Rapaci diurni, dominatori delle vette

0
405
Rapaci diurni dominatori delle vette
Rapaci diurni dominatori delle vette

Gli uccelli in volo hanno padronanza del vento, questo è certo; tuttavia, le notevoli capacità che contraddistinguono i rapaci diurni conferiscono loro una posizione privilegiata nella catena alimentare. In altre parole, governano le vette.

Questi animali sono solitari e di solito costruiscono i loro scapoli su rocce, scogliere e sulle cime degli alberi. Dotati di robuste ali, possono raggiungere grandi altezze e volare ad alta velocità. Inoltre, la loro vista è acuta e consente loro di vedere le prede da molto, molto lontano. Quindi sono fantastici cacciatori.

Le aquile sono gli uccelli più simbolici nella cultura popolare. Appartengono alla famiglia degli Accipitridae e sono sparsi in tutto il mondo sotto forma di molteplici specie.

L'aquila calva, un emblema del Nord America

Haliaeetus leucocephalus appartiene al gruppo delle aquile di mare (da non confondere con il falco pescatore). Ha l'abitudine di planare sull'acqua alla ricerca di pesci da catturare con un rapido tuffo magro. Mangiano conigli, scoiattoli o roditori se non ci sono pesci disponibili. A volte predano persino volpi e cerbiatti.

Le persone hanno attribuito loro ogni sorta di misfatti in un momento o nell'altro nel corso della storia. Tuttavia, non è vero che questo uccello si diverte a prendere in braccio i bambini piccoli.

Un predatore reale? Alcune curiosità sull'aquila reale

Aquila chrysaetos è uno dei rapaci più diffusi al mondo. Nidifica su affioramenti rocciosi in tutto l'emisfero settentrionale e copre gran parte del Nord America, dell'Eurasia e del Nord Africa.

Hanno una muscolatura forte e possono compiere attacchi straordinari. In passato, i tartari li allevavano in cattività e li addestravano per la caccia.

L'aquila arpia

Harpia harpyja abita luoghi dal sud del Messico all'Argentina, quindi popolano gran parte del Nord e del Sud America. Sono l'aquila più grande dell'emisfero sud occidentale. I loro potenti artigli sono piuttosto utili quando si tratta di catturare piccole prede. Inoltre, i possibili predatori hanno un'altra idea in arrivo se considerano di avvicinarsi ai nidi di questi animali.

L'aquila poiana

Questa aquila si distingue per la sua capacità di rimanere in aria e planare in cerchio per lungo tempo mentre scruta il terreno in cerca di cibo. Questo fantastico cacciatore diventa un aliante supersonico non appena individua un rettile o un roditore. Vi piombano sopra mentre ritraggono le ali e le tengono strette accanto ai loro corpi. La poiana comune (Buteo buteo) vive in Europa e la poiana rossa (Buteo jamaicensis) in America.

Le caratteristiche principali degli aquiloni sono le ali strette, le gambe sottili e il volo leggero. Il più noto potrebbe essere proprio il nibbio reale (Milvus Milvus), la cui apertura alare può superare i 5 piedi. Questi animali abitano l'Europa, dove preferiscono planare in aree aperte e disabitate. Nidificano su alberi ad alto fusto e depongono circa tre o quattro grandi uova.

L'aquilone palustre (Rostrhamus sociabilis) si estende dalla Florida all'Argentina e abita le zone paludose. Lì perseguitano le lumache e le estraggono abilmente dai loro gusci una volta che sono appollaiate sul loro ramo preferito.

Quindi, trovare una pila di conchiglie vuote sotto un albero è un indizio di chi ha appena fatto un banchetto lì dentro.

Ecco alcune altre famiglie più piccole delle precedenti, ma altrettanto conosciute.

Famiglia Accipitridae

A questa famiglia appartiene il falco comune (Accipiter nisus) presente in molte zone dell'Eurasia e del Nord Africa. Lo sparviero può trovarsi in qualsiasi habitat, sebbene sia principalmente un predatore di uccelli forestali.

Cacciano uccelli da giardino nelle città ed è uno dei rapaci più sessualmente dimorfici in termini di dimensioni. La femmina può essere fino al 25% più grande del maschio.

L'astore (Accipiter gentilis) è più grande e più vigoroso dello sparviero. La loro caratteristica principale è la lunghezza delle loro ali arrotondate. Inoltre, i loro artigli sono potenti e mortali. Può catturare facilmente e ugualmente un animale che corre, nuota.

Famiglia Falconidae

Ci sono circa 60 specie in questa famiglia e falchi e gheppi ne fanno parte. A differenza degli Accipitriformi, usano il becco e gli artigli per uccidere la loro preda. Per fare ciò, usano una protuberanza corneo superiore nota come tacca tomiale o dente tomiale.

I falchi, noti rapaci

Il falco pellegrino (Falco peregrinus) è uno dei rapaci più veloci. Piomba sulle sue prede, di solito piccoli uccelli, a una velocità di circa 170 miglia all'ora. Sono una delle specie più comunemente utilizzate in falconeria a causa della loro straordinaria velocità.

Gli appassionati di falconeria considerano questo potente rapace un “nobile uccello” di volo alto insieme al girfalco, esattamente l'opposto dello sparviero, un “ignobile uccello” di volo basso.

Inoltre, alcune persone sostengono che il falco (Falco rusticolus), originario delle regioni artiche, sia il più forte e il più bello di tutti i falchi. Gli artigli di questo animale sono così potenti che possono letteralmente trafiggere le loro vittime mentre le raccolgono.

I gheppi

Il gheppio (Falco tinnunculus) è un rapace più piccolo che ha artigli affilati e forti. Inoltre si nutrono di roditori e insetti ed è per questo che gli esseri umani lo considerano un importante disinfestatore nelle aree agricole. Infine, una delle loro caratteristiche più importanti è la loro capacità di rimanere immobili nell'aria. È come se fossero appesi a un filo.

Come puoi vedere, i rapaci diurni sono tanto aggraziati quanto veloci e letali per i piccoli vertebrati. È essenziale preservarli e mantenere stabile il loro numero. Questo perché sono ottimi per mantenere basse popolazioni di insetti e piccoli mammiferi che possono danneggiare i raccolti.

Rapaci diurni e notturni

Sebbene i rapaci diurni e notturni siano molto diversi, ci sono molte somiglianze tra questi due tipi di uccelli. Continuare a leggere! Leggi di più "