Ripercussioni legali di un attacco mortale di un cane

0
369
Ripercussioni legali di un attacco mortale di un cane
Ripercussioni legali di un attacco mortale di un cane

Quando adotti un cane ti assumi automaticamente la responsabilità civile per le conseguenze fatali di un attacco. Tuttavia, questa responsabilità può estendersi anche a danni materiali a terzi.

Questi ultimi casi sono particolarmente delicati in quanto nessun risarcimento può fornire una restituzione completa a una vittima (o alla sua famiglia). Indipendentemente dal fatto che le lesioni siano superficiali o mortali, è impossibile pensare al tipo di restituzione che potrebbe compensare l'entità del danno.

Tuttavia, è importante conoscere i tuoi diritti di cittadino. La vita di un essere umano non ha prezzo, ma la famiglia può ancora richiedere un ragionevole compenso per aiutarli con le perdite e le spese extra. Pertanto, sii consapevole dei tuoi doveri di proprietario e sii pronto ad accettarli.

La legge si occupa della responsabilità civile per danni fisici e materiali causati da animali. Per responsabilità si intende il dovere di risarcire le conseguenze lesive degli interessi e dei diritti di un'altra persona. Dette conseguenze possono derivare da azioni proprie o altrui, nonché da semplice colpa o negligenza.

Questo concetto è spiegato in modo chiaro e conciso in animallaw.info, il cui testo afferma che:

“Oltre alla perdita della vita dell'animale, il proprietario può anche affrontare accuse penali, multe, divieti di possedere un cane. Potrebbero anche essere condannati alla reclusione per aver violato gli statuti di Dangerous Dog. Mentre i reati di reato sono la pena comune per la violazione degli statuti sui cani pericolosi, alcuni stati hanno disposizioni sui reati ".

Il proprietario deve rispondere del comportamento del proprio cane, anche se non era presente quando l'animale ha danneggiato una terza parte (o la sua proprietà). Tuttavia, puoi provare a verificare una delle condizioni di esonero. Inoltre, potresti essere in grado di dimostrare che il danno è stato il prodotto di forza maggiore. O forse anche l'azione della vittima stessa.

I proprietari di cani potenzialmente pericolosi devono inoltre rispettare le condizioni di proprietà responsabile. Tra gli altri obblighi, c'è la stipula di un'assicurazione di responsabilità civile.

Qualsiasi proprietario è responsabile per il comportamento aggressivo del proprio cane, indipendentemente dal fatto che affermi di non essere a conoscenza del comportamento aggressivo del proprio cane. Di conseguenza, potrebbero dover risarcire le vittime o la famiglia di una vittima di un attacco letale di un cane.

Chiunque sia ferito da un cane può rivolgersi al tribunale per chiedere un risarcimento. Ciò riguarda principalmente le cure mediche e altre spese legate al loro recupero e trattamento. Tuttavia, la legge tiene anche conto delle eventuali conseguenze emotive e della perdita di lavoro derivate dall'attacco.

In caso di attacco mortale di un cane, verranno prese in considerazione anche le spese di servizio funebre e altri danni causati ai familiari.

Allo stesso modo, è necessario stabilire una relazione di causa-effetto tra il comportamento dell'animale e il danno per il quale una persona chiede il risarcimento.

Inoltre, la conseguenza dannosa deve essere dovuta al comportamento naturale, istintivo e spontaneo di un cane. In altre parole, la loro condotta non era il risultato di qualcosa che ha fatto un essere umano.

Quando l'animale viene utilizzato intenzionalmente come arma d'attacco da una persona, è possibile ricorrere alla legge sulle lesioni intenzionali prodotte in queste circostanze. Di solito un avvocato diventa indispensabile per procedere con questo tipo di reclamo, a livello civile o penale.

In generale, la giustizia tende a pronunciarsi a favore delle vittime, soprattutto quando si tratta di danni fisici. Tuttavia, ci sono due eccezioni in cui il proprietario dell'animale può essere esonerato da responsabilità:

  • In primo luogo, verificare che la vittima abbia causato l'attacco fatale del cane. Cioè, la persona era aggressiva nei confronti dell'animale e lo ha maltrattato in qualche modo. Questi casi sono rari e relativamente difficili da provare, soprattutto quando il carnefice muore.
  • Secondo, l'attacco mortale del cane avvenuto all'interno di una proprietà privata appartenente al proprietario del cane – uno che richiede la presenza di un cane da guardia o protezione potenzialmente pericoloso. Ad esempio, quando la parte lesa invade la casa di qualcun altro che ha un segnale di avvertimento che dice "Attenti al cane" o qualcosa di simile.

Grazie per aver letto, speriamo che questo articolo ti sia piaciuto.

Sapevi che il dolore rende i cani aggressivi?

Sebbene ci siano molte altre potenziali cause, sembra che il dolore possa sicuramente svolgere un ruolo nel rendere i cani aggressivi. Scopri di più qui. Leggi di più "