I segni premonitori della preeclampsia, prima e dopo il parto

0
83
I segni premonitori della preeclampsia prima e dopo il parto ashx
I segni premonitori della preeclampsia prima e dopo il parto ashx

Dr. Sindhu Srinivas

Sarah Hughes pensava solo di essere stanca. Sei giorni prima, aveva partorito il suo secondo figlio e ora era a casa a prendersi cura della figlia appena nata.

Aveva la vista offuscata, era senza fiato e aveva un mal di testa sordo che non sarebbe andato via. Il marito l'ha esortata a chiamare il suo ostetrico al sylvania Hospital, che le ha ordinato di tornare immediatamente in ospedale. Il suo ostetrico le ha diagnosticato la preeclampsia, una condizione caratterizzata da pressione sanguigna elevata e eccesso di proteine ​​nelle urine.

"Non pensavo potesse essere qualcosa di grave come la preeclampsia; Pensavo che solo le donne incinte potessero contrarre la preeclampsia. Ho già avuto il mio bambino ", dice Sarah.

Cos'è la preeclampsia?

Sebbene sia vero che la preeclampsia è più comune nelle donne in gravidanza, in casi come quello di Sarah può verificarsi dopo che una donna ha partorito.

“La preeclampsia si sviluppa tipicamente dopo la 20a settimana di gravidanza. Tuttavia, può svilupparsi anche dopo che una donna partorisce e viene dimessa dall'ospedale ", afferma il dott. Sindhu Srinivas, direttore dei servizi ostetrici presso l'ospedale dell'Università della sylvania.

“La preeclampsia e i disturbi correlati sono spesso caratterizzati dalla presenza di un improvviso aumento della pressione sanguigna. Questo può portare a convulsioni, ictus, insufficienza multiorgano e morte della madre e / o del bambino ", avverte il dottor Srinivas.

Quali sono i sintomi della preeclampsia?

La preeclampsia colpisce il 5-8% delle donne ed è una delle principali cause di mortalità materna. I sintomi possono includere:

  • Ipertensione
  • Visione offuscata
  • Mal di testa
  • Gonfiore del viso, delle mani e dei piedi
  • Dolore addominale superiore
  • Vomito
  • Fiato corto

Conoscere i sintomi della preeclampsia è fondamentale, soprattutto per le donne a più alto rischio per il disturbo. Le donne che hanno ipertensione cronica, hanno avuto preeclampsia in gravidanze precedenti o che hanno determinate condizioni mediche, come il lupus, sono a maggior rischio di sviluppare preeclampsia.

"Le donne a rischio dovrebbero consultare uno specialista in medicina materno-fetale prima di concepire per comprendere meglio il suo rischio e come ottimizzare la gravidanza per il miglior risultato", afferma il dottor Srinivas.

"Anche se la condizione è lieve, può influenzare la crescita del bambino e la madre", dice. "Se la condizione è stabile, potremmo aver bisogno di monitorare e testare solo durante la gravidanza. Ma se le condizioni di una donna peggiorano o sono gravi, l'unica cura per la preeclampsia è consegnare il bambino. "

Cosa si può fare per la preeclampsia?

Per supportare la necessità di maggiore istruzione e monitoraggio, il dottor Srinivas sta lavorando con il Center for Healthcare Innovation at Medicine per pilotare un programma che manda a casa le neo mamme con i bracciali wireless per la pressione sanguigna.

"Questo programma ci aiuta a monitorare le donne senza farle entrare in clinica per un controllo della pressione sanguigna", afferma il dott. Srinivas. "La nostra speranza è che monitorando la loro pressione sanguigna in questo modo, possiamo affrontare i problemi prima che diventino seri".

Oggi, Sarah parla apertamente della sua esperienza e sostiene le donne a rischio di preeclampsia.

"Sono grata di aver avuto medici che sono aggiornati sulle ultime ricerche e informazioni e hanno potuto diagnosticare rapidamente me", dice Sarah. "Dopo alcuni giorni di solfato di magnesio e indossando una maschera per l'ossigeno, ero sulla buona strada per riprendermi e tornare a casa dalla mia famiglia."

Scarica una guida o richiedi un appuntamento