Pietre della cistifellea: è necessaria la chirurgia?

0
2956
Pietre della cistifellea è necessaria la chirurgia
Pietre della cistifellea è necessaria la chirurgia

La cistifellea è un organo essenziale che è responsabile della concentrazione e della conservazione di un enzima digestivo brunastro chiamato bile. La cistifellea è un piccolo organo situato sul lato destro dell'addome. È una parte essenziale del tratto biliare. C'è un rivestimento assorbente che immagazzina la bile. Alcuni fattori di rischio possono renderti vulnerabile a contrarre questa malattia.

Se sei una donna, di età superiore ai 40 anni, obesa, ha uno stile di vita sedentario, mangia cibi ricchi di grassi, cibi ricchi di colesterolo, assunzione di poche fibre, ha una storia medica di calcoli biliari, soffrono di diabete, dimagrisce ritmo accelerato, sofferenza di leucemia o anemia o qualsiasi altra malattia del fegato, è necessario essere molto cauti in questo senso.

Quali sono i calcoli alla cistifellea?

Quando il fluido biliare si indurisce, si converte in piccole particelle chiamate calcoli biliari. Questi calcoli biliari possono variare da particelle minute a grandi quanto palline da tennis. Ad alcuni pazienti viene diagnosticata una pietra, mentre altre con più pietre. Se questi calcoli non causano alcun disagio, non è richiesto alcun trattamento ma, in caso di sintomi gravi, il medico può raccomandare un intervento chirurgico di rimozione della cistifellea.

Di solito, i sintomi sono molto sottili ma possono aggravarsi con il progredire della gravità. Consultare il proprio medico nel momento in cui si verifica uno dei seguenti sintomi. Alcuni sintomi comuni dei calcoli alla cistifellea sono:

  • Brividi e febbre
  • Ittero (ingiallimento di occhi e pelle)
  • Dolore inatteso e improvviso nell'addome, che si estende alla parte superiore della schiena
  • Vomito e nausea gravi
  • Urina scura o feci color argilla

Come si formano i calcoli biliari?

I calcoli biliari sono di due tipi; calcoli biliari di colesterolo e calcoli biliari di pigmento. Calcoli biliari di colesterolo sono gialli. Sono formati dal colesterolo non disciolto. Considerando che i calcoli biliari di pigmento sono neri o marroni e si formano a causa dell'eccesso di escrezione di bilirubina! Sebbene anche la scienza medica non sia in grado di identificare i motivi esatti dietro la formazione di calcoli biliari, si tratta di alcune abitudini che si ritiene possano rendere inclini a questa malattia.

  • Colesterolo alto – In generale, la bile è in grado di dissolvere tutto il colesterolo evacuato dal fegato. Ma quando il fegato produce una quantità più elevata di colesterolo che la bile non è in grado di lavare, può assumere la forma di piccoli cristalli. Questi cristalli alla fine si trasformano in calcoli biliari.
  • Bilirubina elevata – Ci sono alcune condizioni mediche come la cirrosi epatica, i disturbi del sangue e le infezioni del tratto biliare, che portano ad un'elevata produzione di bilirubina. L'eccessiva secrezione di bilirubina può anche contribuire al processo di formazione di calcoli biliari.
  • Muscoli deboli – A volte, i muscoli della cistifellea sono così deboli che non riescono a svuotare la vescica. La bile può concentrarsi ulteriormente, dando origine a formazioni di calcoli biliari. Questa presenza di bile eccezionale può dare origine a formazioni di calcoli biliari.

Opzioni di trattamento delle pietre della cistifellea (chirurgiche e non chirurgiche)

La maggior parte dei pazienti che non presentano alcun sintomo grave non deve neppure sottoporsi a procedure di trattamento. Il medico sarà la persona giusta per decidere se è necessario trattamento di calcoli alla cistifellea o no. Test specifici e altri sistemi come ultrasuoni, endoscopia ed esami del sangue sono condotti per accertare la situazione esatta. Ecco alcune opzioni di trattamento dei calcoli alla cistifellea per i calcoli biliari:

  • Chirurgia della rimozione della colecistectomia o della cistifellea – Se i calcoli biliari sono ricorrenti, il medico può suggerire di procedere con un intervento chirurgico di rimozione della cistifellea. La rimozione dell'intera cistifellea sradicherà qualsiasi possibilità di secrezione biliare e fluirà direttamente nell'intestino tenue dal fegato. Fortunatamente, la rimozione della cistifellea non influirà sulla qualità della tua vita. In alcuni casi, questa procedura può causare diarrea ma può essere controllata con farmaci.
  • Farmaci – Nella maggior parte dei casi, i medici scelgono di sciogliere i calcoli biliari con l'aiuto di medicinali. Ma questo processo richiede molto tempo e può persino superare un paio d'anni. A volte, i calcoli biliari si ripresentano anche quando si interrompe il farmaco. I farmaci sono generalmente riservati ai pazienti non idonei a sottoporsi a un intervento chirurgico di rimozione della cistifellea.

Conclusione

I calcoli biliari sono una grave condizione medica che non dovrebbe essere ignorata ad ogni costo. Uno stile di vita attivo e sano può aiutarti a ridurre i rischi di sviluppare questa malattia. Assicurati di non saltare i pasti o digiunare troppo spesso. Se si desidera ridurre il peso, ridurlo gradualmente invece di una dieta a rischio di incidente. Includi molti cereali integrali, verdure e frutta nella tua dieta di routine. L'obesità è la causa principale della maggior parte delle malattie gravi. Se desideri prevenire il problema dei calcoli biliari in futuro, assicurati di mantenere un peso sano. Consultare il proprio medico per regolari controlli alla cistifellea.