Pergole bioclimatiche: cosa sono e come funzionano

0
711
Pergole bioclimatiche
Pergole bioclimatiche

Le pergole bioclimatiche sono il sistema ideale in grado di ombreggiare giardini e spazi aperti in modo intelligente e funzionale. Infatti, i pergolati sono in grado di garantire una temperatura ottimale e, allo stesso tempo, aderire completamente all’eleganza dell’archiettura della vostra casa.

Se volete arredare uno spazio esterno, allora è meglio che lo facciate unendo l’utile al dilettevole realizzando una copertura efficace. Le pergole consentono di vivere all’aria aperta, fuori da casa a qualsiasi ora e con qualsiasi condizione atmosferica.

È un elemento ideale sia per l’arredamento dell’esterno che per godersi l’ambiente en plein air durante il periodo più bello dell’anno: i mesi primaverili ed estivi.
Immaginatevi la scena: sotto le pergole bioclimatiche potete godervi un pranzo al riparo dalla canicola estiva con tutta la famiglia, gustare in santa pace un aperitivo per ammirare un tramonto oppure organizzare una tipica cena all’aperto con gli ospiti.

Il pergolato è lo spazio con la temperatura ideale per i momenti che volete ricordare.

 

Cosa sono e come funzionano 

Le pergole bioclimatiche sono un sistema di copertura che sfrutta l’utilizzo di pergole bioclimatiche composte di lamelle (in genere di alluminio) orientabili manualmente o elettronicamente.

Grazie a questo sistema innovativo, si può scegliere l’angolazione di queste lamelle e schermare meglio i raggi del sole e i refoli di vento. Se poi vorrete avere una protezione ulteriore, molti modelli di pergole consentono anche di applicare delle tende laterali che isolano completamente lo spazio.

Poi quando piove, questo tipo di pergole si può chiudere completamente incastrando le lamelle tra di loro e creando così un lieve grado di pendenza. In questo modo, non solo l’acqua piovana non riesce a infiltrarsi bagnando la zona protetta, ma può anche defluire tranquillamente.

I sistemi di ombreggiatura di una volta erano solo strutture in legno molto semplici che sfruttavano le piante rampicanti per creare una specie di “filtro naturale” e creare così delle zone climatiche più fresce e eombreggiate. Queste pergole hanno sicuramente un certo fascino e tarsmettono un senso di rusticità e continuità con la natura. Tuttavia a livello di protezione climatica, il discorso cambia completamente: lo standard performante delle vecchie pergole è abbastanza basso rispetto a quello dei modelli più recenti. Questo, ça va sans dire!

I modelli di pergole bioclimatiche 

Oggi grazie alla tecnologia moderna, i modelli più all’avanguardia sono in grado di riparare dal sole, dal vento e dalla pioggia garantendo il massimo comfort. Ma, a grandi linee, quali sono questi modelli?

  1. il modello classico è la pergola autoportante con quattro sostegni, come un comune gazebo da giardino;
  2. invece la pergola addossata ha solo due montanti che la sostengono perché l’altra metà è appoggiata alla parete della casa;
  3. la pergola bioclimatica a lamelle retrattili è il modello che può soddisfare le esigenze di chi cerca una struttura più solida e fissa ma con il tetto apribile;
  4. infine se la vostra priorità è ottenere uno spazio che mantenga per tutto l’anno una temperatura piacevole per ospitare, per esempio, una parte di un esercizio commerciale (se ne vedono tanti in giro se ci fate caso, soprattutto in città), allora il modello adatto è sicuramente la pergola coibentata. Questo modello, lo dice il nome, è in grado di isolare termicamente molto bene lo spazio interno.

I vantaggi di avere una pergola bioclimatica 

Ci sono tanti vantaggi di cui beneficiare quando si possiede una pergola. Eccone alcuni:

  • uno dei tanti lati positivi dei pergolati è che riescono a far combaciare le loro prestazioni e la loro comodità con il design elegante e raffinato di un edificio;
  • interno ed esterno si fondono. Il pergolato può essere un prolungamento coerente della zona living. Dunque, se siete fan della continuità e dell’armonia del design della vostra casa, allora è l’ideale perché trasmette un senso di armonia architetturale;
  • permettono di vivere all’esterno in ogni momento della giornata e in ogni condizione al riparo dagli agenti atmosferici;
  • contribuiscono a creare uno spazio che prima era inesistente: una zona esterna dove passare il tempo da soli o per accogliere gli ospiti dal mattino alla sera;
  • le dimensioni delle pergole sono variabili e possono abbinarsi e adattarsi tranquillamente a qualsiasi tipo di architettura già esistente. È quindi possibile realizzare una pergola su misura. Come sempre non affidatevi al fai da te o ai prefabbricati perché rischiate di andare incontro a una grossa delusione e ad uno spreco inutile di soldi. La soluzione è chiedere e lasciare fare ai professionisti del settore.

Che permessi servono per costruirne uno?

Un ultimo vantaggio delle pergole bioclimatiche è che la loro istallazione è regolata da una burocrazia molto semplificata. In genere le pergole hanno permessi comunali semplici da ottenere.

Inoltre non c’è bisogno di concessioni edilizie di sorta perchè si tratta comunque di fatto di una copertura pur sempre rimovibile.