I cavalli salvati dal diluvio partoriscono: il miracolo della vita

0
298
I cavalli salvati dal diluvio partoriscono il miracolo della vita
I cavalli salvati dal diluvio partoriscono il miracolo della vita

Nella città di Wellingborough, Northamptonshire, in Inghilterra, si verificano spesso gravi inondazioni dopo periodi di pioggia. Tant'è che l'Agenzia per l'Ambiente del Comune offre ai cittadini tutte le informazioni necessarie per prevenire le inondazioni. Purtroppo, questo non ha protetto i cavalli salvati dalle inondazioni più recenti.

Oggigiorno le alluvioni sono più frequenti, pericolose e imprevedibili. Coloro che soffrono di più di queste catastrofi sono gli animali da fattoria. In generale, gli allevatori non hanno le risorse per salvarli e finiscono per annegare. Fortunatamente, non tutti muoiono in questo modo.

Oggi vi portiamo la meravigliosa storia dei cavalli che hanno partorito dopo essere stati salvati dalle inondazioni di Wellingborough, un vero miracolo della vita.

Il cambiamento climatico, conseguenza del riscaldamento globale, rende l'aria più umida. Questo risulta in forti piogge torrenziali che di solito si verificano verso la fine dell'inverno e durante la primavera. Tuttavia, i temporali estivi sono sempre più frequenti.

Sono i fiumi straripanti che provocano inondazioni come quelle di Wellingborough. Normalmente, i letti dei fiumi hanno aree a rischio di alluvione, ma la vegetazione circostante tiene a freno lo straripamento. Tuttavia, i fiumi che attraversano gli insediamenti umani mancano della vegetazione necessaria e, quando traboccano, non c'è nulla che li fermi.

Nel caso delle inondazioni di Wellingborough, è stato il fiume Nene a spazzare via tutto ciò che incontrava. Oltre alle potenziali perdite umane e materiali, le inondazioni possono provocare molte altre minacce. Di conseguenza, l'acqua di piena può essere contaminata da liquami umani e animali.

Inoltre, può contenere batteri pericolosi e sostanze chimiche nocive. Pertanto, può essere davvero pericoloso per le persone e per gli animali – come nel caso del cavallo salvato – essere catturati in tali acque.

All'inizio di quest'anno, diverse organizzazioni per la protezione degli animali hanno avvertito della presenza di dozzine di cavalli abbandonati nei campi di pascolo di Wellingborough. Questi animali hanno subito le conseguenze di grandi tempeste come Ciara e Dennis, che hanno allagato i campi, senza lasciare cibo o riparo per gli animali.

Sia la proprietà della terra che quella dei cavalli non erano chiare (e continuano ad esserlo). Pertanto, il deputato conservatore Pete Bone ha chiesto alla Royal Society for the Prevention of Cruelty to Animals di indagare sulle condizioni dei cavalli.

Gli ispettori veterinari che hanno esaminato gli animali e il loro ambiente hanno stabilito che avevano abbastanza terra asciutta e fieno di cui nutrirsi. Ciò nonostante, diversi cavalli sono morti o hanno dovuto essere soppressi.

L'azione del Consiglio Comunale non è sembrata accontentare i cittadini che hanno svolto manifestazioni in collaborazione con organizzazioni per la protezione degli animali, come World Horse Welfare e Blue Cross.

Lieto fine per i cavalli salvati

Dopo mesi di proteste, molte petizioni firmate e altre campagne, i cavalli abbandonati da Wellingborough furono salvati.

Tuttavia, c'è un altro ostacolo da superare. Molti di questi cavalli sembrano non essere stati intorno alle persone da anni, secondo varie associazioni che ospitano equini. Questo rende estremamente difficile la riabilitazione degli animali.

Con sorpresa dei soccorritori, molte fattrici hanno dato alla luce puledri poco dopo essere state salvate. Un fatto straordinario, visto lo stato di malnutrizione degli animali.

A poco a poco, gli animali si stanno riprendendo e si stanno godendo molto le loro nuove vite. Molti di loro hanno già trovato una famiglia che si prenderà cura di loro come meritano.

La gestazione del cavallo dura circa 11 mesi e in alcuni casi può arrivare fino a un anno. Questo lo dimostra molti dei cavalli salvati erano stati abbandonati per almeno 12 mesi in condizioni molto inadatte.

Durante la gestazione della fattrice, la quantità e il tipo di cibo cambiano notevolmente. Le fattrici gravide necessitano di una dieta variata o di integratori alimentari. Sfortunatamente, questi animali non avevano la possibilità di foraggiare oltre i limiti della recinzione. Questi fatti evidenziano la resilienza e la forza di questi animali.

Purtroppo, coloro che hanno assistito a questo miracolo della vita evidenziare la nefasta legislazione che dovrebbe proteggere gli animali. Ancora una volta, diventa chiaro che un segmento della popolazione umana maltratta e abbandona gli animali.

Combattere la crudeltà sugli animali: come essere coinvolti

Oggi vogliamo mostrarti alcuni dei diversi modi in cui puoi essere coinvolto e aiutare a combattere la crudeltà sugli animali su base quotidiana. Leggi di più "