Sollievo dalle allergie

Sollievo dalle allergie
Sollievo dalle allergie

Il sistema immunitario del corpo ha sviluppato un processo infiammatorio complesso e potente che ci protegge da infezioni e parassiti. Nel processo di fornire tale protezione, il sistema immunitario può reagire in modo eccessivo a sostanze estranee meno potenti nell’ambiente, come il polline degli alberi.

Il sistema immunitario ha una capacità unica di distinguere il proprio “sé” da qualsiasi altro “sé”. Determinato dal DNA, ogni cellula vivente ha una glicoproteina unica nel suo genere attaccata alla parete cellulare che identifica “cosa” e “chi” ” è. Quell’identità potrebbe essere polline di betulla, acaro della polvere o Mary Smith. Normalmente, il sistema immunitario del corpo impara ad accettare un buon numero di particelle non autonome nel sistema respiratorio senza causare una risposta infiammatoria. L’eccessiva reazione a particelle relativamente innocue che provocano l’infiammazione o il rigonfiamento dei tessuti è un’allergia.

Negli individui allergici, il sistema immunitario reagisce a un’esposizione moderata o addirittura bassa alle particelle estranee producendo un numero eccessivamente elevato di proteine ​​anti-allergene. Queste proteine ​​sono specificamente progettate per attaccare il polline o altri allergeni. Una sovrabbondanza di proteine ​​anti-allergene destabilizza le cellule mast del sistema immunitario in modo che quando vengono a contatto con una particella pollinica, vengono rilasciate sostanze infiammatorie come l’istamina. Ciò induce sintomi allergici di prurito, gonfiore e starnuti. Questi sintomi cronici sono spesso diagnosticati come febbre da fieno, rinite allergica e asma.

Gli allergeni primaverili più frequenti che si verificano nella zona di Anchorage sono la betulla, l’ontano, il pioppo e l’abete rosso, oltre agli alberi meno allergenici di salice, pino e ginepro. La stagione annuale delle allergie si estende all’estate e diminuisce con il declino dei materiali vegetali che producono sottoprodotti allergenici. Gli allergeni presenti nell’aria che vengono soffiati o trasportati nelle case vengono aggiunti agli allergeni indoor dei peli di animali domestici da cani e gatti domestici, polvere domestica e muffe interne. Gli individui con allergie stagionali possono anche avere allergie interne o perenni, che possono essere trattati contemporaneamente.

Ci sono due opzioni di base per il trattamento medico delle allergie. Come una barca con un buco nel fondo, puoi riparare il buco o devi continuare a tirare. È possibile ridurre l’esposizione al polline restando all’interno o ridurre peli di animali e polvere domestica con filtri dell’aria, collettori di polveri e pavimenti nudi, ma il corpo è ancora allergenico e i sintomi persistono. Pertanto, continui a pagare.

I farmaci da banco e quelli prescritti usano antistaminici e decongestionanti per controllare i sintomi dell’allergia. Questi farmaci producono spesso effetti collaterali e, nella migliore delle ipotesi, forniscono solo un altro modo per scaricare l’acqua, che continua a riempire la barca. Le droghe steroidee ti distruggono.

La medicina naturopatica presenta un arsenale efficace per i sintomi dell’allergia, ma senza effetti collaterali negativi. Un esempio di un’alternativa prontamente disponibile è la prima antiossidante della natura, la vitamina C. Quando combinati con tali bioflavonoidi come la quercetina (che è derivata da fiori, frutta e pigmenti vegetali), questi supplementi aiutano a stabilizzare le pareti cellulari delle cellule mast-riempite di istamina e rompono giù la molecola di istamina. L’integrazione naturale da sola è un modo migliore per liberare l’acqua, ma non fornirà una cura profonda e permanente.

Per le persone con allergie significative nell’aria, una soluzione duratura è chiamata ‘desensibilizzazione’ o ‘immunoterapia’. Questo è il miglior mezzo disponibile per la vera guarigione nel senso di fissare effettivamente il buco (o prevenire il ripetersi dei sintomi allergici). L’immunoterapia educa il sistema immunitario a smettere di produrre la sovrabbondanza di proteine ​​anti-allergene. Attualmente ci sono due tecniche di immunoterapia: sottocutanea e sublinguale.

Immunoterapia sottocutanea (SCIT) è la tecnica più vecchia. Ciò richiede una serie elaborata di test eseguiti graffiando gli allergeni sospetti nella pelle per vedere se scatenano una forte risposta allergica. Quegli allergeni che si trovano ad irritare la pelle (o che sono altrimenti trovati positivi in ​​un esame del sangue) vengono poi somministrati mediante ripetute iniezioni presso l’ufficio del medico una o due volte alla settimana. Questi trattamenti richiedono solitamente da uno a due anni, seguiti da colpi di richiamo per altri tre o cinque anni, o per un tempo indefinito.

Gli svantaggi di SCIT sono ora evidenti. Il trattamento richiede molto tempo, è costoso e probabilmente doloroso. Per questi motivi, molti pazienti interrompono il trattamento prima del completamento. Inoltre, reazioni avverse incluso shock anafilattico si verificano in una piccola percentuale di pazienti con SCIT. I bambini di età inferiore ai cinque anni non sono autorizzati a ricevere SCIT a causa della loro vulnerabilità agli episodi anafilattici.

Questi aspetti negativi dell’immunoterapia iniettiva per il trattamento delle allergie nell’aria possono essere evitati con una nuova tecnica che è lo standard di cura in Europa. Invece di iniezioni dolorose, le gocce di allergeni possono ora essere posizionate direttamente sotto la lingua con la tecnica di Sublingual Immunotherapy (SLIT). SLIT usa gocce d’acqua con quantità minuscole di antigeni che sono auto-somministrati a casa. Il sistema immunitario si abitua delicatamente o desensibilizzato alle basse dosi di antigeni e gradualmente impara a tollerare dosi sempre maggiori, bloccando così la sovrapproduzione di proteine ​​anti-allergene. Il rilascio di istamina e altri composti infiammatori cessa e la barca è riparata!

Recenti studi universitari europei hanno dimostrato che la SLIT è una potente cura per le allergie ed è più sicura dell’immunoterapia per iniezione. Uno studio dell’Università di Vienna ha concluso, “L’immunoterapia sublinguale è un metodo di trattamento ben tollerato e clinicamente efficace per le allergie al polline di betulla.” Ventidue studi in doppio cieco valutati presso l’Imperial College School of Medicine di Londra hanno concluso “SLIT è un trattamento sicuro che riduce significativamente i sintomi e i requisiti farmacologici nella rinite allergica “. All’università di Genova sono state somministrate 32.800 dosi SLIT senza reazioni asmatiche o anafilattiche riportate negli adulti o nei bambini. Uno studio di Marmar University Hospital di Istanbul, incentrato sul trattamento SLIT di bambini con rinite allergica e asma, ha trovato SLIT come un’alternativa utile senza effetti collaterali. I bambini piccoli in Europa con uno o due genitori asmatici sono trattati fin da subito con l’Immunoterapia sublinguale per prevenire il successivo sviluppo di allergie e asma.

La SLIT convenzionale può essere ulteriormente migliorata da un medico naturopatico con un approccio olistico. Particolari allergeni della flora dell’Alaska, insieme a quelli effettivamente ottenuti dalle case dei pazienti, possono essere inclusi per individuare le gocce terapeutiche. In questo modo, gli specifici allergeni presenti nell’aria che causano i sintomi sono utilizzati per aumentare l’efficacia del trattamento. La supplementazione nutrizionale e l’omeopatia possono anche aiutare nella rapidità e completezza della guarigione.

Un protocollo SLIT naturopatico avanzato che è altamente efficace può essere completato in sei mesi senza bisogno di terapie annuali. Come un paziente guarito ha detto al suo medico 12 anni dopo il trattamento con SLIT naturopatica per le sue allergie, “Quello che hai fatto con quelle piccole gocce è stato assolutamente incredibile!”