Quanto incide la matematica sul gioco del blackjack?

0
266
Quanto incide la matematica sul gioco del blackjack
Quanto incide la matematica sul gioco del blackjack

A partire dai quattro cavalieri di Aberdeen, Edward O.Thorne e molti storici giocatori di blackjack il cui nome è inciso nella Blackjack Hall of Fame a San Diego; la relazione tra matematica e il gioco di carte è diventata sempre più evidente, spingendo così i giocatori a cercare sempre nuovi metodi scientifici per battere il banco.

I numeri del blackjack

Il gioco del blackjack è molto più legato alla probabilità di quanto non lo sia il poker, che include nel gioco anche molti aspetti psicologici. Il mazzo ha 52 carte 16 delle quali hanno valore 10, che rappresenta un ottimo draft. Gli assi che sono 4 sono le uniche carte ad avere un valore di gioco superiore poiché possono valere sia 1 che 11 il che permette al giocatore di rimanere in gioco se rischia di “sballare”, aumentando di fatto le combinazioni di carte buone per avere un buon punteggio. Il fatto che le carte da gioco siano scoperte permette ai giocatori di capire quali carte hanno più o meno probabilità di uscire; un po’ come quando si cerca di leggere la mano dell’avversario al river del Texas Hold’em. Queste sono osservazioni che possono dare un’idea di quale può essere una buona mano, ma a partire da questo i giocatori hanno sviluppato vere e proprie tecniche di conteggio per aumentare drasticamente la probabilità di vincita; almeno nei casinò reali.

Il conteggio delle carte

Edward O.Thorpe è considerato il padre delle tecniche del conteggio delle carte nel blackjack. A partire dal lavoro di questo pioniere, varie sono le tecniche di conteggio che sono state create, ognuna diversa e più utile rispetto ad un’altra; in base alla variante del gioco e al numero di mazzi impiegato dal dealer. Ecco un piccolo elenco dei più famosi:

  • KO
  • Hi-lo
  • Hi-opt1
  • Hi-opt2
  • Revere 5 count
  • Revere plus and minus
  • Il Ten count

Il sistema alla base del conteggio delle carte si basa sul fatto che il mazzo non viene mischiato ogni mano, e si possono individuare le mani favorevoli dando dei valori positivi o negativi alle carte che escono e tenendo appunto il conto. Anche se non è illegale questa è comunque una pratica malvista e venire “pizzicati” a contare le carte potrebbe farvi cacciare dal casinò.

Altri giochi fatti solo di probabilità

Se un giocatore non vuole cimentarsi con le carte esistono vari giochi che giocano con le probabilità e lasciano tutto alla fortuna, come le slot machine e la roulette. Non importa quanto si voglia studiare un metodo, puntare solo sul rosso, fare il raddoppio piuttosto che… la roulette è un gioco casuale. Si ha 1 probabilità su 36 di indovinare un numero, percentuale che aumenta solo se si giocano più numeri. Oppure il 50\50 se si gioca rosso o nero. In questo senso è importante ricordarsi che il caso non ha memoria può quindi uscire sempre il rosso o sempre il nero. Anche nelle piattaforme di roulette online dal vivo lo spin segue le stesse regole, rimane quindi solo affidarsi alla fortuna e divertirsi… senza conteggi.