L'influenza, il coronavirus e la gravidanza

0
424

Con l’avvicinarsi della stagione influenzale, molte persone inizieranno a preoccuparsi di due virus invece di uno.

L’influenza e il COVID19 sono entrambe malattie respiratorie contagiose con sintomi simili che rendono difficile distinguere tra loro senza test. L’influenza e il COVID19 condividono molte caratteristiche, ma ci sono alcune differenze fondamentali tra i due, soprattutto per le persone in gravidanza.

Ecco cosa dovresti sapere su come l’influenza e il coronavirus influenzano i genitori e i loro bambini in via di sviluppo.

Gravidanza, influenza e coronavirus

In generale, le persone giovani e sane in età riproduttiva non si ammalano gravemente a causa di COVID19 e la malattia senza sintomi (asintomatica) è comune. Le persone incinte hanno anche la stessa probabilità di contrarre il coronavirus rispetto alle persone che non sono incinte.

Tuttavia, le persone in gravidanza possono avere un rischio leggermente più elevato di alcune complicazioni dovute al coronavirus, tra cui il ricovero in terapia intensiva e la necessità di ventilazione meccanica. Ma il rischio di morte non sembra essere maggiore per le donne incinte. Ecco più di quello che sappiamo sulla gravidanza, l’allattamento al seno e il coronavirus.

Le persone incinte hanno maggiori probabilità rispetto alle loro controparti non gravide di ammalarsi gravemente di influenza (influenza), secondo i Centers for Disease Control and Prevention. La gravidanza modifica il tuo sistema immunitario, i polmoni e il cuore e può renderti più incline a gravi malattie influenzali, comprese le malattie che richiedono il ricovero, fino a due settimane dopo il parto. Se prendi l’influenza durante la gravidanza, il virus può anche essere dannoso per il tuo bambino in via di sviluppo.

Se stai riscontrando sintomi di influenza o coronavirus, inclusi febbre, dolori muscolari, mal di gola, tosse e difficoltà respiratorie, chiama il medico il prima possibile. La febbre può essere collegata a difetti congeniti, compresi quelli del cervello e del midollo spinale, che possono causare problemi allo sviluppo del bambino e alla salute generale.

COVID19 e l’influenza dalla madre al bambino

Il rischio di trasmissione di COVID19 dalla madre al bambino è estremamente basso. Il coronavirus non è come la zika, la rosolia, l’HIV, la sifilide o la toxoplasmosi e non ci sono prove che COVID19 causi difetti alla nascita.

Attualmente, non esiste un vaccino per prevenire COVID19, ma ricercatori e produttori, compresi quelli di, stanno lavorando per svilupparne uno il più rapidamente possibile.

Fortunatamente, esiste un vaccino che può aiutare a proteggere te e il tuo bambino dall’influenza.

Sebbene sia importante per tutti, è ancora più critico vaccinarsi contro l’influenza se sei incinta, stai cercando di rimanere incinta o hai bambini, persone incinte o persone anziane nella tua vita. Il vaccino antinfluenzale è sicuro per le donne da assumere in qualsiasi momento della gravidanza. Farsi vaccinare può aiutare a proteggere il tuo bambino dall’influenza dopo la nascita. Trasmetterai gli anticorpi dal vaccino al tuo bambino in via di sviluppo durante la gravidanza.

Stagione influenzale e COVID19

Sebbene non si sappia cosa porterà il futuro, c’è qualche speranza.

Poiché sia ​​l’influenza che il COVID19 si diffondono attraverso le goccioline respiratorie, le modifiche che abbiamo già apportato per appiattire la curva di COVID19, tra cui l’allontanamento sociale, il lavaggio più frequente delle mani, una maggiore igienizzazione e l’uso di maschere, potrebbero aiutare a ridurre l’impatto dell’influenza.