Il programma offre supporto per le neomamme con complicazioni legate al lavoro

0
133
Il programma offre supporto per le neomamme con complicazioni legate ashx
Il programma offre supporto per le neomamme con complicazioni legate ashx

I giorni e le settimane che seguono il parto possono essere un momento di grande gioia per una nuova mamma, ma anche di grande stress mentre cerca di adattarsi al suo nuovo bambino e al nuovo corpo. Per molte donne, questa volta può essere ulteriormente complicata dal dolore e dalla preoccupazione di una lacrima vaginale che non guarirà.

"Il periodo postpartum è già difficile per una mamma", spiega Pamela J. Levin, MD, assistente professore di ostetricia clinica e ginecologia presso. “Quando si verifica una lacrima complicata durante il parto, diventa molto difficile gestirla e il bambino. Non molte donne si rendono conto che ciò può accadere e vengono colte alla sprovvista. Spesso non sanno a chi rivolgersi per chiedere aiuto. "

Una condizione non trattata

Questa realtà è stata l'impulso alla base del Programma di recupero del pavimento pelvico postpartum, che è supervisionato dal Dr. Levin e dai suoi colleghi del Programma di Urogynecology.

Il programma è una nuova opzione per le donne della regione e fa parte di una tendenza nazionale in crescita.

"Il nostro programma è modellato su programmi simili in altri grandi centri medici accademici negli Stati Uniti e si sforza di fornire a queste donne il supporto, la sorveglianza e il trattamento di cui hanno bisogno se sviluppano una lacrima durante il parto", spiega il dott. Levin. "In questi casi, il nostro team può fornire le cure avanzate di cui queste donne hanno bisogno, compreso un intervento chirurgico se necessario".

Secondo il dottor Levin, il paziente tipico del programma ha una lacrima di terzo o quarto grado, il che significa che si estende in una certa misura nel retto. La maggior parte dei pazienti si rivolge a lei dopo aver consultato il proprio ostetrico, che ha valutato la lesione al momento del parto. I pazienti vengono indirizzati direttamente al programma anche dai medici che effettuano il parto nell'Unità di travaglio e parto, o dai medici che forniscono al paziente cure postpartum.

Fornire conforto e speranza

"Cerchiamo di vedere nuovi rinvii lo stesso giorno o entro pochi giorni, in modo che possano essere valutati rapidamente e trattati o supportati con una stretta sorveglianza", dice Levin. "È importante che le donne siano viste il prima possibile, in modo che possiamo aiutarle a evitare alcuni dei problemi che queste lacrime possono causare in futuro, tra cui disagio in corso, dolore durante i rapporti e incontinenza urinaria e fecale".

Levin e il suo team consigliano anche le donne sulle loro future opzioni di consegna, sottolineando che queste lacrime non sono esclusive delle mamme per la prima volta.

"Incontrare queste donne è una delle parti più gratificanti del mio lavoro", dice. "Le donne sembrano apprezzare davvero l'aiuto e la guida che ricevono, e mi sento come se stessi fornendo loro un servizio prezioso".

Richiedi un appuntamento Scopri di più sul programma