Di cosa le donne non parlano

0
305
Di cosa le donne non parlano ashx
Di cosa le donne non parlano ashx

Alcune donne lo affrontano come se fosse un rito di passaggio alla maternità, o qualcosa che devono semplicemente "affrontare" con l'età quel pezzettino di urina che esce quando ride o salta su e giù in una lezione di ginnastica. Si stima che quasi il 50% delle donne soffra di disturbi della vescica e del pavimento pelvico a un certo punto della loro vita.

Questi disturbi possono essere fonte di imbarazzo e avere un impatto sullo stile di vita di una donna.

I disturbi della vescica e del pavimento pelvico, noti anche come disturbi uroginecologici, includono qualsiasi dolore o disfunzione nell'utero, nella cervice, nella vagina, nella vescica o nel retto. I disturbi uroginecologici colpiscono le donne di tutte le età, ma le donne in postmenopausa e le donne che hanno partorito sono maggiormente a rischio. Un uroginecologo è un ostetrico / ginecologo specializzato in disturbi del pavimento pelvico.L'improvvisa voglia di svuotare la vescica senza una ragione apparente, o la perdita di urina quando si tossisce o si starnutisce è chiamata incontinenza urinaria.

Incontinenza da stress e incontinenza da urgenza

Esistono due tipi di condizioni che causano l'incontinenza urinaria: incontinenza da stress e incontinenza da urgenza.

"Quando parliamo di perdite di urina dovute a tosse, starnuti, risate o esercizio fisico, questa è incontinenza da stress", afferma l'uroginecologa Pamela Levin, MD, assistente professore di ostetricia e ginecologia presso. "Quando le donne invecchiano o hanno figli, l'uretra e i muscoli circostanti della vescica possono perdere la loro forza".

Il dottor Levin dice che anche le donne che non hanno partorito per via vaginale e hanno subito un taglio cesareo possono soffrire di incontinenza da stress. "La gravidanza stessa può mettere sotto stress la regione pelvica, che può indebolire i muscoli e le strutture di supporto", afferma il dott. Levin.

L'incontinenza da stress può essere trattata con la terapia fisica, inclusi gli esercizi di Kegel o l'uso di un pessario, un dispositivo rimovibile simile a un diaframma che viene inserito nella vagina per rafforzare i muscoli pelvici. In alcuni casi, possono essere utilizzate anche iniezioni di collagene per ridurre al minimo la fuoriuscita di urina dalla vescica. Prende il nome dal dottor Arnold Kegel, gli esercizi di Kegel rafforzano i muscoli che creano il pavimento pelvico.

"Per localizzare i muscoli del pavimento pelvico, le donne dovrebbero immaginare che stanno cercando di interrompere un flusso di urina o di impedire il passaggio di gas", afferma il dott. Levin. "Quando hanno localizzato questi muscoli, dovrebbero tenerli e strizzarli per alcuni secondi, quindi rilasciarli." Si consiglia alle donne di farsi strada fino a tenere e rilasciare questi muscoli per 10 secondi alla volta e ripetere fino a tre serie di 10 spremute ogni giorno. Nei casi più difficili da trattare, si consiglia un intervento chirurgico.

Procedura di imbracatura

Una procedura di imbracatura può essere utilizzata per sostenere l'uretra e la vescica.

Durante l'operazione, una fascia creata da una rete approvata dalla FDA viene inserita dietro l'uretra per sostenere i muscoli pelvici indeboliti. L'incontinenza da urgenza è un tipo di incontinenza urinaria che molte persone chiamano sindrome del "devo andare". "Le donne con incontinenza da urgenza o sindrome della vescica iperattiva, sperimentano impulsi improvvisi e forti di svuotare la vescica e possono sperimentare perdite di urina", afferma Heidi Harvie, MD, direttore dell'Urogynecology al sylvania Hospital. "La vescica iperattiva è causata da danni ai nervi della vescica, il che rende il suo trattamento più complesso". La prima linea di trattamento, dice il dottor Harvie, è ridurre la quantità di liquidi che le donne bevono. Raccomanda inoltre alle donne di praticare gli esercizi di Kegel. "I farmaci possono bloccare alcuni dei nervi della vescica", afferma il dottor Harvie. "Sebbene questi farmaci siano sicuri, possono avere effetti collaterali come secchezza delle fauci e costipazione."

Altri due trattamenti alternativi: stimolazione del nervo sacrale o pacemaker vescicale; e le iniezioni di Botox® possono anche essere efficaci nel trattamento dell'incontinenza da urgenza. Un pacemaker vescicale è un trattamento reversibile che utilizza lievi impulsi elettrici per stimolare i nervi che vanno alla vescica. Agisce come un pacemaker cardiaco e viene posizionato durante una procedura ambulatoriale. Le iniezioni di Botox trattano la vescica iperattiva rilassando i muscoli della vescica.

Prolasso degli organi pelvici

Il prolasso degli organi pelvici, chiamato anche prolasso vaginale, è una condizione in cui le strutture che stabilizzano l'utero si indeboliscono e l'utero cade o scivola fuori posto nell'area vaginale. Il prolasso vaginale può essere causato da condizioni che stressano i muscoli del pavimento pelvico come il parto o l'isterectomia, così come la diminuzione degli estrogeni durante la menopausa. Il suo trattamento dipende dalla gravità della condizione.Può essere utilizzato un pessario per mantenere l'utero in posizione, ma per le donne che non rispondono a questo trattamento può essere raccomandato un intervento chirurgico chiamato sacrocolpopessia.

"La sacrocolpopessi, chiamata anche ricostruzione del pavimento pelvico, protegge gli organi pelvici in posizione con una rete chirurgica", afferma il dottor Harvie. La rete è attaccata alla cervice e ai legamenti più forti nel bacino sollevando e mantenendo in posizione gli organi pelvici. "Questo intervento chirurgico può essere eseguito roboticamente in modo che le donne possano lasciare l'ospedale entro un giorno con incisioni minime, meno perdite di sangue e un recupero più rapido".

Il dottor Levin, aggiunge: "Una donna non dovrebbe affrontare l'incontinenza o il prolasso degli organi pelvici da sola. Offriamo le procedure più recenti e lavoriamo insieme per scegliere il trattamento migliore per soddisfare le sue esigenze. "