Gli effetti del commercio illegale sugli animali

0
451
Gli effetti del commercio illegale sugli animali
Gli effetti del commercio illegale sugli animali

Sfortunatamente, gli effetti del commercio illegale sulle specie animali sono devastanti. Per questo motivo, le autorità cercano sempre nuovi modi per combatterlo e per fermare chi lo pratica.

Conoscete tutti gli effetti di questo tipo di maltrattamento sugli animali e le sue ripercussioni su fauna e flora? Adesso parleremo del commercio illegale e di come viene combattuto, e vi mostreremo una notizia come esempio pratico.

Utilizzo di esche per monitorare il commercio illegale

Nell'ottobre 2020 sono emerse notizie incoraggianti nella lotta al commercio illegale di animali. La notizia era circa monitoraggio della vendita illegale di uova di tartaruga in Costa Rica, dai ladri ai consumatori.

Come esche venivano usate finte uova di tartaruga verde e / o tartaruga di mare oliva ridley. Una stampante 3D è stata utilizzata per creare queste imitazioni realistiche, chiamate InvestEggators.

Dopo la loro fabbricazione, sono stati posizionati strategicamente in 101 nidi di tartaruga situato su quattro diverse spiagge. Di tutte queste uova, i ladri ne hanno saccheggiate circa un quarto.

Il problema è che queste uova includevano un localizzatore GPS che ha permesso, in alcuni casi, di tracciare il loro percorso. Le esche trasmettevano la loro esatta posizione ogni ora.

Tuttavia, alcuni hanno fallito quando si sono trasferiti in aree senza segnale, e altri non hanno ingannato i ladri. Tuttavia, in molti casi è stato possibile individuare il passaggio dal ladro al trafficantee da quest'ultimo al consumatore.

Di conseguenza, le forze dell'ordine hanno rintracciato le uova, consentendo loro di smantellare le reti commerciali illegali e inasprire le sanzioni per i criminali. Anche così, hanno notato che una gran parte di questi prodotti animali rimane nelle comunità locali, quindi investiranno in una campagna di sensibilizzazione.

Inoltre, alcune delle uova GPS sono finite nel paese, mentre altre hanno viaggiato al di fuori di esso. D'altra parte, gli esperti si sono assicurati che i richiami non avrebbero influenzato gli embrioni durante l'incubazione.

Alcuni dettagli sul commercio illegale

In primo luogo, il commercio illegale è "la vendita di qualsiasi merce legalmente vietata nel paese". Conosciuto anche come “Estraperlo”, coinvolge fauna e flora di tutto il mondo.

Le registrazioni mostrano che la vendita illegale di fauna e flora è avvenuta dal 10.000 a.C. Questa attività economica al di fuori dell'ambito legale è altamente redditizia. Di conseguenza, numerose specie di animali e piante sono state rimosse dal loro habitat naturale.

Quali sono i suoi effetti sulle specie?

Le conseguenze del commercio illegale sono molteplici perché non riguarda solo le specie trasferite. Molti di loro tornano in libertà quando i loro proprietari non sono più in grado di prendersi cura di loro.

Potrebbe sembrare una buona notizia, ma niente potrebbe essere più lontano dalla verità. Come conseguenza, gli esseri viventi nativi dell'area possono scomparire a causa di queste specie invasive. Tutti gli ecosistemi del mondo hanno subito gli effetti negativi della presenza di queste specie:

  • Depredazione: Gli studi dimostrano che i procioni invasivi si nutrono di diversi animali e piante, come gamberi, uova di tartaruga delle Galapagos, uccelli acquatici o frutti e cereali, tra gli altri.
  • concorrenza: Lotta per le risorse, come nel caso della tartaruga palustre europea e del pesce gatto dalle orecchie rosse.
  • Ibridazione: L'ibridazione genetica significa, a lungo termine, la perdita di specie.
  • Cambiamenti negli ecosistemi.
  • Influenza negativa sulla flora: A causa di consumo, scavo, danni a piante o alberi, nonché altri danni. Un esempio sono gli uccelli, come i pappagalli argentini ei loro enormi nidi, che spezzano i rami degli alberi.
  • Trasmissione di malattie e / o parassiti: Il procione, nonostante la sua buffa faccia da maschera, può trasmettere malattie come la rabbia.

Le tecniche utilizzate per combattere il commercio illegale

Come abbiamo visto, l'uso della tecnica dell'esca ha consentito progressi nell'eliminazione del commercio illegale. Nonostante ciò, i ricercatori di questo studio hanno concluso che sono necessari diversi passaggi per raggiungere il vero obiettivo:

  • Molteplici sforzi di conservazione: Applicazione di varie tecniche di conservazione, sia in situ che ex situ.
  • Consapevolezza sin dalle prime fasi: Ad esempio, la Spagna ha implementato un codice di condotta per evitare futuri problemi con la fauna invasiva.
  • Creazione di nuovi posti di lavoro: In questo modo, le persone non rischieranno di rubare le uova per rivenderle con denaro extra.
  • Applicazione e miglioramento legale: Attualmente, le leggi contro il bracconaggio delle uova di tartaruga sono molto leggere. È necessario un rafforzamento legislativo.
  • Educazione al ruolo delle specie invasive: Le buone pratiche per aumentare la consapevolezza riguardo alla prevenzione del commercio illegale non sono sufficienti. Dobbiamo anche proteggere la flora e la fauna autoctone di ogni paese.

In conclusione, gli effetti del commercio illegale sono più gravi e complessi di quanto pensassimo. Non solo le specie oggetto di scambio sono in pericolo, ma possono anche danneggiare le specie autoctone della zona.

Ecco perchè dobbiamo lottare contro il commercio illegale di fauna e flora, a cominciare dalla consapevolezza e dall'educazione. Solo in questo modo possiamo porre fine a un affare così redditizio e immorale.

L'ultimo rinoceronte bianco settentrionale maschio muore

Sudan, è morto l'ultimo rinoceronte bianco settentrionale maschio. C'è un piano B: campioni seminali per fertilizzare le femmine di rinoceronte bianche del sud. Scopri di più. Leggi di più "