Foglio di cura del coleottero della frutta (Pachnoda marginata)

0
928
bigstock Cluster Of Some Colorful Pachn
bigstock Cluster Of Some Colorful Pachn

Scarabei di frutta africani come Pachnoda marginata sono alcuni dei coleotteri tropicali più facili da tenere e allevare in cattività. Gli adulti crescono fino a circa 3 cm di lunghezza, essendo un’attraente combinazione di arancione / giallo e marrone. Sono ragionevolmente attivi, specialmente se dotati di luce e calore adeguati, quindi possono rendere attraenti le specie espositive.

Se sono onesto, però, inizialmente ho iniziato a mantenerlo come specie alimentatrice, in modo che con pochissimi sforzi da parte mia potessi avere una fornitura gratuita regolare di larve per l’alimentazione delle mie tarantole e gechi diurni. Da allora, tuttavia, sono diventati una parte importante della mia collezione e mi hanno incoraggiato a indagare sul mantenimento di altre specie di scarabei.

Se stai cercando di mantenere Pachnoda marginata – lo scarabeo di frutta più comune nell’hobby – continua a leggere per il mio foglio di cura dettagliato …

Habitat selvaggio

Foglio di cura del coleottero della frutta (Pachnoda marginata) 1

Pachnoda marginata proviene da una vasta area sopra l’Africa. Qui sono abituati a temperature elevate e livelli ragionevoli di umidità. Si trovano comunemente sul suolo della foresta.

Come molti altri coleotteri, le larve trascorrono gran parte della loro vita sotto il livello del suolo, nutrendosi di sostanze vegetali in decomposizione come rifiuti di foglie, legno marcio e frutta matura. Dopo alcuni mesi di sviluppo si trasformeranno in un bozzolo, prima di apparire poco dopo come uno scarabeo adulto.

Mentre tenere gli scarabei di frutta su un substrato di lettiera in foglie è più comune in cattività, sono incappato in uno studio sul campo interessante in cui Pachnoda marginata è stato trovato che vive in una caverna di pipistrelli in Ghana. Gli scienziati in questione li ha trovati a vivere con successo tra il guano che era stato prodotto dai pipistrelli e ha scoperto che batteri specifici trovati nell’intestino dello scarabeo della frutta gli hanno permesso di nutrirsi di questa insolita fonte di cibo.

Gabbie e abitazioni

Gli scarabei di frutta possono essere tenuti in una varietà di gabbie diverse e possono essere sia economici che facili da ospitare come animali domestici. Per la migliore visualizzazione possibile prendere in considerazione uno dei serbatoi di vetro costruiti appositamente per i proprietari di animali domestici esotici, come la gamma di terrari in vetro di Exo Terra.

Questi terrari sono facili da riscaldare, hanno un bell’aspetto, hanno pratiche porte ad apertura frontale e possono essere illuminati con un baldacchino di illuminazione speciale dall’alto.

Ci sono, tuttavia, un certo numero di punti deboli in tali gabbie, nonostante la loro straordinaria esperienza. In primo luogo, non forniscono molta profondità del substrato – qualcosa per cui è considerato importante Pachnoda marginata.

Inoltre, non si può negare che Exo Terras sia tutt’altro che economico. Per le persone con un budget limitato o che hanno intenzione di riprodursi Pachnoda marginata come alimentatori, quindi alcune altre opzioni sono adatte.

In primo luogo, alcune persone scelgono di utilizzare un vecchio acquario, dove è più semplice aggiungere una solida profondità di substrato. Nota che gli scarabei di frutta per adulti hanno le ali e possono volare abbastanza bene, quindi se scegli di usare un acquario, assicurati di aggiungere un coperchio aderente. Numerosi coperchi per vivarium in rete sono attualmente disponibili e fanno un degno investimento per prevenire la fuga.

Un’altra opzione adatta – e quella che sto usando personalmente al momento – è quella di utilizzare contenitori di plastica di dimensioni adeguate. Sia che tu scelga un faunarium (che include un coperchio in rete decente) o solo una scatola di plastica dipende interamente da te.

In questo momento sto usando scatole di plastica di circa 30 cm di lunghezza x 20 cm di larghezza x 30 cm di profondità. Questi hanno coperchi aderenti venduti per lo stoccaggio domestico generale. Ho usato un trapano elettrico per aggiungere fori di ventilazione intorno alla parte superiore della gabbia. Questa è probabilmente l’opzione più economica di tutte, anche se, certamente, non ha un aspetto simile a un serbatoio di vetro adeguato.

Dare un’idea delle dimensioni della gabbia Pachnoda marginata richiede è difficile. Da un lato si tratta di piccoli coleotteri, quindi possono essere potenzialmente tenuti in gabbie abbastanza piccole. D’altra parte, è probabile che tu acquisti un certo numero di questi coleotteri piuttosto attivi per iniziare la tua colonia, quindi suggerirei una gabbia non più piccola di 12 “di lunghezza. Man mano che la tua colonia cresce, puoi scegliere di dividerla in diverse colonie o di alloggiare i tuoi coleotteri in una gabbia più grande.

Decorazione serbatoio

Dopo aver selezionato una gabbia adatta per la tua Pachnoda marginata coleotteri della frutta ci sono alcune cose extra che dovrai sistemare nel serbatoio. Il più importante di questi è il substrato.

Poiché le larve degli scarabei della frutta si nutrono di materia vegetale morta e in decomposizione, dovrebbero essere provviste di lettiera, foglie morte e legno in decomposizione su cui nutrirsi. Personalmente ho un’area nella parte inferiore del mio giardino con alcuni alberi, quindi è abbastanza semplice raccogliere alcuni rifiuti di foglie e legno caduto. Questo può quindi essere miscelato con substrati per animali esotici più tradizionali come fibra di cocco o terriccio (ho usato entrambi con successo).

In alternativa, un piccolo numero di rivenditori esotici di animali domestici vende un “substrato di coleotteri” appositamente preparato che, sebbene più costoso, è altrettanto efficace.

Gli esperti non sono d’accordo sulla profondità perfetta del substrato che dovresti fornire. Ancora una volta, credo che questo sarà in gran parte determinato da quante larve stai conservando in una singola gabbia. Una raccomandazione tipica è di almeno 6 “di substrato, ma poiché le larve non diventano eccessivamente grandi, ho anche ottenuto grandi risultati da una profondità del substrato molto più bassa vicino a 3-4 pollici.

Mentre parliamo di arredamento per serbatoi, vale la pena menzionare il valore del legno. Trovo che la stragrande maggioranza dei miei Pachnoda marginata le larve scelgono di attaccare il loro bozzolo alla parte inferiore di pezzi piatti di legno. Non so perché, ma può rendere il monitoraggio dei tuoi bozzoli abbastanza semplice: basta estrarre il pezzo di legno, capovolgerlo e guardare tutti i bozzoli in attesa di schiudersi. Per questo motivo ora mi piace includere un pezzo piatto di corteccia di mais sulla (o vicino alla) superficie del substrato.

Temperatura e riscaldamento

Provenienti dall’Africa tropicale, i coleotteri apprezzano un ambiente caldo. Più sono caldi, entro limiti ragionevoli, più rapidamente si svilupperanno. Per gli allevatori di tarantole e gli appassionati di rettili Pachnoda marginata come animale da alimentazione, ha quindi senso mantenerli verso l’estremità superiore della scala.

Per gli appassionati, tuttavia, può essere più pratico mantenere i coleotteri ad una temperatura più modesta.

Una buona gamma di temperature è compresa tra 20 e 25 ° C. Il mio ufficio, in cui ospito tutti i miei esotici, rimane un costante 20-22 ° C tutto l’anno grazie alla gamma di riscaldatori presenti, quindi personalmente non fornisco il mio Pachnoda marginata con qualsiasi riscaldamento supplementare. Se la tua casa si raffredda o vuoi accelerare lo sviluppo dei coleotteri della frutta, potrebbe essere consigliabile un riscaldamento supplementare.

Probabilmente l’opzione più semplice qui è usare un tappetino riscaldante a bassa potenza. Poiché le larve si rompono nel substrato, non è una buona idea posizionare il riscaldatore sotto il serbatoio, come è tipico di molti animali domestici esotici. Invece è più saggio fissare il riscaldatore sul retro esterno o su un lato del serbatoio. Ciò assicurerà che i tuoi coleotteri possano muoversi e selezionare l’area che si adatta meglio a loro, poiché un’area sarà più calda delle altre.

Come per qualsiasi forma di riscaldamento esotico di animali domestici, è consigliabile utilizzare un termostato per prevenire il rischio di surriscaldamento, soprattutto in climi più caldi.

Si noti che gli scarabei solari sono ben nominati, poiché gli adulti sembrano attratti dalla luce solare e saranno molto più attivi in ​​condizioni più luminose. Ti consigliamo quindi di assicurarti che il tuo adulto Pachnoda marginata sono esposti a luce decente per gran parte della giornata.

Esistono diversi modi per fornire questo requisito. L’opzione più semplice che ho trovato è quella di posizionare la gabbia dello scarabeo di frutta su un davanzale rivolto a nord. In questo modo ottengono la massima luce, ma senza il rischio di surriscaldamento alla luce solare diretta.

Alcune delle mie altre colonie hanno accesso alla luce artificiale, essendo mantenute vicine ai miei gechi di giorno, il che significa che la luce artificiale di un giorno brilla nella loro gabbia.

Acqua e umidità

Come regola d’oro, ho l’obiettivo di fornire un piatto d’acqua a tutti i miei esotici in ogni momento in modo che possano bere se lo desiderano. Purtroppo Pachnoda marginata rende davvero molto difficile, poiché scoprirai che il substrato è in costante movimento. Tutto ciò che viene posizionato sulla superficie del substrato scompare lentamente sotto la superficie, rendendo quasi inutile la fornitura di un waterbowl.

Invece, lascio che i miei coleotteri assorbano l’umidità di cui hanno bisogno dal loro cibo.

Un’area in cui l’umidità e l’umidità è importante riguarda il substrato stesso. Dovresti mirare a mantenere il substrato umido ma non bagnato. Ciò può comportare la spruzzatura regolare della gabbia con una pistola a spruzzo per piante d’appartamento.

Si noti che un ambiente stantio e chiuso deve essere evitato, quindi è importante una buona ventilazione. Sperimenta nel tempo con una combinazione di ventilazione e irrorazione fino a trovare la routine giusta per mantenere un substrato umido ma senza formazione di muffe o funghi.

Alimentazione

L’alimentazione di Pachnoda marginata possono essere separati nelle loro due fasi di vita chiave: le larve sotterranee e gli scarabei adulti amanti del sole.

Come discusso, le larve si nutriranno quasi interamente di foglie e legno in decomposizione. Ciò significa che, una volta installato il serbatoio per la prima volta, è necessaria pochissima alimentazione in corso. Basta tenere d’occhio la proporzione di foglie e legno presenti nella gabbia e rabboccare occasionalmente se necessario per offrire una scorta costante.

I coleotteri adulti, come suggerisce il nome, si nutrono principalmente di frutti molto maturi. Studi scientifici hanno scoperto che possono riconoscere dozzine di frutti diversi in base al solo profumo. Qualsiasi frutto morbido e zuccherato come banana, melone, agrumi o mango è adatto per i coleotteri adulti.

È interessante notare che le larve a volte si nutrono di tali alimenti, trascinandoli lentamente sotto il substrato. Naturalmente, grande attenzione dovrebbe essere prestata all’igiene, per timore che non lo sia Pachnoda marginata la gabbia inizia a puzzare di frutta marcia nel tempo.

Un’altra opzione, economica, semplice e molto pratica, è quella di utilizzare vaschette di gelatina vendute appositamente per allevatori e allevatori di coleotteri. Basta strappare il coperchio e posizionarlo sulla superficie del substrato in modo che i coleotteri adulti possano nutrirsi.

Se “fai scoppiare” l’intera gelatina dalla pentola e la lasci libera sulla superficie del substrato, normalmente scoprirai che le tue larve attive la trascinano delicatamente verso il basso nel substrato e la mangiano lontano dalla vista.

manipolazione

Pachnoda marginata può essere gestito senza troppi problemi. Questi coleotteri tendono ad essere abbastanza docili e, a differenza di altri coleotteri domestici, non hanno proiezioni spiacevoli che possono causare seri danni. Detto questo, apprezza che possano volare, quindi cerca di gestirli solo in una stanza chiusa.