Modi per farlo funzionare: al lavoro

0
205
Modi per farlo funzionare al lavoro ashx
Modi per farlo funzionare al lavoro ashx

Trovare l'equilibrio tra lavoro e famiglia può essere a dir poco difficile, soprattutto con un neonato. E come vi dirà qualsiasi madre che lavora, l'allattamento al seno può essere classificato in cima alla lista delle "sfide".

Nel complesso, la percentuale di donne che allattano è in aumento, secondo i Centers for Disease Control and Prevention (CDC). Tuttavia, mentre l'American Academy of Pediatrics raccomanda sei mesi di allattamento al seno esclusivo, il CDC riferisce che poco più del 20% delle madri statunitensi lo fa.

Perché? Uno dei motivi è che le donne che tornano a lavorare dopo tre mesi hanno meno probabilità di pianificare di allattare esclusivamente al seno, secondo uno studio dell'agosto 2104 sul Journal of Human Lactation.

Il pompaggio del latte materno al lavoro può aiutarti a mantenere la tua determinazione a fornire latte materno al tuo bambino, esclusivamente o il più spesso possibile. Ecco sette consigli per le mamme che allattano che stanno tornando al lavoro.

Informati

Esistono leggi per proteggere le donne sul posto di lavoro che allattano. L'Affordable Care Act (ACA) è uno e si applica a livello nazionale.

Debi Ferrarello, MSN, Director of Family Education and Lactation presso, afferma che molti stati hanno i propri statuti sull'allattamento al seno e su come i datori di lavoro devono soddisfare le tue esigenze di estrazione. Quindi, vale la pena esaminare i tuoi diritti in anticipo.

Parla con le risorse umane

Non tutte le donne sono consapevoli che le risorse umane sono il posto dove andare per informazioni sull'estrazione in ufficio.

"Quando entri nelle risorse umane, entra già armato della conoscenza delle leggi sull'allattamento al seno", consiglia Debi. Ad esempio, è possibile trovare alcune risorse sul sito Web del Dipartimento della salute e dei servizi umani degli Stati Uniti.

"Non limitarti a chiedere risorse alle risorse umane, offriti di condividere le tue risorse con loro", afferma Debi.

Parlane in anticipo

Quando le donne tornano al lavoro, potrebbero provare risentimento da parte dei colleghi. "I colleghi potrebbero avere la sensazione che la madre stia ottenendo del tempo extra o che non porti a termine il suo lavoro", spiega Debi. "Consiglio alle donne incinte di parlare con i colleghi in anticipo per rassicurarle che completeranno tutto il loro lavoro".

Debi menziona anche l'essere proattivi con il tuo manager. "Se hai bisogno di sistemazioni più 'creative', ad esempio più di una stanza per pompare, entra con un atteggiamento positivo e ti aspetti già di collaborare", dice.

Debi aveva un paziente che viveva a Filadelfia ma lavorava tre giorni alla settimana in un'altra città. “L'allattamento al seno era molto importante per lei, quindi ha preso accordi per essere in grado di pompare in ogni luogo in cui sarebbe andata e sarebbe rimasta durante il viaggio. È stato uno sforzo positivo e collaborativo ", afferma.

Preparati a pompare

"Investi in un buon tiralatte e un dispositivo di estrazione a mani libere", afferma Debi. “Suggerirei di fissare un appuntamento con un consulente per l'allattamento certificato dall'International Board per parlare della preparazione per tornare al lavoro. La consulenza per l'allattamento al seno è un vantaggio coperto dall'Affordable Care Act. "

I piani assicurativi sono necessari per coprire il costo di un tiralatte, osserva i Centri statunitensi per Medicare e Medicaid Services. Quindi, potrebbe non costarti nulla.

Inoltre, preparati emotivamente. Ci sono molti sistemi di supporto in atto per le donne che allattano che hanno problemi. Considera la consulenza materna tramite Breastfeeding USA o gruppi di allattamento al seno tramite La Leche League. Debi consiglia: "Se non hai tempo o non riesci a trovare un gruppo, ci sono molti gruppi di supporto online".

Scopri di più sui corsi di genitorialità e allattamento al seno e sui gruppi di sostegno al sylvania Hospital e all'ospedale dell'Università della sylvania.

Impara a pompare senza il tuo bambino

A volte, le donne hanno bisogno di un piccolo aiuto per far scorrere il latte se non sono vicine ai loro bambini. L'Office on Women’s Health offre diversi suggerimenti per superare questa sfida:

  • Immagina il latte che esce
  • Immagina un ambiente rilassante
  • Massaggia delicatamente il seno o i capezzoli
  • Applicare un impacco umido e caldo sul seno
  • Pensa al tuo piccolo

Fai tesoro dei momenti

Quando il congedo di maternità è finito e torni al lavoro, può essere difficile stare lontano dal tuo bambino. Quella sensazione è naturale.

"Le donne in questa fase possono attraversare un processo di lutto, in particolare quando si tratta di allattamento", spiega Debi. "La connessione dell'allattamento al seno è speciale, quindi può essere difficile quando non possono farlo tutto il tempo."

Il suo consiglio? “Esci al lavoro e poi goditi quel legame speciale quando torni a casa. Lascia che sia un conforto ".

Combatti per i tuoi diritti

Purtroppo, i datori di lavoro non sempre rispettano la legge. Potrebbero dire che non possono accoglierti, e basta. Oppure i colleghi potrebbero essere irrispettosi, come fare battute sul latte in frigo.

Può essere spaventoso e stressante perseguirlo, ma Debi ricorda alle donne: "È responsabilizzante difendere ciò che è meglio per te e tuo figlio. Se il tuo capo non è conforme, vai alle risorse umane. Ma se anche le risorse umane non aiutano, ci sono risorse legali per aiutarti a intraprendere un'azione legale ".

Debi consiglia alle donne di esaminare le leggi locali e statali oltre l'ACA e vedere se esiste un'organizzazione locale che assiste.

Se il problema persiste, non arrenderti. Il Department of Labour Wage and Hour Division è responsabile dell'applicazione delle normative, secondo il Comitato per l'allattamento al seno degli Stati Uniti, e puoi presentare un reclamo con loro.

Scarica una guida Richiedi un appuntamento