Viet Kieu (vietnamita d'oltremare) Ritorno in Vietnam: ragioni, tabù e vantaggi

0
214
Viet Kieu vietnamita doltremare Ritorno in Vietnam ragioni tabù e
Viet Kieu vietnamita doltremare Ritorno in Vietnam ragioni tabù e

L'immigrazione è diventata un tema caldo di recente in luoghi come gli Stati Uniti, il Regno Unito e l'UE. A volte l'afflusso di immigrazione viene accolto a braccia aperte o con disprezzo.

La sua comprensione intuitiva mostra come gli immigrati ei richiedenti asilo sembrano dare uno sguardo alle diverse transizioni tra i loro nuovi territori e le loro terre d'origine durante la ricerca di pascoli più verdi.

La maggior parte dell'immigrazione vietnamita si sposta oltremare e verso ovest dal Vietnam. Coinvolge una popolazione significativa di persone straniere nate vietnamite che ottengono per rimpatriare nella loro patria ancestrale.


Opportunità di trasferimento

I vietnamiti-americani che vivono in Vietnam trovano maggiori opportunità quando cercano lavoro, e traggono anche vantaggio dall'ottenere un livello più alto del loro status quando tornano negli Stati Uniti. Molte persone sono madrelingua che parlano inglese e sono bilingue; quindi diventano più commerciabili nella ricerca di lavoro e guadagnano molta mobilità sociale. Alcune persone possono anche esprimere ciò che provano in termini di ottenere una notevole quantità di libertà quando si trovano in Vietnam rispetto ad altri stati.

In questa intervista, due Viet Kieu condividono pensieri profondi sull'essere vietnamiti oltreoceano e sul ritorno in Vietnam. Se vuoi conoscere le opportunità: lavoro, investimenti e benefit, puoi leggere questa risorsa aggiornata su movetoasia.

In Vietnam, Viet Kieu è ora trattato come acquirenti di immobili residenziali e anche come investitori. Non subiscono lo stesso processo di coloro che sono stranieri, quindi è vantaggioso per loro che si divertano. Godono inoltre del privilegio di essere esentati da tasse e oneri sui dazi all'importazione.

Il governo del Vietnam ritiene che il Viet Kieu sia prezioso nelle sue aggiunte all'economia del paese e richiede al Vietnam di acquisire tutti i vantaggi dalla loro esperienza e abilità. 12.000 vietnamiti sono tornati nella città di Ho Chi Minh solo nel 2015.

Sono stati citati stipendi alti e c'era una prospettiva di carriere brillanti e le modalità di lavoro sono diventate più flessibili perché hanno preso i fattori principali dietro ogni decisione presa.


Crisi di identità da Viet Kieu che vive all'estero

I vietnamiti che vivono nella diaspora vengono indicati come "Viet Kieu", che significa "viaggiatore vietnamita" o "Vietnamita d'oltremare" questa è una connotazione originale dispregiativa di distinzione. Il termine è stato indirizzato ai 3 milioni di persone che erano fuggite come rifugiati quando è scoppiata la guerra del Vietnam.

Oggi sono i figli delle persone che se ne sono andate senza niente e in questo momento stanno tornando nel Paese del Vietnam.

Il termine è stato utilizzato nell'indicazione dello status giuridico dal 2004, quando il governo comunista in quel particolare momento ha dichiarato che un "Viet Kieu" ufficiale è vitale per vivere all'estero quando si è nella comunità vietnamita.

Lo status di "Viet Kieu" è diventato più elevato nel 2007, quando il governo vietnamita ha concesso alcune esenzioni per i membri della diaspora che non hanno potuto dimostrare di essere discendenti del paese.

Quando sei all'estero in questo momento come vietnamita, ottieni i vantaggi di avere agevolazioni fiscali, restrizioni libere sulle licenze commerciali e proprietà della proprietà. Avrai anche la possibilità di portare i tuoi coniugi e la tua progenie nel paese.


Sfide familiari e tabù durante il ritorno a "casa"

Molti vietnamiti che hanno desiderava tornare a casa per vari motivi, come le opportunità di carriera, i diritti personali o il desiderio di venire a sperimentare le proprie radici nella vita godendosi la cittadinanza.

Alcuni di loro vivono all'estero perché i loro genitori sono fuggiti a causa della guerra che era scoppiata e sono stati adottati da famiglie che vivono all'estero o che hanno appena trascorso la vita laggiù, hanno costruito diversi motivi che richiedono loro di tornare a casa. Possono considerare i seguenti motivi;

  • Motivi personali che implicano il trascorrere del tempo nel paese per un po 'e possono sperimentare e immergersi nelle tradizioni e nella cultura del popolo vietnamita mentre apprendono tutto ciò che è coinvolto nell'essere discendenti del Vietnam.
  • Quando ottengono opportunità di lavoro o di affari, possono sfruttare tutti i vantaggi che derivano dall'economia che ora sta crescendo molto rapidamente. Ci sono molte opportunità per i professionisti che tornano in Vietnam poiché vengono considerati più bilingue ed efficienti nella loro esperienza lavorativa.
    Molti progetti sono stati lanciati in Vietnam. Sono diventati un'opportunità per molti giovani di essere attratti dal ritorno a casa, provare a fare diversi investimenti, costruire progetti nel settore imprenditoriale e imparare la lingua che possono usare mentre lavorano in Vietnam.
  • Alcuni provano un sentimento sentimentale che richiede loro di tornare alle loro radici ancestrali in modo che possano arrivare a cercare le numerose risposte di cui hanno bisogno su tutto ciò che è accaduto nel loro passato e non hanno idea di dove sono venuti dal Vietnam.
  • Più persone sono andate in pensione, comprese le coppie o i coniugi vietnamiti. Scelgono di tornare a casa per trovare e costruire le loro vite che sono di qualità diversa o esclusivamente intorno alle persone che amano nel loro paese natale.

Il rimpatrio è diventato un passo per molti millennial vietnamiti-americani perché creano un passo verso il colmare il divario complicato mentre si approfondisce qualsiasi abisso familiare. Seguono il movimento dei loro genitori negli Stati Uniti dopo la resistenza che ha avuto luogo in Vietnam.

In quanto artista famosa, la 32enne Thi Nguyen possiede un'azienda che si occupa di trucchi e costumi creativi per feste che possono essere realizzati per eventi speciali, e si esibisce anche dal vivo.

Parlando con #iAMHCMC delle esperienze che deve affrontare mentre vive nello stato del Nord Dakota, della sua migrazione vietnamita nella patria dei suoi genitori, ha detto che la sua famiglia si sentiva infelice.

La guerra aveva fatto la maggior parte del i cittadini del paese rimangono traumatizzati, e la loro vita dopo non fu più la stessa. I suoi genitori riescono a vedere quanto è felice ora, e l'hanno già accettato quando hanno fatto i conti con il fatto. Dato che non verranno mai a trovarci, ma lei è ancora più felice, e questo è ciò che conta nella sua vita poiché vive in Vietnam.