82. Quartetto da barbiere di Homer

0
507
Quartetto da barbiere di Homer
Quartetto da barbiere di Homer

(trasmesso originariamente il 30 settembre 1993)
Non ci sono molti spettacoli a più livelli come The Simpsons. Ecco perché riesce a intrattenere tutte le fasce d'età. Questo è un episodio che è fondamentalmente una grande parodia dei Beatles, ma da bambino ero ancora in grado di godermelo a livello di storia e di personaggio, con i riferimenti ancora umoristici perché non erano palesi e non si distinguevano dal flusso della trama. L'idea del quartetto da barbiere che rispecchia la carriera dei Fab Four è interessante, e gli scrittori certamente hanno preso la palla e hanno corso con essa, ma mentre uno spettacolo minore (o Simpson moderni) ti colpirebbe palesemente con la testa, qui è fatto con un po 'più di tatto. Anche quando l'occhiolino e il cenno del capo diventano molto familiari, come Barney che arriva con un tipo Yoko Ono, sono ancora divertenti. "Numero 8" è stato divertente per me allora, e ora è ancora più divertente che io sappia di "Rivoluzione n. 9." Il punto è che anche in un episodio pesante di riferimento, i Simpson classici hanno ancora una risonanza anche se la cultura è al di là i tuoi anni.

All'incontro di scambio locale (sede di una serie di grandi gag), Bart e Lisa scoprono un disco con la faccia del padre. Homer racconta la grande storia del suo passato, quando lui, Apu, Skinner e Chief Wiggum facevano parte di un quartetto da barbiere. Erano relativamente piccoli prima che un agente si offrisse di rappresentarli, in cambio dell'avvio di Wiggum per Barney, che si è rivelato avere una voce meravigliosa. La musica da barbiere sembra una scelta peculiare, ma fa tutto parte dello scherzo (Homer racconta: "Il rock and roll era diventato stagnante," Achy Breaky Heart "era a sette anni di distanza; qualcosa doveva riempire il vuoto. Quel qualcosa era barbiere," ) e in più un gruppo di armonia vocale ha più senso di loro che indossano strumenti. Ci ha anche regalato "Baby on Board", una delle più grandi canzoni dell'intera serie. È così semplice e geniale; quando stavo imparando a suonare l'ukulele, è stata la prima canzone che ho suonato. La canzone è stata la prima numero 1 della band e il loro lancio verso la celebrità è iniziato, dalla conquista di un Grammy all'incontro con George Harrison (anche se Homer è più interessato al brownie che sta mangiando).

Anche in tutte le parodie della musica, lo spettacolo riesce a spruzzare un'ombra emotiva nella crescente disconnessione di Homer con la sua famiglia durante un tour mondiale. Ti senti persino un po 'male per Wiggum, il migliore di Pete del gruppo, nei suoi disperati tentativi di ricongiungersi. L'episodio termina con una nota dolce mentre i Be Sharps si riuniscono sul tetto di Moe's, dove tutto ha avuto inizio, per dare un'altra cintura a "Baby on Board" (George Harrison, riconoscendo il riferimento, respinge "È stato fatto". ) È un episodio di grande bellezza anche con la sua trama ridicola e pesante di riferimento; c'è una grande scena in cui Bart e Lisa mettono in discussione le parti in sospeso della storia, e Homer le ridacchia, dicendo che le salverà per un'altra notte (episodio). Espande il retroscena dello spettacolo, i suoi personaggi e tutto il suo folle mondo e ci ha regalato una delle più grandi parodie TV dei Beatles di sempre. Quello e l'episodio di Superchicche "Meet the Beat-Alls", un esercizio per vedere quanti riferimenti ai Beatles potrebbero essere bloccati in 11 minuti. Ma questo è per un altro blog.

Bocconcini e citazioni
– L'incontro di scambio è un altro set di Simpson pieno di pezzi fantastici: il disprezzo assoluto di Quimby sull'essere lì ("Scarafaggi umani, che si nutrono della spazzatura degli altri! L'unica cosa che non puoi comprare qui è la dignità",) Bart, Milhouse e l'entusiasmo di Nelson per le carte collezionabili religiose (fino a quando non si rendono conto che stanno imparando) l'entusiasmo di Skinner nel trovare il suo vecchio elmetto da prigione in Vietnam, e Homer lancia via vari artefatti storici preziosi come spazzatura ("Stradi-who-vious?")
– I Dapper Dans, più famosi per esibirsi su Main Street a Disneyland, forniscono la maggior parte della voce per le canzoni di Be Sharps. Molto tempo fa, quando andavo in vacanza in Occidente e andavo a Disneyland, speravo che fossero lì e avrei potuto chiedere loro di cantare "Baby on Board". Purtroppo, non si trovavano da nessuna parte.
– Mi piace Nigel che cambia il cognome di Apu in "de Beaumarchais", accorciandolo per adattarlo a un tendone, quando non è molto più corto di "Nahasapeemapetilion". Anche la risposta di Apu è classica, "Questo è un grande disonore per i miei antenati e il mio dio, ma va bene! ”
– Adoro la rapidità della folla di Wiggum che lo attacca. A soli dieci secondi dal primo numero della band con Barney, vengono immediatamente influenzati e apparentemente hanno preparato segni che lodano Barney e diffamano Wiggum, mentre il capo lascia timidamente il bar. Riceviamo anche il primo "Huh ?!" da Moe, che è un po 'il suo slogan.
– Davvero sorpresi di essere riusciti a cavarsela mostrando un bong in TV, e tanto meno Homer lo identifica come tale.
– Adoro Homer che scrive ciò che sa nel comporre una canzone di successo ("Non c'era nulla nella volta di Al Capone, ma non era colpa di Geraldo …") Adoro anche la linea veloce che Marge dà riguardo al cartello "Baby on Board" ("Ora la gente smetterà di speronare intenzionalmente la nostra macchina!") Che è uno di quei grandi dialoghi che dicono molto in poco.
– La conferenza stampa a New York è una tripletta di battute perfette: Apu difende le accuse di essere indù, Skinner conferma che è il simpatico del gruppo e Barney rivela che è stato trovato sul pavimento della stanza degli uomini (completo di una sola lacrima .)
– Non ho mai avuto il continuo tormento dei Grammy da parte degli scrittori. Ritengono che la maggior parte degli spettacoli premiati siano superflui, ma i Grammy hanno avuto un notevole disprezzo nel corso degli anni. Forse è perché è uno dei pochi premi che lo show non ha vinto.
– Adoro il fatto che ALF sia sulla copertina dell'ultima guida TV, e il cupo annuncio di Skinner che sul "Cosa è caldo e cosa è caldo", i Be Sharps non sono "no".

Come questo:

Mi piace Caricamento in corso …