Come diagnosticare i problemi comuni degli interruttori elettrici

0
92
Come diagnosticare i problemi comuni degli interruttori elettrici
Come diagnosticare i problemi comuni degli interruttori elettrici

Gli interruttori elettrici rendono molto semplice il controllo di luci ed elettrodomestici. Tuttavia, qualsiasi problema con questi interruttori può essere molto frustrante e fastidioso. Imparare a diagnosticare questi problemi ti farà risparmiare un sacco di tempo e denaro.

Passaggio 1: controllare la scheda dei fusibili

La prima cosa da controllare è che l'interruttore non ha fatto scattare l'interruttore per nessun motivo. Vi sono diverse cose che possono far scattare gli interruttori automatici. Questo è uno dei problemi più comuni e ci vorranno solo un paio di secondi per rimediare. Identificare l'interruttore collegato all'interruttore elettrico in questione. Anche se sembra che sia uno, spegnilo e riaccendilo per assicurarti che non sia questo il problema.

Passaggio 2: controllare la lampadina

Prima di preoccuparti di fare qualsiasi altra cosa, dovresti anche controllare che la lampadina non si sia bruciata. Le lampadine possono esplodere molto facilmente e potrebbe essere necessario sostituirle. Vale la pena sostituire la lampadina per scoprire se questo risolverà il problema. Questo dovrebbe richiedere solo pochi minuti e anche se devi acquistare una lampadina non andrà sprecata perché verrà utilizzata alla fine.

Passaggio 3: cercare un interruttore in corto

Un altro problema molto comune è un interruttore in corto. Se una delle connessioni all'interno del tuo interruttore è sfilacciata, ciò può causare un corto circuito. Ciò impedirà il corretto funzionamento dell'interruttore e potrebbe anche essere un rischio di incendio. Rimuovere il frontalino dall'interruttore e ispezionare il cablaggio. Tutti i cavi dovrebbero essere ordinati e ordinati.

Passaggio 4: provare lo switch

Utilizzare il multimetro per verificare che tutte le connessioni siano eseguite correttamente e accuratamente. Utilizzare anche la modalità di resistenza del multimetro per verificare che i cavi siano collegati correttamente e che nessuno di essi sia rotto.

Passaggio 5: sostituire un interruttore difettoso

L'interruttore potrebbe anche essere completamente rotto o danneggiato. In tal caso, dovrà essere rimosso e sostituito. La sostituzione di un interruttore difettoso è in realtà abbastanza semplice.

Per iniziare, assicurati di spegnere l'alimentazione elettrica all'interruttore. Quindi utilizzare semplicemente un cacciavite per rimuovere il frontalino dell'interruttore e quindi utilizzare un cacciavite elettrico per allentare i terminali. Una volta che i terminali sono stati allentati, è quindi possibile rimuovere i cavi e collegarli allo stesso modo al nuovo interruttore.

Passaggio 6: cablaggio

Se tutto il resto ha fallito, allora c'è una buona probabilità che il problema sia causato dal cablaggio e non dallo switch. I problemi di cablaggio possono verificarsi per diversi motivi, tra cui i roditori che mordono i fili. Ratti e topi spesso mordono i fili causando la perdita dell'isolamento. Se due di questi fili scoperti si toccano, può cortocircuitare il circuito ed essere molto pericoloso.

L'unico modo per riparare questi problemi di cablaggio è ricablare l'intero circuito e possibilmente tutta la casa.