Dzeko, Locatelli, Abraham ed altri: qual è il colpo del calciomercato estivo?

0
155

Prima dell’inizio di ogni campionato si ha sempre a che fare con il rafforzamento delle proprie rose. Ogni squadra, infatti, si getta a capofitto sul calciomercato per incrementare le proprie chance di alzare un trofeo o raggiungere gli obiettivi minimi stagionali. Ovviamente a prendersi la scena sono soprattutto le big della Serie A, che cercano di portare tra le proprie fila giocatori di altissimo profilo. Di seguito, dunque, andremo a vedere quali sono state le trattative principali messe a segno, cercando anche di capire quello che si può definire a mani basse il colpo del calciomercato estivo.

Partiamo dalla Juventus, che tra gli altri acquisti è riuscita a piazzare quello di uno dei protagonisti assoluti di Euro 2020: Manuel Locatelli. Dopo un tira e molla piuttosto lungo con il Sassuolo, infatti, il centrocampista è sbarcato a Vinovo nelle ultime settimane di calciomercato, andando a rinforzare un reparto che lo scorso anno non ha reso come dovuto. Le cifre sono presto dette: prestito con obbligo di riscatto nel 2022/2023 a fronte del raggiungimento di determinati risultati sportivi. La parte fissa ammonta a 25 milioni di euro, pagabili in tre rate, più 12,5 milioni di bonus, per un totale che si aggira intorno ai 40 milioni di euro. Un colpo davvero importante, sia nella formula che per il rapporto qualità-prezzo e che, secondo gli esperti di mercato che analizzano i numeri forniti anche da una piattaforma di calcio e scommesse, aiuterà la Vecchia Signora a tornare in auge. Non è da meno, però, il doppio affare dell’Inter, che quasi a zero è riuscita a portare in nerazzurro due giocatori di alto livello: Hakim Calhanoglu ed Edin Dzeko. Il primo è arrivato dal Milan a titolo gratuito, mentre il secondo è stato acquistato dalla Roma tramite un indennizzo piuttosto basso. Il bosniaco, che ha già esordito e segnato con i meneghini, dovrà sostituire Romelu Lukaku, non proprio una responsabilità da poco conto. Da segnalare anche gli arrivi di Correa dalla Lazio e di Dumfries dal PSV.

Per tappare il buco lasciato da Dzeko, la Roma si è rifatta con gli interessi tramite un doppio acquisto. Il primo, forse il più importante del mercato estivo, è quello di Tammy Abraham dal Chelsea, arrivato per circa 40 milioni di euro più bonus. Il talento inglese è stato fortemente voluto da José Mourinho e ha fornito nelle prime giornate prestazioni di un certo livello. Il secondo, invece, è Eldor Shomurodov, giunto nella Capitale dal Genoa per 20 milioni circa. L’ex genoano anche ha avuto sin qui un rendimento ben al di sopra delle aspettative. Ottimo, infine, anche l’acquisto di Rui Patricio per la porta. Il Milan, dal canto suo, ha riscattato definitivamente Sandro Tonali e acquistato diversi giocatori, tra cui Junior Messias, giunto in prestito oneroso dal Crotone. Ma i due veri colpi rossoneri, oltre all’arrivo di Florenzi dalla Roma, sono entrambi dal Chelsea: parliamo di Tomori e Giroud. Il francese darà una mano a Ibrahimovic in attacco, mentre il difensore sarà finalmente libero dal peso del riscatto.

Anche l’Atalanta e la Lazio si sono mosse piuttosto bene, con i bergamaschi che sono riusciti ad acquistare, tra gli altri, Juan Musso, Koopmeiners e Demiral, che aiuteranno di certo la squadra di Gasperini a tentare di migliorare ulteriormente i posizionamenti recenti in Serie A. I biancocelesti di Sarri, invece, potranno fare affidamento sia sul fedelissimo del toscano, Hysaj, sia sull’ex romanista Pedro, sia sul figliol prodigo Felipe Anderson, tornato dal West Ham. Ma attenzione anche al colpo Zaccagni dall’Hellas Verona. Il Napoli, infine, ha fatto un mercato conservativo, portando in squadra Anguissa dal Fulham e lo svincolato Juan Jesus. Sono tornati in rosa, invece, Ounas e Malcuit. Una breve parentesi, infine, va dedicata al Cagliari, che si è sbizzarrito negli ultimi giorni di mercato, portando in Sardegna, tra gli altri, Strootman, Dalbert, Caceres e Keita Balde. Non male.