La verità sui vantaggi di Omega 3

La verità sui vantaggi di Omega
La verità sui vantaggi di Omega

Gli oli di pesce Omega 3 hanno ricevuto recentemente una pubblicità negativa. Ci sono stati timori per la potenziale contaminazione del mercurio nei pesci freschi, anche se questo è stato confutato come un problema eccessivamente esagerato. E più recentemente, un meta studio, che è uno “studio di studi”, è stato pubblicato online che sembrava suggerire che i benefici di omega 3 per la salute del cuore e il cancro non fossero veri.

Ma il dottor Ray Rice, uno scienziato del cibo, ha respinto i risultati. Ha affermato che, nonostante l’affermazione secondo cui 48 studi sono stati rivisti, solo 12 in realtà lo sono stati e di questi 12, 3 o 4 non avrebbero dovuto essere inclusi. Ha descritto il rapporto come “concettualmente imperfetto”, con una tecnica difettosa e fuorviante per il pubblico.

Esistono numerosi dati scientifici a supporto dei benefici per la salute degli acidi grassi omega 3. Gli acidi grassi Omega 3 si trovano negli oli di pesce, da pesci grassi come il salmone e, naturalmente, integratori di olio di pesce di buona qualità (non rancido).

I vantaggi generali di Omega 3 includono:

* protezione contro le malattie cardiovascolari e miglioramento della salute del cuore
* migliorare la salute delle articolazioni
* migliorare umori e comportamenti, incluso l’ADHD
* buon sviluppo del feto durante la gravidanza
* l’inibizione di alcune cellule tumorali

I benefici di Omega 3 per la salute del cuore

I benefici di Omega 3 per la salute del cuore sono stati ben documentati. La Food Standards Agency e la British Nutrition Foundation raccomandano alle persone di mangiare 2 porzioni di pesce a settimana, una delle quali è un pesce grasso come il salmone, ricco di acidi grassi omega 3.

Un piccolo studio su 18 uomini bianchi, a partire dai 68 anni in poi, che avevano avuto un infarto da 3 mesi a 5 anni prima, ha scoperto che gli oli di pesce omega 3 hanno giovato ai loro cuori e potenzialmente hanno ridotto il rischio di ulteriori attacchi di cuore.

Questi uomini hanno assunto un integratore contenente 810 mg di olio di pesce al giorno per 4 mesi e quelli che assumevano un placebo hanno assunto una miscela di olio di mais e olio d’oliva. I partecipanti non sapevano se stavano assumendo un placebo o meno.

La loro frequenza cardiaca a riposo a riposo e dopo l’esercizio fisico è stata misurata. È stato scoperto che coloro che assumevano gli oli di pesce Omega 3 avevano una frequenza cardiaca a riposo inferiore e la loro frequenza cardiaca è tornata alla normalità più rapidamente dopo l’esercizio. Quegli uomini che hanno una frequenza cardiaca elevata durante il riposo hanno maggiori probabilità di avere un infarto e di morire per uno.

Uno studio progettato per valutare la combinazione di 3 integratori che sono stati trovati per proteggere individualmente contro le malattie cardiovascolari ha scoperto che se usati insieme, il beneficio era molto più forte. I 3 integratori erano oli di pesce omega 3, niacina e vitamina E. La niacina, a causa degli effetti collaterali a dosi elevate, era un componente a basso dosaggio. Nonostante questa bassa dose, lo studio ha scoperto che coloro che assumevano la combinazione di niacina, olio di pesce e vitamina e avevano un beneficio maggiore rispetto a quelli che assumevano olio di pesce e vitamina e da soli.

Lo studio era uno studio in doppio cieco, controllato con placebo, con un gruppo di controllo che non assumeva nessuno degli integratori. 57 volontari hanno assunto i supplementi per un periodo di 4 mesi. Dopo questo periodo, è stato scoperto che la capacità antiossidante totale dei volontari che assumevano 2 o 3 degli integratori aumentava, con il maggiore aumento nel gruppo che assumeva la combinazione di omega 3, niacina e vitamina e. Questo terzo gruppo aveva anche livelli significativamente più alti di vitamina e, mentre quelli che non assumevano niacina non avevano questo beneficio. Questo perché la niacina e un altro componente di quell’integratore, il gamma-orizanolo, preservano la vitamina e nel corpo.

Lo studio ha anche scoperto che gli agenti cellulari che sono coinvolti nell’infiammazione, sono stati ridotti in entrambi questi gruppi prendendo gli integratori. In particolare, il fattore alfa necrosi tumorale (TNF-alfa) era ridotto per entrambi, ma solo nel gruppo che assumeva la componente aggiuntiva di niacina e gamma-orizanolo era significativa la riduzione dell’agente infiammatorio interleuchina 1-beta (IL 1-beta).

Combinazione di integratori Omega 3

Tuttavia, non sono solo gli oli di pesce Omega 3 a offrire i benefici. Per condizioni specifiche, una combinazione di acidi grassi omega 3 e omega 6 sono molto utili.

Uno studio pubblicato di recente ha scoperto che gli adolescenti di età compresa tra 12 e 15 anni che assumevano un integratore contenente acidi grassi sia omega 3 che omega 6 avevano un arco di attenzione notevolmente migliorato. A questi adolescenti era stato diagnosticato clinicamente un ADHD da moderato a grave e avevano problemi persistenti sia con l’impulsività, sia con attenzione e concentrazione.

All’inizio dello studio, la disattenzione di questi studenti è stata misurata in media al 94%. Dopo 3 mesi di assunzione di un integratore contenente un olio di pesce omega 3 di alta qualità e l’acido grasso omega 6, olio di enotera, la disattenzione degli studenti era scesa in media al 17%.

Per quanto riguarda l’impulsività, ci sono stati benefici simili. Da un punteggio medio dell’89%, i punteggi dell’impulsività sono scesi a una media del 28% entro la fine del processo.

Anche l’olio di enotera era di alta qualità, essendo prodotto con olio di enotera vergine. E i partecipanti allo studio erano consapevoli di essere ta