Come usare uno stoppino per saldatura

0
769
Come usare uno stoppino per saldatura
Come usare uno stoppino per saldatura

Chiunque lavori di saldatura dovrebbe conoscere le basi di come utilizzare uno stoppino di saldatura, che è un filo di rame intrecciato. Questo strumento aiuterà a rimuovere la saldatura da qualsiasi giunto di saldatura che è necessario modificare. Questo è uno strumento particolarmente utile per coloro che hanno bisogno di rimuovere la saldatura dai circuiti stampati o quando si rimuovono componenti, fili o saldatura in eccesso utilizzati su terminali o altri tipi di giunti saldati. Poiché la saldatura può essere difficile all'inizio, uno stoppino di saldatura sarebbe utile per ripulire eventuali errori che potresti commettere. L'uso di questi stoppini è molto semplice e possono salvarti da componenti dannosi o schede PC che altrimenti si surriscalderebbero provando a rimuovere la saldatura in eccesso con il solo saldatore.

Passaggio 1: preparare i materiali di sicurezza

Installa la ventola di scarico in modo che possa trasportare i fumi dalla saldatura lontano da te. Se non si dispone di una ventola di scarico o se il materiale su cui è necessario lavorare non si trova in una posizione in cui funzionerà una ventola, è possibile utilizzare una maschera di sicurezza. Non dimenticare di indossare gli occhiali di protezione per proteggere gli occhi da saldature e altri detriti.

Passaggio 2: collegare il saldatore

Inserire il saldatore nella presa e, in attesa che raggiunga la sua temperatura di lavoro, inumidire la spugna per la pulizia o un pezzettino di panno di cotone per pulire la punta del ferro. Accertarsi che il ferro sia saldamente nel suo supporto in modo che non cada. In genere, la maggior parte dei saldatori impiegherà dai tre ai cinque minuti per riscaldarsi alla temperatura ottimale.

Passaggio 3: utilizzare lo stoppino di saldatura

Per fornire un migliore contatto e quindi un migliore trasferimento di calore, una volta che il saldatore raggiunge la sua temperatura di funzionamento, utilizzare il panno o la spugna inumiditi per rimuovere la punta e rimuovere così lo sporco e i detriti presenti su di esso dall'uso precedente. Con la punta di nuovo al suo aspetto lucido, prendi una lunghezza dello stoppino di saldatura e tienilo sul giunto da cui è necessario rimuovere la saldatura. Ora che il saldatore è riscaldato, puoi anche applicare il ferro sulla punta dello stoppino. Il calore del saldatore scioglierà la saldatura. Quando la saldatura si scioglie, verrà attirata sul cablaggio in rame. Fai attenzione, tuttavia, a non sovraesporre alcun componente o circuito a calore eccessivo, quindi se sembra che ci voglia troppo tempo per sciogliere la saldatura, tocca il saldatore sul filo di saldatura, ma a malapena per "bagnare" la fine di la sua punta in quanto migliorerà la conduttività e il trasferimento di calore. La saldatura salirà quindi la treccia e si attaccherà ad essa. Il processo attraverso il quale ciò avviene si chiama azione capillare, e questa è l'azione che rimuove la saldatura dalla giuntura.

Passaggio 4: tagliare lo stoppino

Quando lo stoppino è rivestito con la saldatura che doveva essere rimossa, togliere lo stoppino dal fuoco e riportare il saldatore al suo supporto. È quindi possibile tagliare la punta dello stoppino di saldatura che ora è coperto di saldatura. Controllare uno qualsiasi degli altri giunti che potrebbero richiedere la rimozione della saldatura e ripetere il processo. Se si dispone di un giunto con una grande quantità di saldatura, potrebbe essere necessario ripetere il processo.

Passaggio 5: pulizia

Spegni il saldatore e attendi che si raffreddi quando hai finito. Smaltire lo stoppino coperto per saldatura e ripulire l'area di lavoro in modo che sia pronto per te la prossima volta che devi saldare.