Incontra la nuova cattedra di ostetricia e ginecologia

0
57
Incontra la nuova cattedra di ostetricia e ginecologia ashx
Incontra la nuova cattedra di ostetricia e ginecologia ashx

Elizabeth A. Howell, MD, MPP, ricercatrice affermata e rispettata leader per la salute delle donne, è stata recentemente nominata presidente del Dipartimento di Ostetricia e Ginecologia di.

La precedente nomina del dottor Howell era come professore di ostetricia, ginecologia e scienze riproduttive presso la Icahn School of Medicine del Monte Sinai. Ha conseguito la laurea in medicina presso la Harvard Medical School e una laurea in politiche pubbliche presso la Harvard Kennedy School.

Abbiamo parlato con la dottoressa Howell della sua ricerca, della riduzione delle disparità nell'assistenza sanitaria e di ciò che attende con maggiore impazienza nel suo nuovo ruolo.

Domande e risposte con la dottoressa Elizabeth A. Howell

Perché hai scelto di venire?

Ho scelto per la meravigliosa opportunità di avere un impatto diretto sull'assistenza alle donne e ridurre le disuguaglianze di salute. Durante il mio processo di intervista sono rimasta colpita dalla cultura collaborativa, dall'impegno per l'eccellenza e dall'entusiasmo e dall'energia per l'innovazione nella salute delle donne.

Che cosa attende con più impazienza nel suo nuovo ruolo di presidente del dipartimento di ostetricia e ginecologia?

Uno degli obiettivi principali della mia ricerca è sulla mortalità materna e grave morbilità materna e ha implementato alcuni modelli di assistenza innovativi per affrontare specifiche complicazioni della gravidanza che portano a questi esiti devastanti. Spero di costruire su questa piattaforma e collaborare con persone in tutto il campus per ridurre la mortalità materna a Philadelphia e oltre.

La tua ricerca, volta a colmare i divari persistenti nella mortalità e morbilità materna e infantile tra i diversi gruppi razziali ed etnici, ha contribuito a plasmare la politica pubblica. Cosa ti ha spinto a concentrare la tua carriera sul miglioramento della salute di donne e bambini?

Ho avuto una passione per la salute delle donne e la disuguaglianza di salute sin da quando ero un adolescente. Mio padre era un avvocato per i diritti civili ei miei genitori erano molto consapevoli dal punto di vista sociale. Fin da piccolo mi è stato insegnato che tutti gli individui dovrebbero avere le stesse opportunità di prosperare.

Alla facoltà di medicina, ero innamorato dell'unità di terapia intensiva neonatale e della salute di questi bambini molto fragili. Ho appreso delle significative disparità razziali ed etniche nei risultati per i bambini neri e ho svolto la mia tesi di politica pubblica sulla mortalità infantile negli Stati Uniti. Durante le mie rotazioni cliniche mi sono innamorato di Ostetricia / Ginecologia e sapevo che questo era il mio percorso professionale.

Durante la residenza, sono stata colpita dalla diade madre-bambino. Mi sono reso conto che la salute di uno era inestricabilmente legata alla salute dell'altro. Ho anche riconosciuto che la salute della diade ha avuto implicazioni nel corso della vita. Ho deciso che avrei concentrato la mia carriera sul miglioramento della salute e del benessere di donne e bambini e sulla riduzione delle disuguaglianze di salute.

Come vedi la tua attenzione alle disuguaglianze razziali ed etniche nella salute materna e infantile, depressione postpartum e morbilità e mortalità materna e infantile, che influenzano direttamente i pazienti a?

Spero di costruire sulle solide fondamenta della ricerca e dei programmi clinici mirati alla salute e al benessere delle donne a.

Credo che possiamo dare un contributo importante per migliorare i risultati di salute e ridurre le disparità implementando nuovi modelli di assistenza, collaborando con le comunità, riconoscendo e affrontando il ruolo dei determinanti sociali della salute e costruendo una forte ricerca interdisciplinare e team clinici. Non vedo l'ora di lavorare con la facoltà e il personale per fornire alle donne un'assistenza della massima qualità.

Qual è una cosa, personale o professionale, che vorresti che i pazienti sapessero di te?

Sono eccitato ed entusiasta di questa nuova fase della mia carriera. Ho trascorso 20 anni al Mount Sinai a New York City e spero di trascorrere i prossimi 20 anni a!