Le cause delle convulsioni nei cani

0
338
Le cause delle convulsioni nei cani
Le cause delle convulsioni nei cani

Nella maggior parte delle occasioni, i proprietari di cani sono i primi a rilevare i sintomi di qualsiasi malattia provata dai loro animali domestici. Alcuni di questi sintomi possono passare inosservati, inclusi febbre, pallore delle mucose o arrossamento delle orecchie. Altri, invece, sono molto più evidenti data la loro natura. Questo è il caso delle convulsioni. Nel seguente articolo, vogliamo dare un'occhiata alle cause delle convulsioni nei cani.

In primo luogo, è importante definire cos'è una convulsione. Una convulsione consiste in una manifestazione clinica di una disfunzione cerebrale temporanea. È importante sottolineare la natura temporanea delle convulsioni poiché tendono a durare secondi o minuti.

Questa disfunzione si verifica a causa di una scarica improvvisa, massiccia e sincronizzata dei neuroni corticali. In altre parole, è come se tutti i neuroni, allo stesso tempo, passassero improvvisamente dall'essere calmi e rilassati a saltare fuori controllo.

Questo caos neurale temporaneo produce le seguenti alterazioni nel corpo di un cane:

  • Perdita di coscienza o ridotta coscienza. I cani possono perdere conoscenza e smettere di rispondere agli stimoli esterni.
  • Movimenti muscolari fuori controllo o alterati.
  • Comportamento anormale, come seguire mosche immaginarie.
  • Attivazione del sistema nervoso vegetativo: salivazione, minzione, defecazione.

Vale la pena sottolinearlo questa crisi convulsa è sempre un segno di malattia, ma non una malattia in sé e per sé. Pertanto, i veterinari si avvicineranno sempre al disturbo come la punta dell'iceberg. In altre parole, è un punto di partenza da cui proseguire le indagini per arrivare a una corretta diagnosi.

Possiamo dividere le cause delle convulsioni nei cani in due gruppi per spiegarle più facilmente.

Cause intracraniche

In questo caso, l'alterazione che sta producendo la crisi convulsa si trova all'interno del cervello. Può portare a qualsiasi lesione che colpisce la corteccia cerebrale la comparsa di convulsioni in un individuo. In termini generali, stiamo parlando di:

  • Infiammazione del tessuto cerebrale (encefalite) presente in malattie come la tempera canina.
  • Traumatismi cranici a seguito di urti o cadute.
  • Malformazioni congenite, come l'idrocefalo.
  • Neoplasia primaria di origine cerebrale e anche metastasi cerebrali secondarie.
  • Accidenti cerebrovascolari.

Ognuna di queste anomalie può potenzialmente causare una crisi convulsa. Logicamente, devono verificarsi le circostanze sopra menzionate e quella caratteristica rivoluzione neurale. E questo dipenderà da la regione del cervello in cui è presente la lesione e la gravità del problema.

Cause extracraniche

Qui, ne parleremo tutte le cause delle convulsioni nei cani che non sono il risultato di lesioni cerebrali. In altre parole, le cause che non rientrano nella categoria precedente. Esistono processi patologici che, sebbene si sviluppino lontano dal cervello, hanno un impatto diretto su questo organo. E, quindi, può causare convulsioni.

  • Intossicazione: Esistono varie tossine che possono causare problemi ai cani. Piombo, organofosfati e stricnina sono alcuni dei colpevoli più comuni.
  • Ipoglicemia: Bassi livelli di zucchero nel sangue, soprattutto nel caso dei cuccioli, che può causare convulsioni. È importante fare attenzione quando si alimentano i cuccioli per evitare l'ipoglicemia, tra gli altri problemi.
  • Shunt portosistemici: Si riferisce ad una comunicazione anomala nella circolazione sanguigna, in particolare tra circolazione venosa e arteriosa. Questa derivazione impedisce al fegato di depurare le sostanze di scarto presenti nel sangue. Di conseguenza, produce una "intossicazione" nel corpo dell'animale, che può portare a convulsioni.
  • Problemi al fegato: Proprio come nel caso degli shunt, quando si verifica un'insufficienza epatica, questo organo non è in grado di pulire correttamente i rifiuti d'organo. Il termine medico per questo malfunzionamento è cirrosi epatica e comunemente coinvolge convulsioni.

Occasionalmente, i veterinari non sono in grado di determinare cosa sta producendo i sintomi perché non esiste una causa apparente o rilevabile. In questi casi, usiamo il termine "Idiopatica" per riferirsi a una malattia di origine sconosciuta.

Si scopre che, in molti casi, non è possibile diagnosticare o trovare la malattia sottostante. Infatti, questa è la causa più frequente di convulsioni nei cani. Tuttavia, con un trattamento adeguato, di solito c'è una buona prognosi.

In generale, abbiamo esaminato le cause più frequenti di convulsioni nei cani. Tuttavia, le cause possono essere diverse e, in ogni caso, richiedono un'azione immediata.

Pertanto, se sospetti che il tuo cane abbia sofferto di convulsioni, consultare immediatamente un veterinario.

Spasmi muscolari nei cani: cosa fare?

Gli spasmi muscolari nei cani non rappresentano una potenziale minaccia per la vita di un animale, ma possono essere dolorosi. Inoltre, possono essere l'indicazione di una condizione grave. Leggi di più "