Ripristina i mobili in legno bianco da questi 6 problemi

0
489
Ripristina i mobili in legno bianco da questi problemi
Ripristina i mobili in legno bianco da questi problemi

I mobili in legno bianco sono unici nella loro capacità di abbellire o spaventare. Quando è incontaminato e curato, il legno bianco dona un'estetica elegante, ma rustica. Sfortunatamente, a causa della sua superficie bianca come il giglio, nel momento in cui cade vittima di sporcizia, putrefazione, muffa e tutti gli altri brutti nemici del legno, lo stesso identico mobile spicca come un pollice dolente e decrepito.

Fortunatamente, ci sono diversi modi per affrontare ognuna di queste piaghe e ripristinare i mobili in legno bianco al loro antico splendore.

1. Accumulo di polvere

L'accumulo di polvere è comune a tutti i tipi di mobili in legno e il legno bianco non fa eccezione. Forse l'unica differenza è che il colore chiaro rende la polvere più evidente.

Per rimuovere i depositi di polvere dai mobili in legno bianco, inumidire leggermente una spugna o un panno non abrasivo, quindi procedere a pulire delicatamente i mobili con movimenti regolari e verticali. Potrebbe essere necessario aggiungere un po 'di grasso in più al gomito se si verifica la presenza di polvere incrostata.

Per mantenere i tuoi mobili privi di polvere, si consiglia generalmente di eseguire questa semplice procedura su base bisettimanale o, almeno, su base settimanale. Può sembrare impegnativo, ma facendo così regolarmente, sarai in grado di notare e affrontare l'accumulo minore prima che diventi un grave problema.

In alternativa, gli accessori per spazzole presenti su molti aspirapolvere commerciali possono rivelarsi molto efficaci nel rimuovere la polvere dai mobili in legno.

2. Usa l'aceto con la muffa

Eventuali depositi di muffa sui mobili in legno bianco possono essere facilmente rimossi con l'aiuto di una soluzione detergente fatta in casa. Combina 1 tazza di aceto di vino bianco con 2 tazze di acqua calda. Versa la miscela in un flacone spray vuoto e spruzzala su tutte le aree cariche di muffa dei tuoi mobili. Non sono necessari lavaggi o abrasioni forti. L'aceto farà il suo lavoro dopo circa 3-5 minuti per penetrare e sollevare la muffa.

Successivamente, puoi utilizzare una spugna o un panno per pulire la muffa dalla superficie. Una volta che la muffa è stata spurgata con successo, utilizzare una spugna inumidita con acqua o un panno per pulire eventuali residui di soluzione detergente.

Sfortunatamente, non esiste un rapido preventivo per questo. Mentre è abbastanza semplice spolverare ogni tanto, l'unico modo efficace e continuo per dissuadere muffe e umidità è usare un sigillante per legno o una finitura sui tuoi mobili, che è un progetto tutto suo.

3. Riparare i graffi

Se possiedi mobili in legno bianco che hanno accumulato una buona quantità di graffi, dovresti essere in grado di riempirli con l'aiuto di un buon lucido per mobili in legno. Sebbene il metodo di applicazione varierà a seconda della marca di smalto utilizzato, la maggior parte dei lucidi per mobili in legno viene applicata utilizzando un panno consumabile e strofinando vigorosamente tutte le aree della superficie pesanti.

Tieni presente che questo smalto può rendere i tuoi mobili in legno un po 'scivolosi se usato troppo spesso, quindi cerca di limitare le applicazioni a non più di diverse volte all'anno.

Alcuni tipi di lucido per mobili contengono sostanze chimiche aggressive che emettono fumi nocivi. Assicurati di comprendere il contenuto del tuo prodotto. Proteggiti da qualsiasi esposizione potenzialmente dannosa e smaltisci gli stracci sporchi di smalto in modo sicuro, poiché gli stracci imbevuti di smalto possono potenzialmente costituire un pericolo di incendio.

4. Rimuovere le macchie

Le macchie che si trovano sui mobili in legno bianco possono essere rimosse allo stesso modo della polvere a base di mobili. Per rimuovere le macchie, è sufficiente inumidire un panno non abrasivo e pulire le aree macchiate dei mobili con tratti verticali. Dopo aver rimosso le macchie, utilizzare un panno asciutto o un tovagliolo di carta per eliminare l'umidità residua, in quanto ciò lascia spazio alla formazione di muffa.

5. Vernice scrostata

La vernice scrostata e screpolata può essere semplicemente raschiata o scheggiata nelle aree in cui si è verificato. Una carteggiatura accurata delle superfici interessate eliminerà eventuali detriti o vernice persistente dal precedente strato danneggiato. La levigatura, e potenzialmente un'applicazione di primer, creerà anche una buona base per aderire a una nuova mano di vernice.

Basta abbinare la stessa tonalità o bianco e applicare una nuova mano. Aspetta che si asciughi e spalma tutti gli strati successivi che ritieni necessari.

Se questi mobili risiederanno all'aperto, alcuni strati di vernice e un'applicazione di sigillante possono garantire che il restauro durerà.

6. Rot di legno

Per affrontare la putrefazione del legno, devi effettivamente rimuovere aree potenzialmente grandi dei mobili interessati e sostituire gli spazi vuoti con resina epossidica.

Se sei particolarmente fortunato e i tuoi mobili hanno una struttura modulare, potrebbe essere semplicemente possibile rimuovere e sostituire la porzione di legno effettuata nella sua interezza e sostituirla con una nuova lunghezza completa.