Un difficile ritorno alla maternità per le mamme? Health Blog La rivista di salute e benessere per tutti

0
144
Un difficile ritorno alla maternità per le mamme Health Blog
Un difficile ritorno alla maternità per le mamme Health Blog

In un contesto in cui si tratta di offrire soggiorni più brevi nel reparto maternità, possiamo chiederci se questo risponde al benessere del bambino, ma anche della giovane madre che ha appena partorito.

Tornate a casa, le giovani madri si sentono abbandonate

“Le mamme ritengono che le gravidanze attualmente siano ben curate, ma non il ritorno a casa. Non è un problema uscire il terzo giorno, ma è importante, soprattutto il quarto giorno, durante il flusso del latte, essere seguito ”, spiega Christelle Gerber-Montaigu, presidente dell'Organizzazione nazionale dei sindacati ostetrici citata da Le Monde .Fr. Pertanto, il programma CNAM non è stato unanime sin dal suo inizio.

Un gran numero di giovani madri si ritrovano ora abbandonate quando tornano a casa, "soprattutto nelle grandi città", ha detto Jacqueline Lavillonnière dell'Unione nazionale ostetriche.

Il dottor Antoine Leveneur, membro del sindacato e presidente dell'Unione regionale dei professionisti della salute della Bassa Normandia, non si offende: nella sua regione, l'esperimento inizia presto senza le agenzie sanitarie regionali ei medici interessati. sono stati tenuti informati.

Quindi, il programma Prado promette ancora di far parlare di sé.

Ci saranno abbastanza ostetriche?

"Non dobbiamo essere ingenui, c'è l'obiettivo di ridurre le spese organizzando una riduzione della durata del ricovero. Ma poiché le uscite rapide saranno sempre più frequenti, potremmo anche assicurarci che ci sia un buon seguito ", ha detto Jacqueline Lavillonnière, dell'Unione nazionale delle ostetriche.

UN consenso Presto dovrebbe vedere la luce tra il CNAM e le ostetriche con una firma formale. Ma ce ne saranno abbastanza per fare queste visite a domicilio? Attualmente ci sono 30.000 ostetriche in Francia e la principale preoccupazione è il loro numero, potrebbero non essere abbastanza numerose. Saranno convinti? Niente è meno sicuro. Sul campo, alcuni sono già preoccupati di vedere Medicare espandere il proprio potere sulla loro professione liberale.

Da parte sua, la Federazione dei medici di Francia (FMF) è preoccupata per l'arrivo di consulenti CPAM nei reparti di maternità. Desidera sottolineare la vulnerabilità delle madri dopo il parto. "In D +2, donne e bambini sono fragili e vengono espulsi dagli ospedali di maternità", protesta Jean-Paul Hamon, presidente della FMF, sempre citato da Le Monde.fr.