La musica rock dopo la seconda guerra mondiale

0
393
La musica rock dopo la seconda guerra mondiale
La musica rock dopo la seconda guerra mondiale

Lo sviluppo postbellico della cultura musicale straniera ha avuto luogo in una profonda spaccatura nel mondo, rafforzando la lotta tra due sistemi sociali ed economici, blocchi politico-militari, decisione della Guerra Fredda, psicosi nucleare, confronto ideologico e culturale. L’umanità, che ha subito perdite umane, materiali e spirituali senza precedenti durante la seconda guerra mondiale, ha affrontato un grande compito di sollevare dalle rovine della cultura materiale, della spiritualità e di curare le ferite della civiltà.

Il più tipico per la cultura straniera è stato l’ulteriore sviluppo della cosiddetta “cultura di massa”, che è una cultura tradizionale sovietica valutata come una crisi di cultura. La cultura più occidentale tende a trattare la “cultura di massa” come una cultura popolare di massa, accessibile alla popolazione più ampia. In letteratura negli ultimi anni sempre più “cultura di massa” usava il termine “cultura popolare” come sinonimo di folk. Dovresti essere consapevole del fatto che il progresso scientifico e tecnologico ha portato a una sorta di rivoluzione nei media, nella televisione, nella stampa di opere d’arte. Formata l’industria della cultura commerciale sulla base dell’utilizzo di televisione, radio, registrazione, film, altre comunicazioni, che ha contribuito a modernizzare le vecchie forme d’arte e dare nuovo slancio, tra cui l’avanguardia: la pop art, il retro-stile, ecc.

La cultura di massa ha ricevuto un ampio campo d’azione nelle arti, che ha un accesso relativamente più facile alla coscienza di massa e mira principalmente al tempo libero e all’intrattenimento. L’Occidente ha continuato a formare un’industria dello spettacolo che la produzione “seriale” della cultura tyrazhuvala. Tuttavia, a causa di questa industria ha ampliato le opportunità per senijr segmenti sempre più grandi della popolazione per i tesori artistici di alta cultura. La cultura di massa si impone komformizm, ha dovuto resistere alla diffusione dell’ideologia comunista, per difendere la società occidentale. E nell’ambito della cultura di massa nasce la cultura pop come una sorta di protesta, ribellione o controcultura. Film, televisione, registrazioni sonore, video e successivamente hanno iniziato a soppiantare le forme tradizionali di attrazione della gente alla cultura: lettura familiare, musica casalinga. A causa degli scienziati politici, incluso lo scienziato americano J. McDonald, tendono a percepire nella cultura popolare la parodia dell’alta cultura.

Americanizzazione e toccato il mondo della musica, che è il jazz più popolare, e a sua volta dà vita al rock and roll – mix originale di jazz, canzone e danza. Ha scelto la famosa band “The Beatles” e “Rolling Stones” nel Regno Unito, da dove è tornato negli Stati Uniti, e diventa più popolare in tutto il mondo.

Chiaramente, lo sviluppo è strettamente legato allo sviluppo tecnico, economico, politico e sociale. Non a caso, i legislatori sono diventati i paesi più sviluppati.

Le radici della musica rock possono andare lontano nell’antichità: nella musica folk, nel jazz e nel blues, ma il rock era proprio lo stesso che ora comprendiamo, solo 50 anni. Il rock ‘n’ roll era allo stesso modo, combinando adolescenti in bianco e nero, un unico potente pregiudizio razziale e sociale. Due idoli di giovani neri negli anni ’50 – Little Richard e Chuck Berry – mettono in scena ogni gesto, ogni suono delle sue canzoni esprime il rifiuto di obbedire al tradizionalmente razzista: “Vieni qui, ragazzo”. Certamente ci sono voluti dei bianchi che hanno ascoltato … erano già preparati per tale musica, hanno vsmoktuvaly un ritmo nero e blues che Krutyliv su stazioni radio locali. Questa musica era la loro comune cospirazione segreta contro i loro genitori che non riconoscevano il colore.

La musica rock and roll è stata proposta per la prima volta da adolescente e speciale su skroyenoyu: fino all’ultimo piatto per adulti, piatti per bambini, ma non c’era nulla che potesse esprimere soprattutto speranze e sogni di adolescenti, in particolare adolescenti in relazione alla realtà. Questa bozza di adolescenti della musica “altra” trova per prima cosa i proprietari di piccoli studi che trascrivono una maggiore scelta in termini di mobilità e inclini al rischio rispetto ai giganti delle imprese. E dal momento che molte piccole campagne, in cui i musicisti neri hanno registrato ritmi e blues, e persino il bianco e il veternom (e viceversa) bianco probavlyalysya, queste aree erano vicine. La nuova generazione accettò volentieri questo approccio. “Il gusto depravato”, “musica shyrvzhytok”, “potakannya la maggior parte degli istinti di pianura” – mormoravano i critici musicali (e per qualche ragione, ovviamente, avevano ragione, perché, oltre alle vere stelle, poi l’onda in superficie era fatta e un sacco di detriti ).

La pace attuale del rock ‘n roll ha squarciato gli anni ’50, con urlo e fischio spazzati da un’era pacifica di superficie eyzenhauerskoyi. Ma agli inizi degli anni ’60, il suo spirito fu dipinto, e in onde radioefyru voci poplyly dolce di Frank e Paul Anky Avalon, Connie Francis e Mitch Miller (l’ultima volta e di nuovo ha dichiarato il suo odio per il rock and roll) gli osservatori di musica erano compiacenti : la musica sembra tornare alla legge e all’ordine. Ancora pochi anni il rock è vivo, e alla fine del decennio si è trasformata in una potente forza politica e culturale.

Dai primi anni ’60 alla prossima generazione in prossimità dell’età adulta. I genitori di questi bambini sono attivamente borghesi per la pace e la prosperità del mondo, sperando che le generazioni non solo apprezzino i loro sforzi, ma anche gli orizzonti nascosti di questo nuovo mondo. I genitori, tuttavia, sono stati caricati di debiti in sospeso – hanno portato con sé la paura della guerra nucleare e dell’odio razziale nei confronti del peccato, e gli ideali di uguaglianza e giustizia semplicemente roztoptaly alla ricerca della stabilità e del successo. Non sorprendentemente, i bambini sono stati interrogati e fondamenti morali e politici del mondo del dopoguerra, questo nuovo stato d’animo si riflette nella loro passione musicale.

I testi di Dylan sull’oppressione razziale e la minaccia dell’annientamento nucleare si trasformarono immediatamente in inni e la canzone “I tempi – cambiano” suonò il primo avvertimento sulle crescenti tensioni sociali. Tuttavia, nonostante l’impegno molto chiaro nei confronti degli ideali del folk rimase ancora musica del passato, mezzi di comunicazione politicizzati intellettuali, con un’ironia non dissimulata che guardava l’intrattenimento dei bambini: il rock and roll. La nuova generazione non aveva la sua propria, unica voce.

Il rock and roll rinascimentale cominciò a sorprendere molti in città, abbastanza lontano dagli Stati Uniti e da zakutkovomu – Liverpool. Quando Brayn Epstayn, dirigendo un negozio di musica locale, andava una volta in una taverna chiamata “pocket”, sentiva il gruppo musicale che suonava lì, non solo un fanatico del ritmo di vita in America. Nei Beatles assalì il coraggio del disastro britannico, un estraneo che cercò di afferrare tutte le stesse cose che gli erano ancora negate.

Il 9 febbraio 1964 i Beatles comparvero davanti a 70 milioni di spettatori americani. È stato un evento storico. Ha dato ponti tra paesi e stili, ha creato nuovi confini – tra tempo e generazioni.

Bob Dylan è più acutamente sentito limitare il loro pubblico, ristretto quadro stilistico del genere. E Bob Dylan ha invitato il suo vecchio gregge a un programma breve completamente nuovo, musica “elettrica”. Ascoltando il lamento della chitarra, la risposta zavyly del purista popolare e la nuova musica, Dylan ha un flusso di rock vlyvalasya che dà vita. Beatles e Dylan hanno zatryasly tutto basato la cultura giovanile, il tempo, e hanno cambiato la direzione del suo sviluppo, scoprendo i principi che sono fondamentali oggi. Dylan polityzuvav Beatles: ha appena fatto vedere loro la ragione per la popolarità delle posizioni civili raffinate, nonché un’opportunità ideale per pubblicare le loro opinioni su sviluppi di interesse per tutti. Legando i Beatles, Dylan divenne la forza trainante degli anni ’60. Eppure, anche lei non ha usato un movimento completo del movimento giovanile.

Verso loro con diga Memphis vyplesnuvsya, anima “sporca”. Decenni si spostarono verso l’apice, accrescendo incandescenze e scontri razziali e musica soul – con giganti del jazz come Miles Davis, John Coltrane, Charles Minhus o Eric Dolph – pubblicati nell’avanguardia di questa lotta; il potere fiero della coscienza negra si incarnava pienamente in esso. La musica pop nera ha fatto affermazioni sulla liberazione razziale, che fino a 10 anni fa faceva paura a cui pensare. Ma forse la vittoria principale quella volta fu la fusione di due culture: bianca e nera. Era un’Unione brillante, festosa, leggermente pazza, che sembrava impossibile non fosse rimasto nulla. La nuova musica incarnava il sogno di unità e uguaglianza, armonia e tolleranza.

Nella seconda metà del decennio dei disastri colpì il rock: i Beatles annunciarono la fine definitiva del concerto, nel 1966 Bob Dylan colpì la macchina e per tutto l’anno fu escluso dal processo creativo nel 1967 per la conservazione delle droghe che furono arrestati Mick Jagger , Keith Richards, Brayn Jones – Membri dei Rolling Stones.

Nel gennaio 1968 Dylan pubblicò “John Wesley Harding” – l’album, come se tutto ciò che stava esplorando la salute della nazione, che si disintegra dall’interno, ma completamente privo di vernice e audace, audace nella sua semplicità acustica. Questo album ha portato a una revisione completa dei valori di Rock-n-rolnogo. I chitarristi blues di interesse eruttarono di nuovo nella hit parade suonando l’hospelz, il suono acustico del gruppo senza segno, in qualche modo divenne un nuovo modo di trattare anche i performer country-and-western. Rock-n-roll, e successivamente così zyvanyy “avanguardia” responsabile di rivolte future, che scuotono la società. Dister Allen, autore di The English rock: “Rock, chi vklynyvsya nella società, c’è profondo. Su di esso viene giudicata sulla sua superficie, le manifestazioni esterne dei vestiti, e non si nota subito che questa facciata colorata e nascosta: mette in discussione i valori tradizionali, come l’esercito, la politica, la religione, e c’è una nuova prospettiva sui rapporti tra le persone … Il rock è comunicazione. Lui – una generazione di sottofondo sonora che si identifica con lui. “Nei primi anni ’70 la crisi è stata una scena rock. Rock è diventato un negozio di merci esotiche dalla vetrina dell’intero muro. Il rock diventa sempre più musica commerciale, è pieno ritiro dalle radici spirituali, nato e creato per la ribellione.