta una diminuzione delle membrane cellulari, alterando il potenziale di membrana. I primi sintomi che questa patologia genera sono irrequietezza, ansimare, spasmi muscolari e ipertermia. Se il trattamento non avviene in tempo, si verifica una crisi tetanica (contrazione rigida e continua dei muscoli), che porta alla morte.

Trattamento

L'obiettivo a breve termine è ripristinare le concentrazioni di calcio nel sangue. Ad esempio, attraverso la somministrazione endovenosa di soluzioni specifiche nella clinica veterinaria.

L'effetto di questa somministrazione endovenosa dura solo poche ore, quindi è necessaria una terapia di mantenimento a breve termine. Perciò, il cane dovrebbe assumere integratori di calcio alla fine della gravidanza e durante l'allattamento, per prevenire ed evitare ricadute.

L'aumento del progesterone nel sangue ha un effetto antagonista sull'insulina, favorire la comparsa dell'iperglicemia. In questo modo riduce il trasporto del glucosio nelle cellule, motivo per cui si parla di diabete gestazionale nei cani.

Una gestazione più lunga del solito è una preoccupazione comune di molti proprietari quando il parto viene ritardato. In alcuni casi il timore è infondato, perché il presunto ritardo è in realtà dovuto ad uno sfasamento temporale tra il giorno dell'accoppiamento e il giorno del parto.

Tuttavia, in altre situazioni, c'è una spiegazione patologica. Ad esempio, un cane la cui precedente nascita comportava distocia. Allo stesso tempo, in alcuni casi, i proprietari credono che il loro cane sia incinta quando, in realtà, non lo è.

Sintomi e trattamento

In caso di falsi allarmi, l'assenza di sintomi dovrebbe darci un indizio che tutto sta effettivamente andando bene. Ma, nel resto degli scenari, si svilupperanno le conseguenze dell'inerzia uterina (incapacità dell'utero di iniziare le contrazioni).

Se il corpo del cane non riesce a espellere correttamente i feti, moriranno all'interno dell'utero e inizieranno a decomporsi. Ciò innescherà una grave infezione nella madre, che avrà una secrezione vulvare anormale e maleodorante.

Il miglior trattamento sarà eseguire un taglio cesareo per rimuovere i feti trattenuti ed evitare complicazioni nella femmina.

Un parto distocico è più lento, più laborioso e più difficile del solito. In molti casi, mette a rischio la femmina, così come i suoi cuccioli. In poche parole, possiamo classificare la distocia come segue:

  • Non ostruttivo, cioè, a causa di un'inerzia uterina primaria. Abituale nelle madri con una cucciolata molto piccola o molto grande, ma anche nelle madri obese o per la prima volta.
  • Ostruttivo. In questi casi l'inerzia uterina è secondaria, dovuta a qualche causa extrauterina. Questo può avere a che fare con la razza, precedenti lesioni della madre o persino lesioni ai feti.

Sintomatologia

Nella distocia non ostruttiva i sintomi sono quelli di una gestazione prolungata, con la particolarità che il travaglio è normalmente iniziato. Il problema è che non progredisce e il cane rimane bloccato nella fase di dilatazione.

In caso di distocia ostruttiva, la cagna entra nella seconda fase del travaglio (espulsione) e continua a lottare senza risultati. Se gli sforzi dell'animale lo sono improduttivo per più di 45 minuti, questo è un segno che qualcosa non va ed è ora di consultare un veterinario.

Trattamento

Femmine con inerzia uterina primaria può rispondere positivamente alla somministrazione di ossitocina esogena. Questo ormone è responsabile, nelle nascite normali, di provocare contrazioni uterine. Tuttavia, se la causa non è completamente chiara, è necessario valutare attentamente le condizioni dell'animale e dei feti prima di proporlo.

Potrebbe essere preferibile eseguire un taglio cesareo su una cagna che aspetta molti cuccioli ed è debole, perché non sarà in grado di sopportare il travaglio.

Nelle femmine con distocia ostruttiva, l'obiettivo principale del trattamento sarà rimuovere l'ostruzione:

  • Se l'ostruzione è dovuta a una postura fetale anormale, può essere corretto manipolando il feto.
  • Se la distocia è dovuta a un'anomalia fetale o materna, potrebbe non essere possibile correggerla per consentire un parto normale. In questo caso, a Il taglio cesareo sarà nuovamente necessario.

Come abbiamo visto in questo articolo, le complicazioni durante le gravidanze canine possono essere diverse e avere cause molto diverse. Per questa ragione, di fronte a qualsiasi situazione atipica durante questo delicato processo, è essenziale andare dal veterinario. Suggerimenti per prendersi cura di cani in gravidanza

L'arrivo di nuovi cuccioli in famiglia è spesso un evento estremamente importante. Oggi vogliamo dare una serie di suggerimenti su come prendersi cura delle cagne in gravidanza. Leggi di più "