Insetti di controllo utilizzati per il controllo biologico dei parassiti

0
480
Insetti di controllo utilizzati per il controllo biologico dei parassiti
Insetti di controllo utilizzati per il controllo biologico dei parassiti

Raphidioptera e Chrysoptera sono insetti utilizzati per il controllo biologico dei parassiti. Le persone li usano da anni nell'entomologia economica e nel lavoro di controllo dei vettori.

La disinfestazione è una parte fondamentale dell'attività professionale di biologi, veterinari ed entomologi. Decenni fa ricorsero esclusivamente al controllo chimico e all'uso di insetticidi sintetici. I loro effetti negativi sulla salute e sull'ambiente si sono manifestati abbastanza presto e così i ricercatori hanno iniziato a cercare metodi alternativi.

Uno di questi è il controllo dei parassiti tramite l'introduzione di esseri viventi predatori nel loro ambiente. Continua a leggere per saperne di più su questo intricato processo.

Stiamo per presentarvi Raphidioptera e Chrysoptera, alcuni insetti interessanti che gli esseri umani usano come controllori naturali dei parassiti.

Ordina Raphidioptera

Raphidioptera è comunemente noto come serpente a causa della somiglianza del loro collo – un'estensione del loro torace – con questo animale. Sono un ordine di insetti olometallici, con ali trasparenti solcate da marcate venature.

Le loro larve vivono sotto la corteccia di conifere, eucalipto e alcuni alberi da frutto, dove divorano molti insetti dannosi per gli ecosistemi. Gli adulti sono anche predatori e attivi durante il giorno.

Famiglia Chrysopidae

I crisopodi hanno diversi nomi comuni che si riferiscono a:

  • Il colore verde degli individui adulti
  • Il fatto che i loro occhi siano giallo dorato o ramato
  • Inoltre, i nomi possono descrivere il modello delle loro ali

Questi insetti sono cosmopoliti e preferiscono le aree verdi e le loro larve sono antecedenti ad altri artropodi dal corpo molle. Alcuni adulti sono attivi solo di notte, a differenza del Raphidioptera.

Il genere Chrysopa

Questo è il genere predatore principale e le alette verdi sono le più comuni in Europa. I loro occhi sono dorati con riflessi metallici ma tutti i colori svaniscono non appena l'insetto muore. Un altro esempio è il gigante lacewing, la cui apertura alare può raggiungere i cinque centimetri. Questo insetto preferisce corsi d'acqua o fognature stradali.

Le persone comunemente si riferiscono sia al gigante che al pizzo verde come "mosche puzzolenti". Ciò è dovuto al forte odore che emanano, lo stesso che li protegge dagli uccelli e da altri predatori.

Entrambi i gruppi di invertebrati sono controllori dei parassiti ed ecco perché.

Controllo biologico dei parassiti

L'entomologia economica o applicata studia gli insetti di interesse per gli esseri umani, in base ai prodotti che forniscono o all'impatto che hanno sui beni umani. I seguenti bug sono di particolare interesse per questo tipo di studi:

  • API
  • Insetti che trasmettono malattie epizootiche e zoonotiche (malattie che passano dagli animali all'uomo)
  • Parassiti
  • Insetti che controllano i parassiti

Alcuni Raphidioptera e Chrysopids sono stati utilizzati per programmi di controllo dei parassiti perché sono principalmente predatori generalisti. Ciò è stato possibile grazie all'implementazione del controllo integrato dei parassiti utilizzando, tra le altre tecniche, il controllo biologico mediante predatori.

Pertanto, il controllo biologico è un metodo agricolo di controllo dei parassiti che utilizza organismi viventi che sono in qualche modo competitivi con l'organismo che deve essere debellato.

Il meccanismo di Raphidioptera e Chrysoptera

Ciò che gli esseri umani fanno è produrre e rilasciare una quantità enorme di questi insetti nell'ambiente naturale, specialmente nelle aree di produzione agricola infestate da parassiti. Hanno controllato con successo acari, farfalle, vespe, formiche e afidi, tra gli altri.

Le larve e i predatori adulti si nutrono di questi altri artropodi iniettando loro un succo digestivo che liquefa il loro corpo e permette loro di assorbirlo.

La sfida principale di questa massiccia produzione di insetti predatori è il controllo del cannibalismo durante gli stadi larvali. Ciò richiede l'uso di substrati speciali, progettazione concreta delle strutture e rilasci tempestivi.

Infine, questi e altri insetti, così come gli uccelli insettivori e altri animali, hanno dimostrato numerosi vantaggi nel controllo dei parassiti. Aiutano principalmente ad evitare le conseguenze negative dell'accumulo di insetticidi nell'ambiente naturale. Inoltre, impediscono la comparsa di queste sostanze negli approvvigionamenti di cibo e acqua.

Gli esercizi di produzione di una qualsiasi di queste specie possono anche essere un metodo di diversificazione economica e del lavoro nelle aree rurali dove sono presenti parassiti. Ciò contribuisce allo sviluppo rurale, alla protezione dell'ambiente e, soprattutto, al mantenimento della biodiversità.

L'impollinazione animale-pianta è una simbiosi ancestrale

Il polline è piuttosto sgradevole ma cruciale per molte specie che perpetuano gli ecosistemi continuando la simbiosi ancestrale dell'impollinazione. Leggi di più "