Come verificare la copertura della fibra

0
120
Fibra ottica
Fibra ottica

Vuoi scoprire se la tua casa è coperta dalla fibra ottica? Ecco come verificare in modo rapido se la tua casa è raggiunta dalla copertura della fibra e quali vantaggi comporta.

Fibra ottica, tutti i vantaggi di averla in casa

Avere una casa coperta dalla fibra ottica si traduce nella possibilità di navigare alla massima velocità possibile e fino ad oggi, rimane la scelta migliore per chi desidera, per hobby o necessità lavorative, rendere più efficiente la propria rete domestica e ottimizzare le prestazioni. La connessione in fibra ottica FTTH (Fiber To Home) è considerata la tecnologia in grado di garantire le migliori prestazioni in termini di efficienza e stabilità della connessione, nonché di velocità. Una connessione in fibra ottica consente di navigare infatti a una velocità compresa tra un minimo di 30Mbit/s fino a un massimo di 300Mbit/s, ma in alcuni casi può toccare le punte di 1 Gigabit al secondo.

L’Italia è tra i paesi meno digitalizzati d ‘Europa, migliore solo di Romania, Grecia e Bulgaria e, una conseguenza di questo, è che non tutti i comuni italiani possono accedere alla copertura della fibra, ancora molto limitata sul territorio.

Le ragioni di questo sono da ricondurre alla difficoltà nell’allargare la copertura, in quanto la fibra ottica prevede che il collegamento giunga direttamente all’interno dell’abitazione dell’utente. Ne consegue che, per aumentare la copertura della fibra, è necessario che ogni unità abitativa sia fisicamente collegata alla rete tramite un cavo in fibra; un’operazione che presenta necessariamente una tempistica molto più lunga rispetto, ad esempio, una connessione ADSL.

Attualmente in Italia, gli operatori in grado di offrire una copertura in fibra ottica sono: Tim, Fastweb, Infostrada, Tiscali e Vodafone ma ad ogni modo la loro offerta è limitata, al momento, alle grandi città, ubicate soprattutto nel Nord Italia.

Come verificare la copertura della fibra

Ottenere la verifica della copertura della fibra ottica è piuttosto semplice e veloce: sarà infatti sufficiente una rapida ricerca online per scoprire se l’indirizzo della nostra abitazione è già stato raggiunto dalla fibra, o se, al contrario, dovremo utilizzare un altro tipo di connessione.

É molto importante verificare la copertura della fibra, prima di attivare un abbonamento internet domestico, così da sapere subito quali sono le nostre migliori opzioni. Per sapere se la nostra abitazione è raggiunta dalla fibra, basterà fornire l’indirizzo abitativo dove vogliamo attivare la connessione. Questo è l’unico dato necessario per effettuare la verifica, ma sarà importante fornire tutte le informazioni esatte per identificare correttamente l’immobile: dovremo quindi fornire l’indirizzo e il numero civico, ma anche specificare il singolo edificio (qualora si abitasse in un complesso dove tutti gli edifici sono registrati allo stesso indirizzo).

Navigando sul web, è facile vedere come molti siti e operatori telefonici mettano a disposizione sistemi di verifica gratuita per accertare la presenza o meno della fibra.

Una volta scoperto se la nostra casa è raggiunta dalla fibra ottica, sarà possibile procedere con il prossimo step e attivare la migliore offerta internet: in molti casi, infatti, può essere conveniente attivare una nuova offerta per approfittare dei bonus offerti dai provider ai nuovi clienti così da ridurre il costo di internet.

Cosa fare se manca la copertura della fibra ottica

Come già anticipato, non tutti i comuni italiani sono coperti dalla fibra ottica, ma fortunatamente, esistono molte valide opzioni per la connessione internet. Una buona alternativa alla fibra ottica è la fibra mista rame FTTC che, sebbene non raggiunga la velocità di connessione della fibra ottica, permette di navigare fino a 100Mbit/s. Se anche questa opzione risultasse fuori dalla nostra portata, possiamo tranquillamente affidarci a una connessione ADSL, sfruttare una connessione wireless, tramite router, oppure limitarci a usare i dati del nostro smartphone, attivando l’hotspot.