6 sport consigliati contro le caviglie gonfie

0
945
caviglie gonfie
caviglie gonfie

Il gonfiore alle caviglie è un vero e proprio fastidio, che in alcuni casi può diventare un’autentica patologia. All’origine, molto spesso, c’è una situazione di insufficienza venosa: in pratica, le vene non riescono a far risalire il sangue verso il cuore, con conseguenti accumuli di liquidi dalle gambe in giù.

Questo disturbo tende a peggiorare in varie circostanze, ad esempio quando fa caldo e si verifica una vasodilatazione, oppure per sbalzi ormonali nel corso delle mestruazioni e della gravidanza. Le caviglie gonfie sono tipiche di chi beve poca acqua ed è quindi soggetto a ritenzione idrica, e anche di chi segue una dieta povera di frutta e verdura e ricca di grassi animali e di zuccheri raffinati.

Un tuo alleato contro la pesantezza degli arti inferiori è lo sport: evitare una vita sedentaria è indispensabile per provvedere al benessere dell’organismo, favorendo la microcircolazione e l’eliminazione delle tossine. Fai attenzione, però, a non cadere nell’errore opposto, poiché anche un eccesso di movimento potrebbe far male alle tue caviglie.

Prima del training, ti consigliamo di trattare le zone doloranti con una crema di elevata qualità: nello specifico, sono perfette quelle alla bava di lumaca firmate Nuvò Cosmetic. Un massaggio con un prodotto del genere è ideale per prepararsi all’allenamento!

1 – Il nuoto

Il nuoto è suggerito da tantissimi esperti per prevenire e lenire il gonfiore delle caviglie e dei piedi. Nel complesso, questa attività fisica è salutare per tutti i muscoli e anche per gli organi interni, specialmente per il cuore; tra l’altro, è un toccasana straordinario per la circolazione del sangue. Non dimenticare che l’acqua esercita una significativa stimolazione dei tessuti, facilitando così la diuresi e l’espulsione delle scorie.

2 – Il running leggero

La corsa leggera è a sua volta eccezionale contro le caviglie gonfie. Uno sport di questo tipo contribuisce alla diminuzione della massa grassa e all’aumento di quella magra: le gambe, con il passare dei mesi, risultano più forti e in grado di “reggere” il peso del corpo.

Ciò che conta è dedicarsi al running in maniera corretta, calzando scarpe ergonomiche e benefiche per i piedi. Potrebbe essere utile “riscaldare” le caviglie prima di correre con uno stretching apposito, che consiste nel ruotare in senso orario e antiorario le parti in questione e nello spingere il piede in avanti, con il tallone e poi con la punta. In questo modo potrai limitare il rischio di storte e lesioni.

3 – Il pilates

Il pilates è davvero efficace se si desidera incentivare la mineralizzazione delle ossa e rafforzare l’area dei piedi e delle caviglie. Tale disciplina include esercizi coerenti proprio con questo obiettivo: non a caso è spesso raccomandata persino per la riabilitazione dopo un incidente.

Il pilates è complice della microcircolazione, e può fare miracoli anche contro la ritenzione di liquidi. È del tutto valido sia nella lotta al gonfiore, sia in generale per migliorare la postura e l’elasticità della colonna vertebrale. Non è raro, del resto, che i problemi alla schiena si ripercuotano sulle gambe e sulle caviglie!

4 – Lo yoga

Lo yoga è molto più di uno sport: è una vera e propria filosofia di vita, che arriva ad abbracciare i campi della meditazione, della riflessione e della giusta respirazione. Per rimanere nel nostro argomento, comunque, si tratta di una pratica incredibilmente salutare per gli arti inferiori e per le caviglie.

Numerose posizioni yoga favoriscono la circolazione del sangue e si oppongono all’insufficienza venosa. La Candela, per esempio, supporta il lavoro del sistema linfatico e facilita il mantenimento di una postura eretta. Lo stesso vale per l’asana chiamata Viparita Karani, invertita e passiva per il sostegno di un muro: in parole povere, non devi fare altro che accostare i glutei a una parete e appoggiare i talloni sulla superficie. Questo gesto è utilissimo per “sgonfiare” le caviglie.

Inoltre ti consigliamo la posizione del Guerriero: stando in piedi, ruota il ginocchio destro in avanti tenendolo allineato con la caviglia, con il braccio parallelo al pavimento, e ripeti poi il tutto con il ginocchio sinistro. Tuttavia, se soffri di disturbi alle articolazioni chiedi sempre il parere di un professionista!

5 – L’acquagym

Proprio come il nuoto, anche l’acquagym sfrutta il massaggio dell’acqua per contribuire al drenaggio dei liquidi. Questa azione riguarda in particolare le caviglie e i piedi, perché si accentua in maniera proporzionale alla profondità: ancora meglio se la piscina è leggermente riscaldata, così da sciogliere e rilassare i muscoli. Qualora tu abbia dei dolori alle gambe, questi si affievoliranno notevolmente già dopo le prime sedute.

6 – La camminata veloce

Alcune persone potrebbero mostrarsi scettiche, ma anche la semplice camminata fa bene alle caviglie gonfie. L’importante è mantenere un passo sostenuto e “allenarsi” almeno per mezz’ora al giorno. Questo tipo di movimento stimola il corpo dalle ginocchia in giù e, nel complesso, fa sentire le gambe più agili e leggere. E il vantaggio è che puoi camminare tanto sul tapis-roulant quanto in un bel parco immerso nel verde!

Un massaggio con la crema alla bava di lumaca

Come già ti abbiamo accennato in precedenza, prima dello sport è opportuno massaggiare le caviglie e i piedi con una preparazione ad hoc: ottime sono le creme alla bava di lumaca di Nuvò Cosmetic, leader nell’ambito del wellness sin dal 2014.

Nello specifico, il brand mette a disposizione un eccellente gel freddo per gambe pesanti e caviglie gonfie, che regala alle aree interessate un immediato sollievo. Questo prodotto, infatti, è defaticante e lenitivo, oltre che idratante e purificante per la pelle.

Insieme alla bava di chiocciola, come estratti si usano l’anice stellato, l’eucalipto, la menta piperita, il mentolo e il mirtillo. Devi sapere che la bava è ricavata dai piedi delle lumache con un procedimento innovativo e mai invasivo, e che gli animali sono salvaguardati e monitorati con scrupolosità. Nuvò ha il proprio allevamento nelle vicinanze del lago di Garda, un ambiente che rispecchia pienamente il suo amore nei confronti della natura.

Il gel freddo alla bava di lumaca è nichel tested e al 100% certificato e garantito. Proprio ciò che ti serve per il tuo benessere e per la tua sicurezza!