Ignorare il richiamo della natura

0
163
Ignorare il richiamo della natura ashx
Ignorare il richiamo della natura ashx

Lori M. Noble, MD, medico di base presso Spruce Internal Medicine, con sede a Washington Square, parla dei rischi per la salute derivanti dall'ignorare il richiamo della natura.

Dottor Lori Noble

I lunghi ed estenuanti giorni di scuola di medicina e di specializzazione impartiscono molte lezioni, ben oltre quelle relative alla cura del paziente. Ad esempio, il mantra della mia esperienza di residenza era "mangia, dormi e fai pipì quando puoi".

Mentre ho sempre fatto mangiare e dormire una priorità, urinare aveva la tendenza a cadere dalla mia lista di cose da fare durante una giornata impegnativa.

Immagino che questo non sia qualcosa di unico per una carriera in medicina; Sono sicuro che ogni donna che lavora in un campo esigente può ricordare un momento (o più) in cui ha "tenuto duro" un po 'più a lungo di quanto sarebbe stato altrimenti a suo agio. È un sacrificio piuttosto comune che facciamo per portare a termine quell'ultima cosa, in genere senza pensare molto a qualsiasi potenziale conseguenza.

Recentemente mi sono imbattuto in un articolo interessante in una popolare rivista femminile che affrontava il potenziale impatto del trattenerlo e ho pensato di condividere ciò che ho letto e aggiungere la mia opinione medica.

Le vesciche sono uniche come le impronte digitali.

Non esiste una quantità di tempo reale concordata che sia considerata accettabile per l'urina. Questo perché ogni donna è diversa in termini di quanto è idratata, quanto è grande la sua vescica e quanto è sensibile la sua vescica all'allungamento che si verifica quando si riempie di urina.

Linea di fondo: La donna media si sentirà a suo agio a trattenere l'urina per un periodo compreso tra tre e sei ore, ma c'è molta variabilità.

Allora perché non tenerlo dentro?

Gli autori minimizzano qualsiasi conseguenza del trattenere l'urina per un periodo di tempo prolungato, osservando che lo "scenario peggiore" è "un po 'più di probabilità" di sviluppare un'infezione del tratto urinario (UTI). In qualità di medico e di donna, mi oppongo a questo per un paio di motivi:

1. Le IVU possono essere pericolose. In alcune persone, l'infezione può diffondersi dalla vescica fino ai reni e persino nel flusso sanguigno se non trattata rapidamente. Le donne incinte e quelle con determinate condizioni mediche che possono influenzare la funzione della vescica (ad esempio, sclerosi multipla, diabete, ecc.) Sono già a maggior rischio di UTI, quindi dovrebbero essere molto vigili sullo svuotamento regolare della vescica per prevenire l'infezione.

2. Molte donne soffrono di incontinenza urinaria quando invecchiano (la perdita di controllo della vescica). L'incontinenza urinaria da sforzo è una perdita quando c'è una maggiore pressione applicata alla vescica, come quando si tossisce, si ride o si fa jogging. L'incontinenza urinaria da urgenza è una perdita a causa di un'intensa contrazione involontaria della vescica, spesso descritta come la sensazione "devo andare, devo andare, devo andare". Entrambi possono peggiorare se la vescica si riempie oltre una capacità confortevole.

Linea di fondo: Ci sono potenziali conseguenze nel trattenere l'urina per un periodo di tempo prolungato. Ascolta il tuo corpo e prenditi del tempo per andare quando senti il ​​bisogno.

Ci sono vantaggi nel mantenerlo?

Ci sono alcune prove che trattenere l'urina può "allenare" la vescica ad essere meno sensibile all'impulso di andare, e quindi consentire a una donna di aspettare un po 'più a lungo tra un viaggio e l'altro. A mio parere, i rischi di mantenerlo come descritto sopra, superano questo potenziale vantaggio.

Linea di fondo: Quando si tratta di trattenere l'urina, i rischi di infezione, perdite e dolore superano il potenziale beneficio di un modesto aumento della capacità della vescica.

Quindi la prossima volta che senti il ​​bisogno di andare, prova a combattere l'istinto di incrociare le gambe e trattenerlo per un po 'più a lungo la tua vescica ti ringrazierà per questo più tardi!