Quattro strategie per combattere il burnout e l'esaurimento

0
160
Quattro strategie per combattere il burnout e lesaurimento ashx
Quattro strategie per combattere il burnout e lesaurimento ashx

È mezzanotte e finalmente hai appoggiato la testa sul cuscino. Quando inizi a contare le pecore, i milioni di oggetti non controllati sulla tua lista di cose da fare fluttuano e ti rendi conto che hai dimenticato di fare qualcosa.

Molte volte nella nostra vita, specialmente durante le transizioni o quando abbiamo molto da fare, ci rendiamo conto troppo tardi che potremmo semplicemente fare troppo. Non è facile dire di no e dire di sì può rapidamente aggiungere fino a richiedere 32 ore ogni giorno. All'improvviso questa sensazione di esaurimento inizia ad avere un impatto negativo su di noi mentalmente e anche fisicamente.

Segnali di pericolo di burnout

Irrequietezza e insonnia due segnali che potrebbero segnalare che stai assumendo troppo. Ridurre il nostro sonno, consciamente o inconsciamente, è una delle prime cose che facciamo quando siamo stressati e sopraffatti. Anche la mancanza di sonno è una delle cose che possono alimentare il problema. Rimani ben riposato e il tuo pensiero e la tua mente saranno più chiari.

Malattia Secondo l'American Psychological Association, esiste una correlazione tra il nostro stato d'animo e il nostro stato di salute. Il tuo sistema immunitario può indebolirsi man mano che diventi più stressato e bruciato. Questo può facilmente provocare la caduta di qualcosa o l'ammalarsi.

Cambiamenti nel tuo mangiare Sì, mangiare per stress è una cosa reale. In generale, più sei stressato, più il tuo corpo desidera ardentemente il cibo che comunemente chiamiamo spazzatura. È facile e veloce e offre una gratificazione immediata. Detto questo, ti fa anche sentire a disagio e non fornisce il carburante di cui hai bisogno per superare un momento intenso. D'altra parte, alcuni reagiscono a situazioni di stress elevato perdendo del tutto l'appetito, il che può presentare problemi nell'ottenere al corpo i nutrienti di cui ha bisogno.

Diminuzione della motivazione Anche se avremmo potuto essere entusiasti di assumerci tutti i compiti del mondo, quando la realtà entra in gioco, la sensazione di essere sopraffatti può prendere il sopravvento. Dal sentirsi come se si potesse affrontare il mondo, questo crolla e ora il desiderio semplicemente non c'è.

Bassa energia Più lo stress va avanti, più ti senti stanco. L'aumento dello stress può mettere a dura prova la tua energia mentale e fisica e farti sentire pigro.

Anche se questi possono essere tutti segni che il burnout è in arrivo, puoi comunque tornare in carreggiata.

Come puoi combattere il burnout e tornare in pista

Dai la priorità

Fai un elenco di tutto ciò che hai nel piatto. Quindi mettili in ordine con quegli elementi in alto che hanno la massima priorità. Sii realistico riguardo a quanto tempo hai a disposizione nella tua giornata e cosa puoi realizzare. Quelle cose in fondo alla lista potrebbero non essere fattibili in questo momento.

Impara a dire di no

Più facile a dirsi che a farsi, ma è meglio se non ti impegni troppo. Va bene dire di no. Ricorda che fare una cosa veramente bene è meglio che fare 30 cose male. Dì di sì alle cose che sai di poter affrontare e farlo bene.

Metti il ​​sonno, la salute e l'esercizio in cima alla tua lista

Anche se potrebbero non sembrare la priorità assoluta, non verrà fatto nulla se sei malato o esausto. Queste tre cose sono essenziali per mantenerti in salute. Meritano attenzione. Come dice il proverbio "Metti prima la maschera per l'ossigeno".

Aggiungi un'attività di consapevolezza nella tua giornata

Bastano 10 minuti per ascoltare musica rilassante, praticare alcune mosse yoga o fare una passeggiata mentale. Essere solo. Ringiovanire! Il programma per la consapevolezza offre anche lezioni e potrebbe essere un ottimo posto per imparare alcune strategie per questo.

Apportare piccoli cambiamenti e fare un passo indietro per vedere cosa è veramente importante può aiutarti a rivalutare le attività e le cose che stai facendo nella tua vita. Tuttavia, se ti senti sopraffatto e hai difficoltà a farcela, ci sono risorse disponibili. Gli amici e la famiglia possono essere utili, ma a volte anche loro sono sopraffatti e non sono particolarmente obiettivi riguardo alla tua situazione. Parlare con il tuo medico di base potrebbe essere il primo passo. In alternativa, se appartieni a un'organizzazione religiosa, il tuo leader della comunità, pastore, sacerdote, rabbino o imam potrebbe essere un punto di partenza.

Se i tuoi sintomi di sentirti sopraffatto e impoverito sono associati a sentimenti di tristezza, disperazione o senso di colpa, mancanza di interesse o piacere nelle attività e difficoltà di concentrazione o di essere produttivi, è tempo di cercare un aiuto professionale da un operatore sanitario comportamentale. Puoi contattare il tuo fornitore di assicurazione per i nomi dei medici nella tua comunità o contattare il Programma di assistenza per i dipendenti nella tua sede di lavoro.

In conclusione: non soffrire da solo. Lo stress è una parte normale della vita quotidiana, ma può farti sentire giù.

Richiedi un appuntamento Scarica una guida