La vipera dal naso camuso supera i miti

0
267
La vipera dal naso camuso supera i miti
La vipera dal naso camuso supera i miti

La Vipera dal naso camuso (Vípera latastei) è una specie tipica delle regioni a clima mediterraneo. Quindi, questo animale si trova nella penisola iberica e nel Nord Africa. Questo serpente deve il suo nome ad un'appendice sulla sua testa, che gli conferisce un curioso aspetto dal naso camuso.

Questa specie è di taglia media e, sebbene timida, quando minacciato, si allarga il collo per sembrare più grande. Se il pericolo persiste, l'animale non esiterà ad attaccare. Se vuoi saperne di più su questo rettile mortale, ma affascinante, continua a leggere.

La prima cosa degna di nota di questo animale è la sua testa di forma triangolare, molto ben differenziata dal corpo. Oltre al tipico “naso camuso”, ha anche occhi penetranti con iride gialla o dorata. Ricordiamo che le vipere, a differenza dei serpenti, hanno una pupilla ellittica verticale.

Per quanto riguarda il corpo, è relativamente spesso e la coda è proporzionalmente corta. La lunghezza massima registrata è di 73 centimetri (28 pollici), ma la maggior parte degli individui varia da 50 a 60 centimetri (da 20 a 23 pollici)

È importante notare che la pigmentazione è meno varia rispetto alla maggior parte delle altre vipere europee. Pertanto, il colore di sfondo di questo rettile varia dal grigio cenere scuro al marrone. Sul lato posteriore della testa, ha spesso due strisce scure oblique, che possono unirsi per formare una V rovesciata Infine, mostra un tipico motivo a zig-zag sul dorso.

A differenza di altre specie di serpenti, c'è un basso livello di dimorfismo sessuale nella vipera dal naso camuso.

Il morso di questo viperide è relativamente grave. Anche se la tossicità del veleno della vipera dal naso camuso è inferiore rispetto ad altre vipere europee, la quantità di veleno iniettato è sostanzialmente maggiore.

In uno studio sulla frequenza dei morsi di vipera tra gli esseri umani in Spagna, sono stati segnalati un totale di 125 casi tra il 1965 e il 1980. Il tasso di mortalità annuale a causa di questo rettile è compreso tra tre e sette persone, molto basso ma tutt'altro che trascurabile.

È una specie tipica delle regioni a clima mediterraneo umido, subumido e semi-arido. Predilige zone rocciose asciutte ricoperte da boschetti, ma anche boschi, pendii scoscesi e muri in pietra con un po 'di vegetazione per separarli da campi coltivati ​​e prati.

Durante tutto l'anno, le vipere abitano più comunemente foreste e boschetti aperti. Tuttavia, in estate, si spostano vicino alle rive dei fiumi e trascorrono l'inverno in aree con foreste meno aperte.

Generalmente, sia nella penisola iberica che nel nord Africa, la vipera dal naso camuso ha una distribuzione discontinua, con nuclei dispersi e isolati di moderata e bassa densità.

I principali fattori che minacciano la popolazione di vipere dal naso camuso includono:

  • Alterazione dell'habitat, sia da incendi boschivi, utilizzando i terreni per l'agricoltura, lo sviluppo urbano e la costruzione di strade.
  • Incidenti stradali.
  • Persecuzione per repulsione o perché lo si considera una specie nociva.

Da tempo immemorabile, l'uomo ha perseguitato i serpenti a causa della loro cattiva reputazione di animali pericolosi e disgustosi. Inoltre, sono stati il ​​tema di ogni sorta di falsi miti e leggende.

D'altra parte, lo sono soggetti al commercio illegale indotto da collezionisti e individui superstiziosi. In Portogallo, la vipera dal naso camuso viene catturata e commercializzata per motivi superstiziosi. Di conseguenza, le loro teste vengono vendute come amuleti. Inoltre, ci sono riferimenti che questa pratica risale al Medioevo.

La principale strategia anti-predatore della vipera dal naso camuso è il mimetismo. A tal fine, la sua pigmentazione grigio cenere con una striscia dorsale a zig-zag fornisce un eccellente mimetismo. Questo modello è particolarmente utile nei boschetti di eriche, ginestre e ginestre.

D'altra parte, il suo tipico comportamento sedentario e molto discreto lo aiuta anche a passare inosservato. Quando viene rilevato, sceglie di fuggire, ma una volta catturato o messo alle strette, emette sibili minacciosi e può mordere vigorosamente.

Come possiamo vedere, non tutti i pregiudizi sono comprovati. Come tutti gli altri animali, le vipere cercano di sopravvivere e attaccano solo quando non hanno altra scelta. Dobbiamo superare queste paure ingiustificate, perché il rispetto verso tutti gli esseri viventi – per quanto pericolosi possano sembrarci – è essenziale per la conservazione della biodiversità del pianeta.

10 animali a sangue freddo da tutto il mondo

A differenza dei mammiferi, gli animali a sangue freddo hanno bisogno della luce solare e di altre fonti di calore per mantenere la giusta temperatura. Ti diremo di più su di loro in questo articolo. Leggi di più "