I migliori materiali da costruzione ecologici per la costruzione

0
689
I migliori materiali da costruzione ecologici per la costruzione
I migliori materiali da costruzione ecologici per la costruzione

Il riparo è stato un fattore importante per la sopravvivenza sin dai primi giorni dell'uomo. In tempi recenti, ora esiste sotto forma di edifici, comprese le case in cui viviamo, le scuole e i luoghi di lavoro.

Ma sfortunatamente, a causa della crescente domanda di alloggi e altri servizi di base nel mondo di oggi, la domanda per la costruzione di più edifici ha contribuito in modo significativo al livello di gas serra che esiste nella nostra atmosfera.

Come la maggior parte delle persone già sa, questi gas serra non sono amichevoli per l'ecosistema del pianeta e sono i principali fattori che contribuiscono al cambiamento climatico globale.

Questo è il motivo per cui la maggior parte degli esperti di costruzione di edifici ora consiglia l'uso di materiali ecologici o riciclati per i lavori di costruzione. I materiali aumentano l'efficienza energetica e riducono le emissioni di gas serra, riducendo così l'impatto del cambiamento climatico sull'uomo e sull'ambiente.

Il recente cambiamento del clima globale ha determinato una tendenza globale nell'uso di materiali eco-compatibili per la costruzione e la ristrutturazione degli edifici.

Cosa sono i materiali da costruzione ecologici?

I materiali da costruzione ecocompatibili sono materiali e prodotti progettati per avere il minimo impatto ecologico sull'uomo e sull'ambiente. Provengono principalmente dai materiali riciclati disponibili come bambù, rocce e plastica riciclata.

L'uso di materiali da costruzione eco-compatibili è ormai molto comune, soprattutto nei paesi sviluppati. Questo non solo perché provocano meno danni all'ambiente, ma anche perché sono durevoli rispetto ai materiali non ecologici.

Il processo di scelta di un materiale da costruzione ecologico non è molto semplice. Richiede di prendere in considerazione diversi fattori come la durabilità del materiale e la fonte del materiale (indipendentemente dal fatto che sia o meno di provenienza locale e richiede meno energia per essere trasportato al cantiere).

I 10 migliori materiali da costruzione ecologici

Di seguito sono riportati alcuni dei materiali da costruzione ecologici più popolari e durevoli che puoi utilizzare per il tuo edificio durante la costruzione. Sia che tu stia pianificando di costruire un nuovo edificio o provando a ristrutturarne uno vecchio utilizzando materiali eco-compatibili, questo articolo ti guiderà sui materiali giusti da scegliere.

1. Bambù

Il bambù è una fibra forte ricca di erba perenne ed è disponibile in quasi tutti i continenti del mondo, ad eccezione dell'Europa e dell'Antartide.

Convenzionalmente, l'uso del bambù come materiale da costruzione è principalmente associato alle regioni dell'Asia meridionale e del Sud America perché il clima della regione è favorevole alla sua coltivazione. Viene anche utilizzato in altre parti del mondo per la costruzione di case, ponti, strutture e impalcature.

Il bambù è una scelta ecologica di materiale per la costruzione perché è una forma rinnovabile di materiale che cresce velocemente ed è facile da coltivare. È anche leggero e resistente, il che lo rende utile per vari tipi di lavori di costruzione.

2. Plastica riciclata

La plastica è ovunque; sono ampiamente utilizzati dalla maggior parte delle industrie manifatturiere per confezionare i prodotti.

Tuttavia, la maggior parte delle persone non si rende conto che la plastica non sarà ecologica se non viene riciclata correttamente. Questo perché non si decompongono facilmente. E questo potrebbe alla fine far sì che una grande quantità di rifiuti di plastica finisca nell'oceano e inquini la vita marina. Una soluzione a questo problema è riciclare sempre la plastica.

Quando si tratta di costruzione di edifici, la plastica riciclata può essere utilizzata mescolandola con plastica vergine (plastica non utilizzata) per produrre nuove plastiche che possono essere utilizzate per produrre legname polimerico. Il legname viene utilizzato nella produzione di tavoli da picnic, recinzioni e altri materiali da costruzione.

In alcuni casi, i legni polimerici possono servire come un buon sostituto del vero legno ed essere piuttosto utili per aiutare a limitare la deforestazione o l'abbattimento degli alberi.

3. Terra speronata

Credito immagine: masterbuildafrica.com

Si tratta di un'antica tecnica costruttiva che prevede l'utilizzo di materie prime come calce, ghiaia di gesso o terra per la realizzazione di fondazioni, pavimenti, muri e così via. È una tecnica che è per lo più associata a regioni come l'antica Cina, ma può ancora essere utilizzata in tempi moderni grazie al suo livello di sostenibilità.

Il processo di produzione della terra battuta comporta la compattazione di una miscela di terreno inumidito con la proporzione necessaria di argilla, sabbia, ghiaia e stabilizzatore. I materiali in terra battuta sono durevoli e composti da materiali disponibili che possono essere facilmente trovati intorno a noi.

4. Balle di paglia

Proprio come suggerisce il nome, le balle di paglia sono un materiale da costruzione realizzato con cannucce di piante come riso, grano, segale e avena. Quando si tratta di costruzione di edifici, le balle di paglia vengono utilizzate principalmente come elementi strutturali o isolamento degli edifici.

L'origine delle balle di paglia può essere fatta risalire agli antichi africani sin dalla prima età della pietra. È stato utilizzato anche dai tedeschi per lavori di costruzione per oltre 400 anni. Sono anche isolanti naturalmente molto buoni con qualità non tossiche.

Le balle di paglia sono economiche, ignifughe naturali e realizzate con il sottoprodotto della produzione alimentare.

5. AshCrete

Credito immagine: knightlab.com

Quando stai cercando un materiale ecologico che possa servire come alternativa ai materiali da costruzione convenzionali come il cemento, un'opzione comune è ashcrete.

AshCretes è composto da cenere volante, una polvere a grana fine derivata dal carbone bruciato. La cenere volante può essere utilizzata come sostituto diretto del cemento grazie alla sua capacità di produrre calcestruzzo forte e durevole.

AshCrete è altamente durevole ed è prodotto dal sottoprodotto del carbone, una fonte di energia rinnovabile molto comune che è ampiamente utilizzata nella maggior parte dei paesi del mondo.

6. Legno

Il legno è un materiale da costruzione comune che è stato utilizzato per migliaia di anni. Storicamente, il legno è il secondo materiale da costruzione più popolare (il primo è la pietra) ed è stato ampiamente utilizzato nella costruzione di molte strutture antiche.

Il legno è disponibile in varie trame, forme e dimensioni ed è abbastanza facile da lavorare. Può essere utilizzato per varie cose come strutture portanti, coperture, mobili, decorazioni e molto altro ancora.

È molto popolare, disponibile, economico, non tossico per l'ambiente e può essere facilmente riciclato.

7. Cork

Il sughero può essere classificato come un materiale da costruzione meno conosciuto ma altamente sostenibile.

È comunemente usato nell'industria dell'imbottigliamento del vino per la sua natura di materiale non tossico, riciclabile, rinnovabile e resistente all'acqua.

Recentemente, la domanda di sughero come materiale da costruzione è ora in aumento e viene utilizzato in vari aspetti della costruzione di edifici come pavimenti, riempimento esterno, isolamento rigido e decorazioni interne.

Uno dei suoi principali vantaggi ecologici è il suo modo di produzione. Viene prodotto dalla corteccia demolita di una quercia e può essere coltivato senza arrecare alcun danno all'albero.

8. Ferrock

Credito immagine: pbs.org

Se stai cercando un'alternativa al cemento più economica, più forte e più flessibile, puoi utilizzare un materiale come ferrock.

Ferrock è derivato da rocce ferrose in gran parte ricche di ferro, che sono per lo più mescolate con materiali riciclati come la polvere di acciaio. È stato scoperto e brevettato da David Stone.

La scoperta iniziale di ferrock è avvenuta durante un esperimento fallito mentre Stone stava facendo il suo dottorato. presso l'Università dell'Arizona. È uno dei materiali da costruzione appena scoperti ed è molto ecologico grazie alla sua capacità di intrappolare l'anidride carbonica (CO2) come parte del suo processo di essiccazione e indurimento.

9. HempCrete

HempCrete (noto anche come canapa) è un materiale bio-composito derivato dalla miscela di canapa (un sottoprodotto della fibra di canapa) e calce. Viene utilizzato nelle costruzioni edili per la produzione di materiali da costruzione e isolamento.

HempCrete è stato utilizzato per la costruzione di tamponamenti isolanti in Francia dall'inizio degli anni '90. È leggero, resistente e manca della setosità dei materiali da costruzione tradizionali come il cemento. Questo lo rende ideale per la costruzione di edifici in aree soggette a terremoti.

A causa della sua durata e della sua natura ecologica, la domanda di canapa è in graduale crescita. Tuttavia, attualmente non è ancora disponibile in tutti i mercati.

10. Micelio

Credito immagine: interessanteengineering.com

Il micelio è uno dei materiali di recente ricerca che ha grandi potenzialità e utilizzo nel settore delle costruzioni. È derivato da funghi, che possono essere facilmente coltivati ​​sugli scarti compositi di materiali agricoli.

Inizialmente è stato scoperto da Ecovate, la stessa azienda che ha scoperto l'imballaggio del vino in micelio.

L'uso del micelio come materiale da costruzione per l'edilizia è ancora in via di sviluppo, ma ha un potenziale molto grande di essere un sostituto diretto dei materiali tradizionali come i calcestruzzi.

Questo perché è derivato da funghi ed è un materiale ecologico facile da coltivare noto per essere molto durevole e resistente al fuoco.

Conclusione

Il clima mondiale sta cambiando rapidamente come lo conosciamo, con alcuni studi che dimostrano che le attività legate all'edilizia contribuiscono a circa il cinquanta per cento (50%) del cambiamento climatico.

È quindi consigliabile utilizzare solo materiali eco-compatibili o rinnovabili per i lavori di costruzione quando possibile. Questo per ridurre l'impatto negativo del cambiamento climatico sull'ambiente.