Allattare al seno una decisione facile per Taylor e Penelope

0
153
Allattare al seno una decisione facile per Taylor e Penelope ashx
Allattare al seno una decisione facile per Taylor e Penelope ashx

Il full house di Taylor Gwin è diventato ufficialmente una casa il 17 giugno.

Lei e suo marito, Matt, erano già orgogliosi genitori di due cani e due gatti, ma erano felicissimi di aggiungere un altro membro al loro branco quando hanno accolto la loro figlia Penelope Rowan all'ospedale dell'Università della sylvania.

Nuovo team di assistenza per la nuova mamma

Taylor non è sempre stata una paziente, ma sapeva di poterle fornire un'assistenza eccellente.

"Ho sempre pensato che fosse il miglior ospedale in cui andare", ha detto. “Quindi, dato che io e mio marito vivevamo a Filadelfia, mi sono sentito così fortunato di essere stato in grado di andarci.

"Non appena ho scoperto di essere incinta, ho chiamato e ho preso un appuntamento."

Taylor ha detto di aver incontrato diversi medici e infermiere certificate durante la gravidanza e "ha amato ogni persona" che ha incontrato dal suo primo appuntamento prenatale, fino al parto.

"Ho avuto la migliore esperienza di parto, non potrei chiedere di meglio", ha detto. “Era tutto quello che volevo che fosse, mi sentivo così a mio agio. È stato rilassante, non so che sia normale dirlo. "

“Anche mio marito è rimasto così colpito e stupito dalle cure che ho ricevuto. Ci siamo sentiti davvero fortunati. "

È una naturale

Penelope iniziò ad allattare quasi immediatamente.

"Ha bloccato a destra quando l'hanno messa su di me", ha detto Taylor.

Anche se la nuova mamma e il bambino stavano allattando al seno, hanno comunque incontrato alcune difficoltà all'inizio del loro viaggio.

Penelope, che era di 6 libbre e 2 once, alla nascita, ha perso un po 'di peso nei suoi primi giorni di vita, il che è del tutto normale e previsto per i bambini che allattano. La maggior parte dei bambini riacquista rapidamente il peso perso entro circa due settimane dalla nascita.

Per aiutare Penelope a crescere, Taylor ha deciso di provare l'alimentazione a grappolo, un modello di allattamento al seno in cui mamma e bambino raggruppano diverse sessioni di alimentazione in breve tempo.

"Il cluster di Penelope si è nutrito per le prime due settimane", ha detto Taylor. “Quindi all'inizio è stato un po 'stressante… le davo da mangiare ogni due ore per cercare di farle aumentare il peso alla nascita.

"È stato un po 'preoccupante e snervante per me assicurarmi che stesse mangiando a sufficienza, ma dopo due settimane era tornata a sei libbre."

Cambiare la loro strategia

Con l'aiuto di sua madre, la crescita di Penelope è continuata.

"Ha guadagnato abbastanza peso e stava ottenendo abbastanza", ha detto Taylor.

Tuttavia, il programma di alimentazione stava mettendo a dura prova Taylor.

"La cosa più stressante è che si nutriva per 50 minuti, e sarebbe stata da un lato per 35 minuti", ha detto Taylor, sottolineando che ha portato a disagio. "A un certo punto non ha ottenuto nulla. Stava succhiando per il comfort. "

Con le poppate programmate così ravvicinate, Taylor sentiva che né lei né Penelope stavano prosperando. Così Taylor ha parlato con il suo medico e ha lavorato su modi per rendere l'allattamento al seno più confortevole per lei, assicurandosi anche che i bisogni di Penelope fossero soddisfatti.

"Ero esausto e non si sarebbe mai svegliata per le poppate", ha detto Taylor. “Ho deciso presto di lasciarmi dire quando voleva mangiare, il che allungava le poppate. Mi sentivo come se potessi essere una mamma migliore perché stavo riposando, e non era una bambina pazza perché veniva svegliata costantemente! "

"La parte più difficile è imparare i segni", ha detto Taylor. "Quindi quando la porto al seno non scuote la testa con violenza e mi urla affamata."

Nel suo breve periodo da mamma, Taylor ha imparato molto, ma non senza alcuni dolori crescenti.

"La cosa con cui ho lottato e che penso che molte nuove mamme potrebbero avere, è che ci sono così tante informazioni là fuori", ha detto. "Davvero non sai cosa sarà meglio finché non lo farai.

"Fai quello che pensi sia la cosa giusta e la cosa migliore per il tuo bambino."

Condividi la tua storia

Vogliamo sapere come sei stato supportato durante il tuo viaggio di allattamento o estrazione del latte materno. Condividi la tua storia usando #MedicineBreastfeeding e potresti essere presente in un post futuro sulla pagina Facebook per le donne.

Scarica la nostra guida alla maternità Richiedi un appuntamento