Illuminazione o estetica: ecco tutti i modi di usare le strisce Led

0
157

La scelta dell’impianto di illuminazione è uno degli aspetti più importanti durante la progettazione di un ambiente; la scelta corretta di questo aspetto è, infatti, in grado di modificare la percezione spaziale di una stanza e, soprattutto, di migliorarla.

In quest’ottica si rivelano come particolarmente efficaci l’utilizzo delle strisce Led di lunghezza variabile. Questa tecnologia è frutto della recente implementazione e ottimizzazione dell’illuminazione con sistema a Led che permette, a fronte di un consumo energetico particolarmente contenuto, di ottenere un risultato estetico decisamente interessante.

Che cosa sono le strisce Led e come funzionano?

Le strisce Led sono un particolare sistema di illuminazione polifunzionale che richiede un’installazione particolarmente semplificata.

In generale, questi prodotti sono delle strisce adesive, generalmente sono autoadesive, formate dall’unione di singoli chip di Led collegati in serie.

Solitamente per la trasmissione della corrente elettrica si utilizza una striscia di base isolata in rame o in alluminio. Questi due materiali, infatti, vantano delle particolari caratteristiche di duttilità e flessibilità.

In questo modo, dunque, è possibile ottenere un prodotto particolarmente flessibile che è in grado di adattarsi alla perfezione al luogo di installazione, che sia un muro dritto oppure incurvato. La lunghezza di questi prodotti è solitamente compresa fra gli uno e 5 m, regolabile a proprio piacere. Il loro funzionamento è molto semplice: una estremità del nastro è collegata direttamente alla rete elettrica mediante un apposito trasformatore.

Quest’ultimo provvede a convertire al corretto ampio raggio la corrente elettrica e a distribuirla sul filo di rame interno presente del nastro stesso. Questo provvederà a rifornire di corrente elettrica i singoli chip che, essendo collegati in serie, si accenderanno contemporaneamente.

Quali sono i campi di utilizzo di questi strumenti?

Le strisce a Led, come già visto, sono degli strumenti particolarmente flessibili che possono essere utilizzati in numerosi contesti. La loro installazione ideale, infatti, è direttamente sui muri o sui soffitti: questa soluzione permette di ricreare un effetto estetico decisamente interessante e, soprattutto, di riuscire a nascondere l’illuminazione dietro piccole superfici.

Si pensi, ad esempio, alla loro installazione nella parte interna dei travi in legno, oppure, nelle putrelle in acciaio. Le strisce a Led, difatti, sono molto discrete e richiedono uno spazio per la loro installazione decisamente contenuto.

Per metterle in esercizio è sufficiente rimuovere la protezione del nastro biadesivo e incollarle direttamente sulla superficie sulla quale si vorranno installare. A questo punto sarà sufficiente provvedere all’ancoraggio del sistema di alimentazione ed il gioco è fatto.

Quali sono i vantaggi delle striscia Led?

Le strisce a Led offrono incredibili vantaggi in molti aspetti. Quello forse più interessante, e che attrae di più, è senza dubbio quello del risparmio energetico.

Le strip Led, infatti, sfruttando proprio quest’ultima tecnologia, hanno un consumo molto contenuto. I dispositivi più performanti possono raggiungere al massimo i 5 W di consumo e sono in grado di sviluppare anche 200-250 W. Questi parametri sono del tutto sovrapponibili ad una lampada convenzionale, ma con un consumo energetico irrisorio.

In seconda battuta uno degli aspetti più interessanti di questa tecnologia è l’ottimizzazione dell’illuminazione ambientale: quest’ultima, infatti, viene distribuita in modo più uniforme, ampliando la percezione spaziale dell’ambiente stesso.

In ultimo è necessario ricordare la personalizzazione: i chip a Led permettono di modificare temperatura e colore della luce, ottenendo degli effetti decisamente interessanti.

Come scegliere le strisce led?

Le strisce Led, come visto, sono dei dispositivi incredibilmente interessanti, capaci di essere utilizzati in contesti molto diversificati.

È, comunque, necessario scegliere il dispositivo più conforme alle proprie necessità, in modo da trarne i massimi benefici.

Uno degli aspetti più importanti da considerare durante la scelta della propria striscia Led è la lunghezza del nastro: in commercio, infatti, si trovano dispositivi che possono raggiungere i 5 m e che sono la soluzione ideale per coprire ampie superfici.

Nel caso, invece, si desideri di illuminare uno spazio ristretto, è consigliabile ricorrere a nastri dalle dimensioni più contenute che permettono di regolare a proprio piacimento la lunghezza del nastro anche tramite un semplice taglio con forbice.

Attenzione, inoltre, alla potenza che viene erogata dall’impianto di illuminazione e, soprattutto, alla possibilità di sceglierne la luce e di regolarne tono e colore.

Questi ultimi due aspetti, infatti, possono non essere necessari in alcuni contesti. Attenzione, inoltre, che il nastro sia dotato di sistema biadesivo.