Tiger Lily: come crescere e prendersi cura del Lilium Lancifolium

0
1199
Tiger Lily come crescere e prendersi cura del Lilium Lancifolium
Tiger Lily come crescere e prendersi cura del Lilium Lancifolium

Le fioriture vistose e sbalorditive del fiore di tigre lilly valgono la pena, e per una buona ragione. Originario dell'Asia, il giglio di tigre (Lilium lancifolium, chiamato anche Lilium tigrinum) è una pianta ornamentale popolare che è diventata diffusa a livello internazionale.

È persino diventato naturalizzato in alcune parti degli Stati Uniti e può essere ampiamente visto in tutta la Nuova Inghilterra in natura.

Certamente, c'è un personaggio nativo americano di Tiger Lily che è diventato popolare nella storia dei bambini Peter Pan. Può essere difficile trovare suggerimenti su come coltivare questi splendidi fiori online perché, per la metà del tempo, hai maggiori probabilità di trovare riferimenti a lei!

Eppure, ci sono in realtà somiglianze tra i due. Dopotutto, Tiger Lily è un personaggio forte e indipendente. Nella tradizione tradizionale, si dice che il significato o il simbolismo del giglio di tigre rappresentino la ferocia e la fiducia delle donne. Alcuni affermano che il dono di un giglio di tigre è come dire "Ti sfido ad amarmi!"

È anche noto per essere un fiore di misericordia, compassione e lealtà, oltre ad essere legato alla ricchezza e al successo.

Una storia popolare coreana racconta di un eremita che aiutò una tigre che era stata colpita da una freccia. L'eremita rimosse la freccia e in cambio la tigre giurò un'amicizia senza fine.

Quando la tigre morì di vecchiaia, l'eremita usò il suo potere per trasformarlo in un meraviglioso giglio di tigre, mantenendo intatta la sua bellezza nella memoria. Una volta scomparso lo stesso eremita, il giglio tigre iniziò a diffondersi alla ricerca del suo amico. Alcuni sostengono che stia ancora cercando ancora oggi.

Quindi, sia che tu stia cercando un feroce fiore di arancio e nero, o una pianta fedele che potrebbe semplicemente provare a conquistare il tuo giardino, il giglio di tigre è perfetto per te.

Portiamo a casa un pezzo di Neverland ed esploriamo il mondo dei gigli tigre!

Tiger Lily Panoramica

Giglio di tigre arancione. Fonte: Patti O’SheaNome / i comune / i Giglio di tigre, giglio di tigre arancione, giglio di tigre bianco, giglio di tigre rosa, giglio di tigre rosso, giglio di tigre giallo, un numero di nomi di cultivar Nome scientifico Lilium lancifolium, alias Lilium tigrinum Famiglia Liliaceae Origine Cina, Giappone e Corea. Ora naturalizzato negli Stati Uniti e distribuito in tutto il mondo. Altezza Varia, ma può raggiungere altezze di 4 piedi Leggero Sole pieno all'ombra parziale (pomeridiana) acqua Tollerante alla siccità ma preferisce un'irrigazione regolare costante. Temperatura La pianta cresce durante la primavera e l'estate, è dormiente in autunno / inverno. Fiorisce nelle zone 4-9. Umidità Può tollerare l'umidità ma non la richiede Suolo Preferibilmente terreno ben drenante. Può crescere in terreni più poveri ma ama quelli più ricchi. Fertilizzante Compost, o alternativamente un fertilizzante 5-10-5 per stimolare la fioritura Propagazione Per divisione della lampadina o bulbil parassiti Afidi e scarabei di giglio rosso. Il giglio tigre è portatore di altre malattie del giglio come il virus del mosaico del giglio, ma è molto resistente alle malattie da solo.

Tipi di Tiger Lily

Fiori bianchi del giglio di tigre. Fonte: Sarah Braun

Mentre tutti i gigli tigre appartengono alla stessa specie (Lilium lancifolium), ci sono opinioni diverse su cosa siano effettivamente i gigli tigre. In generale, la maggior parte dei gigli tigre sono considerati veri gigli, in quanto provengono da una lampadina.

Tuttavia, il termine bulbo viene interpretato piuttosto vagamente in questo caso, poiché diverse forme possono provenire da bulbilli o da una struttura di radice più tuberosa.

Ci sono due variazioni generali del bulbo che prendono i gigli di tigre. La forma orientale del giglio di tigre tende a propagarsi dai bulbilli che si sviluppano lungo lo stelo vicino a gemme o ascili di foglie. La varietà di fiori selvatici comune si diffonde attraverso i loro sistemi di radici tuberose.

Nel tempo, le cultivar sono state sviluppate per produrre fiori bianchi, gialli, rossi o rosa oltre ai popolari fiori di giglio di tigre arancione e nero.

Gli attributi comuni visibili nei fiori di giglio di tigre includono chiazze maculate scure distintive o avvistamenti verso il centro del fiore e petali arricciati verso l'esterno.

Più fiori grandi si dirameranno da un singolo gambo in un gruppo, e le foglie della pianta sono lanceolate (lunghe e simili a una lancia). Il gambo centrale della pianta può essere alto diversi metri e di solito non richiede picchettamento pesante.

Ci sono alcune altre specie che a volte vengono chiamate gigli tigre. Questi includono Lilium parvum (il giglio alpino, chiamato anche giglio di tigre della Sierra), Lilium columbianum (il giglio colombiano, chiamato anche giglio di tigre selvatico) e Lilium michauxii (il giglio della Carolina).

Di questi, il giglio Carolina è il più vicino in apparenza ai gigli tigre ed è più comunemente confuso con loro. La forma del fiore stesso è quasi identica alla forma di un fiore di giglio di tigre, ma manca del particolare maculato.

Molti gigli ibridi mostrano anche segni di essere stati incrociati con il Lilium lancifolium. Questi possono avere colorazioni tipiche di un'altra specie di giglio, come vivide strisce di colore nel centro del petalo. Mostrano anche la forma a petalo maculato e ricurvo tipica dei gigli tigre.

Tiger Lily Care

Giglio di tigre rosa. Fonte: orchidgalore

Una volta stabiliti, i gigli tigre sono quasi esenti da manutenzione al di fuori di una piccola potatura autunnale. Tuttavia, ci vogliono alcuni anni per farli affermare, soprattutto se stai crescendo dal bulbo. Esaminiamo le condizioni di crescita ottimali per queste piante!

Leggero

La maggior parte dei gigli tigre preferisce le condizioni di pieno sole. Nei climi più caldi, accetteranno anche l'ombra parziale, soprattutto se l'ombra arriva durante il caldo del pomeriggio.

acqua

Le piante di giglio di tigre stabilite sono relativamente resistenti alla siccità e possono sopravvivere in climi aridi, a condizione che ottengano una quantità media di acqua. Le piante più giovani possono richiedere più annaffiature fino a quando non sono maturate e diffondono profondamente le loro radici.

L'umidità extra stimolerà la crescita delle piante. La pacciamatura durante i periodi più caldi e asciutti dell'anno aiuta a mantenere le radici fresche e l'umidità nel terreno.

Suolo

Un terreno ben drenante è essenziale per queste piante. Mentre possono tollerare l'umidità che rimane nel terreno ricco di compost, non vogliono essere annegati nelle pozzanghere.

Condizioni di terreno più sfavorevoli come i terreni più sabbiosi vanno bene per queste piante. Cresceranno anche nel terreno argilloso, ma impiegheranno più tempo a stabilirsi e il drenaggio sarà un problema.

Giglio di tigre rosso. Fonte: John Brandauer

Fertilizzante

Onestamente, i gigli tigre non hanno bisogno di molto fertilizzante. Una buona applicazione di uno strato di compost attorno alle basi delle piante una o due volte l'anno dovrebbe fornire tutta la nutrizione di cui hanno bisogno.

Se desideri incoraggiare una maggiore fioritura, puoi utilizzare un fertilizzante 5-10-5, ma non è assolutamente necessario.

Propagazione

La propagazione di queste piante è o per bulbil o per divisione del bulbo. Idealmente, questo dovrebbe essere fatto durante la primavera prima che inizi una nuova crescita, ma è possibile anche dividerli in autunno in climi più caldi.

La divisione delle lampadine richiede di scavare attentamente l'intera pianta quando è inattiva e di separare delicatamente le singole lampadine. Sostituisci i tuoi bulbi come piante separate con il lato appuntito rivolto verso l'alto.

I bulbilli si formeranno lungo il gambo della pianta alle ascelle delle foglie. Puoi rimuoverli con cura e metterli in vaso come se fossero bulbi per far crescere una nuova pianta. Ci vorrà un anno in più prima che inizino a fiorire, quindi è un processo di crescita più lento.

Qualcosa da tenere presente: la maggior parte delle specie di gigli di tigre sono diffusori aggressivi. È una buona idea dividere le tue piante ogni due anni in modo che non occupino rapidamente tutto lo spazio disponibile nei tuoi letti da giardino.

Puoi sempre in vaso e regalare piante divise ad amici e parenti, o semplicemente compostarle, ma è importante tenerle contenute.

rinvaso

Se il tuo giglio in vaso ha iniziato a smettere di produrre fiori o sta diminuendo, potrebbe non avere più spazio sufficiente per far crescere le sue radici. A questo punto, puoi scegliere tra due opzioni: rinvasarlo in un vaso più grande o dividerlo in primavera o cadere in più vasi.

I gigli tigre dovrebbero essere piantati allo stesso livello di terreno che erano stati piantati in precedenza. Assicurati di avere un terreno ben drenante ricco di sostanze organiche per fornire molta nutrizione vegetale.

Potatura

Mentre l'estate si dirige verso l'autunno, i tuoi gigli inizieranno a morire.

Le foglie inferiori iniziano a ingiallire per prime e gradualmente si diffonderanno verso l'alto. È importante tagliare le foglie morte e gli steli una volta che tutte le foglie hanno iniziato a ingiallire. Basta tagliarli vicino al terreno e lasciare che la pianta rimanga inattiva per i mesi invernali.

Questa potatura annuale aiuterà a prevenire la diffusione di malattie delle piante nel tuo giardino e può anche aiutare a ridurre le popolazioni di parassiti.

Quando arriva di nuovo la primavera, puoi facilmente dividere i tuoi gigli tigre prima che si formino nuovi germogli o semplicemente consentire loro di tornare in vita da soli.

Se vivi in ​​una zona che subisce temperature sotto lo zero durante l'inverno, spargi 2-3 pollici di pacciame sopra i gigli di tigre tagliati in autunno. Ciò contribuirà a proteggere i bulbi. Il congelamento quando inattivo non ucciderà i bulbi, ma potrebbe causare danni se si congelano e si scongelano ripetutamente.

I problemi

Giglio di tigre giallo. Fonte: proprietà n. 1

Ci sono sorprendentemente pochi problemi di cui tenere conto quando si coltiva il giglio di tigre, ma quali pochi sono menzionati di seguito!

Problemi in crescita

Se coltivi i tuoi gigli di tigre in casa, assicurati di non lasciarli in acqua stagnante. Il terreno troppo bagnato può portare alla putrefazione basale. Controlla il terreno con la punta di un dito e l'acqua quando il terreno inizia a sentirsi asciutto.

parassiti

Il giglio tigre è sensibile a due parassiti: afidi e scarabeo giglio.

afidi sono un comune parassita del giardino e sono facilmente controllabili con l'uso di olio di neem. Sebbene non possano uccidere le tue piante in piccole quantità, sono trasmettitori di malattie delle piante.

Poiché il giglio di tigre può essere un ospite involontario per altre malattie delle piante, è importante tenere a bada gli afidi in modo che non diffondano ulteriormente la malattia.

Originario dell'Europa e ora riportato negli Stati Uniti orientali, il scarabeo di giglio rosso pranza sulle foglie di una moltitudine di specie di gigli. Sebbene non sia ancora molto diffuso negli Stati Uniti, è a rischio di diventarlo se non tenuto sotto controllo.

Evita questo parassita spruzzando regolarmente le tue piante con olio di neem. Neem respingerà gli adulti e ucciderà le fasi larvali e uovo dello scarabeo del giglio rosso.

Spray Spinosad come Spray per insetti Monterey Garden hanno anche mostrato segni di efficacia nell'uccidere coleotteri di gigli adulti.

Malattie

I gigli tigre sono resistenti alle più comuni malattie dei gigli. Tuttavia, sono portatori noti del virus del mosaico del giglio.

Mentre il virus del mosaico del giglio non li danneggerà direttamente nella maggior parte dei casi, possono diffonderlo rapidamente ad altre varietà di giglio nelle vicinanze, specialmente se sono presenti afidi. Per questo motivo è importante tenere le piante di giglio tigre lontano dalle altre specie di giglio.

Altrimenti, la più grande malattia delle piante che colpisce i gigli di tigre è il marciume basale. Presente in terreno caldo e umido, questo fa marcire il bulbo della tua pianta e può essere catastrofico.

È meglio prevenirlo fornendo un ottimo drenaggio nel terreno e non eccessivo durante i mesi estivi.

Domande frequenti

Un primo piano di un giglio di tigre rosa. Fonte: quacktaculous

D: I gigli tigre sono al sicuro con i miei animali domestici?

A: Come la maggior parte dei gigli veri, i gigli tigre sono velenosi per i gatti. Esistono forme ibride che dichiarano di essere meno pericolose intorno ai tuoi animali domestici in quanto non producono polline. Tuttavia, anche questi possono essere pericolosi se vengono masticati dal tuo gatto.

Il Lilium lancifolium, noto anche come Lilium tigrinum, è considerato non tossico per i cani o il bestiame più grande come i cavalli. Tuttavia, nei gatti può causare vomito, mancanza di appetito, letargia, insufficienza renale e forse morte, quindi i gatti sono sicuramente a rischio.

Come con qualsiasi pianta che può essere rischiosa, se sospetti che il tuo animale domestico abbia mangiato alcuni dei tuoi gigli di tigre, è meglio contattare il veterinario per essere sicuri. Questo è assolutamente essenziale se sei un proprietario di gatto, contatta immediatamente il veterinario!

Primo piano di un giglio di tigre rosso. Fonte: Puzzler4879

D: I gigli di tigre sono velenosi per l'uomo?

A: Ci sono alcune controversie online su questo.

Mentre tutte le parti del Lilium lancifolium sono commestibili per l'uomo, c'è stata una certa confusione riguardo al polline. Molti siti Web affermano che il polline stesso è velenoso per l'uomo, citando che le persone vomiteranno o si sentiranno male.

Tuttavia, questa stessa affermazione non è stata concordata dai botanici.

In effetti, almeno un etnobotanico (Dr. Francois Couplan) afferma in una delle sue opere scritte su piante commestibili che il polline del Lilium lancifolium può essere spruzzato sui piatti e che è "nutriente e ha un sapore gradevole".

È abbastanza probabile che le preoccupazioni sull'avvelenamento da polline derivino dalla sua tossicità per i gatti. Un gatto che si lecca il polline dalla pelliccia può avvertire i sintomi che ho descritto sopra (vomito, eccetera). Ma gli umani non dovrebbero avere la stessa reazione.

I boccioli di fiori e le foglie del giglio di tigre sono noti per avere un sapore amaro, dove si dice che i bulbi quando sono cotti hanno un sapore simile alla pastinaca.

Entrambi sono ampiamente utilizzati nei piatti in Cina, Giappone e Corea. Tuttavia, se sei preoccupato del fatto che sia davvero sicuro, puoi scegliere di ammirare il giglio di tigre nel giardino invece di mangiarlo.

Tantalizzato ancora dalle fioriture esotiche del giglio tigre? Questi fiori vibranti possono portare vita e bellezza in qualsiasi giardino, al chiuso o all'aperto! Hai coltivato gigli di tigre prima? Condividi le tue storie nei commenti qui sotto!